HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Una Tomba per gli alieni: Milena, Albedo, Palude


Ancora un arrivabile brano per Uduvicio “LeoBulero” Atanagi. Dal suo blog, tutto d’un fiato.

L’acqua scivolò sul corpo nudo di Milena, le gocce fredde correndo nelle loro scie, disegnarono forme e geometrie sulla sua pelle bianchissima.

Si guardò i seni, si guardò l’ombelico, l’acqua della doccia che curvava seguiva morbida i lineamenti della pancia, scendeva sul sesso, fino a sgocciolare tra le gambe, sopra i piedi.

L’acqua toccava e schizzava anche sopra quelle piccole protuberanze, le rivestiva di una pellicola trasparente, quei piccoli tentacoli che adesso si muovevano agitati tendendo verso l’alto come piante, crollando poi verso il basso, ondeggiati come le alghe sul fondo del mare.

Era il suo segreto, era la sua nuova forma che era uscita fuori da dentro di lei, che le aveva dato le sue vere fattezze o un accenno alla sua essenza, la sua mutazione verso forse quella bianchezza a cui anche Milena, con le sue cellule ambiva. I tentacoli erano sbucati lentamente, prima in accenni, piccole bolle che poi avevano preso lineamenti precisi, avevano iniziato a muoversi dentro a un prurito. Era stato prima o dopo Teresio?

Sebastian Barsoldi di sicuro li aveva già visti, li aveva succhiati e ci aveva messo le dita, anche in quelle fessure che si formavano, anche dentro dove le dava piacere.

Quando li toccava lei, di solito provava uno strano bruciore, un bruciore bello, senza vergogna, diverso da quando si masturbava, lo definiva un senso fresco e luminoso, era una cosa sua e bella e anche se lo nascondeva, anche se non capiva la faceva sentire speciale e più forte.

Quel giorno però i piccoli filamenti di carne si muovevano veloci, si agitavano violenti in delle specie di spasmi, poi diventavano duri e delle volte frustavano sulla carne come faceva la frusta di Sebastian Barsoldi. Quando li sfiorava, poi, si avvinghiavano alle dita e bucavano, facevano male e lei si chiedeva se fossero loro a sentire qualcosa oppure se quel movimento, quella tensione non nascesse forse da un suo turbamento.

Guardò in alto verso la doccia e vide una miriade di buchini e poi dei fili bagnati e poi infinite gocce e infinite creature che si muovevano fetali dentro alle gocce, poi si toccò la gola e si rese conto di avere un’ansia fortissima, aprì la bocca, il freddo le scivolò sulle labbra, le entrò dove era più caldo, lei gonfiò la pancia, l’acqua ci scivolò sopra veloce, le gocce si persero disordinate sul pube, soffiò.

Cosa succede? Domandò allora, e la sua voce risuonò sola nella doccia vuota, nello scrosciare argentato, costante, in quella luce biancastra che filtrava dall’alto di una fessura che adesso le accarezzava la carne, i capelli, il sedere rotondo, la parte più bianca, più lattea, delimitata dal segno del costume da bagno.

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

AERIA VIRTUS

"l'unico uccello che osa beccare un acquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'acquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Jakob Iobiz

Scrittore

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: