HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per maggio 18, 2018

Con Jugband Blues la vita psichedelica di Syd Barrett diventa una graphic novel | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione di una bella graphic novel dedicata al folle genio di Syd Barrett: Jugband blues, titolo anche dell’ultima song che il Nostro cantò con i Pink Floyd nel secondo disco della band, nel ’68. La graphic novel di Matteo Regattin e Simone Perazzone edita da NPE, attraverso una narrazione ordinata ma psichedelica, ripercorre la vita di Syd Barrett e il suo progressivo scivolare nelle droghe e nella pazzia. Regattin racconta la vita di Barrett, che non fu solo cantante ma anche un pittore, con un albo cartonato dal formato orizzontale e disegni in un bianco e nero molto suggestivo e ricco di sfumature.

A volte, mentre il resto della band suonava un pezzo, Syd si andava a sedere vicino a un amplificatore, scordava le corde della chitarra sino a quando era impossibile suonare e stava per tutta la durata del concerto fermo ad agitare il plettro su una nota…

Roger Keith “Syd” Barrett, giovane pittore in erba nell’Inghilterra del secondo dopoguerra, ha una visione rivelatoria in mezzo ai prati della campagna inglese. Alcuni anni dopo, la band che ha fondato e battezzato con il nome di Pink Floyd Sound si ritrova all’apice della scena underground nella Swingin’ London degli anni Sessanta.

Syd, da studente d’arte, diventa l’incarnazione dello spirito dell’epoca: una figura in grado d’incanalare il flusso degli eventi e dargli una forma, per quanto provvisoria ed effimera. C’è sempre qualcuno che lo cerca, c’è sempre qualcuno che lo aspetta, c’è sempre qualcuno al suo tavolo o nel suo letto. La sua mente, iperstimolata, brilla come una foresta in fiamme.

Annunci

Alcaloidi trascendentali


La distesa di fiori psichici si erge sul prato immateriale, rende ogni aspetto della consuetudine un magma alcaloide in piena trascendenza.

Nessun Dogma presenta “Contro la religione” | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di Contro la religione, volume che raccoglie gli scritti atei di H.P. Lovecraft. Il libro è a cura di S.T. Joshi. Prefazione di Christopher Hitchens, postfazione di Carlo Pagetti.

La fama di H.P. Lovecraft cresce costantemente nel tempo, e allo stesso modo cresce l’apprezzamento dei suoi lettori. Tuttavia, non molti di loro sono a conoscenza del suo conclamato ateismo e della sua lontananza dalla religione, che il creatore di tanti mondi inesistenti ribadiva in numerose occasioni.

Contro la religione contiene dunque gli scritti – pubblici e privati – in cui Lovecraft si è interrogato sulla funzione della religione, sul suo rapporto con la scienza, la realtà e l’indifferenza del cosmo, sulle ragioni della sua scelta atea. Non senza avanzare tesi a volte estremiste, a volte superate, a volte incredibilmente attuali. E spesso controverse, in perfetta coerenza con la sua personalità.

Questa traduzione colma quindi un grande vuoto, e sarà senz’altro apprezzata da tutti coloro che hanno amato i romanzi e i racconti del grande scrittore. Forse li ameranno ancora di più, una volta conosciuto il suo universo filosofico.

Mondo isterico


I refoli delle parole dette si avvinghiano alle estensioni del mio isterico mondo oscuro.

Parasitic Twin in anteprima a Cinecittà | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione della Prima di Parasitic Twin, film gotico scritto da Franco Forte e Francesco Spagnuolo. L’evento avverrà Domani 19 maggio alle 16.00 a Roma, presso il Cinecittà World.

Quattro ragazze. Quattro cugine sole su un’isola in mezzo a un lago: Jana, Emily, Maya e Sara. Vogliono provare il brivido di una vacanza naturalista, in cui riposarsi e rilassarsi lontano dal mondo, e rinsaldare un rapporto che nell’infanzia è stato molto forte, quando rinchiuse in un orfanotrofio hanno dovuto restare unite per difendersi da violenze e soprusi.

Adesso, a distanza di tanti anni, e dopo che ognuna di loro ha avuto le sue esperienze di vita, Jana convince le cugine a seguirla in quel posto, una magnifica riserva naturale di un paese non specificato, forse da qualche parte nei Balcani.

Jana, però, così carina e apparentemente dolce, custodisce un terribile segreto. Ha infatti fatto credere alle cugine di avere subito un intervento per sbarazzarsi di una anomalia congenita, quello che viene chiamato “gemello parassita”, che già altre volte, in passato, si è manifestato nella sua famiglia. Dopo l’intervento, che a suo dire avrebbe asportato ogni traccia del “parassita”, Jana ha organizzato una breve vacanza portando le cugine su quell’isola sperduta, dove già era andata da ragazzina con i genitori adottivi. Una vacanza di quelle di moda fra i giovani d’oggi: una full immersion nella natura senza alcun contatto con il mondo civile, seppure solo per pochi giorni, in cui tornare a essere le grandi amiche che erano state nell’infanzia.

Quello che le ragazze non sanno è che anche Jana, come le loro antenate che hanno avuto un “gemello parassita”, è attirata dal richiamo ancestrale dell’isola.

Grazie all’aiuto di Doris, una vecchia pazza condannata all’esilio sull’isola, predispone l’oscuro cerimoniale: solo offrendo l’anima e il corpo di altri esseri viventi, Jana potrà assorbire dentro di sé l’energia necessaria per alimentare quell’oscena creatura e farla nascere direttamente dal suo corpo.

È così che l’isola agisce da tempo immemore: con il sacrificio di anime innocenti che non sanno ciò che le aspetta. Perché quello è il solo luogo in cui i gemelli parassita possono nascere, in una dimensione aliena che non rispetta il normale corso del tempo.

Intrigante, tutt’altro che commerciale, qualcosa mi dice anche ben fatto. Andiamo?

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e dintorni

La vostra sala da thè digitale

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Scrittore horror.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

👩‍🎨 Drawing artist 🇮🇹 27 y/o ♍️ 📨 evelynartworks@virgilio.it 🌛🌓🌜 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

Giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Tanti capelli.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: