HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per aprile 22, 2020

Gioventù etrusca #4: La Costellazione | La Nuova Verde


Sul blog LaNuovaVerde un bel racconto di Francesco Mila, La Costellazione, un esempio di come si possa coniugare la solitudine siderale tipica di certi rami del fantastico con il fluire quotidiano tipico del realismo mainstream. L’incipit del racconto:

Su come ho raggiunto il pianeta, sul tempo trascorso dal mio arrivo ho ipotesi vaghe. La navicella ovoidale al di qua del cancello, lo strato di muschio e licheni agli angoli degli oblò, sul tettuccio, nelle insenature delle quattro ruote – sgonfie – del carrello d’atterraggio, mi fanno pensare che qualche anno sia un tempo verosimile. La navicella non sono mai riuscito a perlustrarla; è chiusa, e il freddo e la notte perenne concorrono a farne l’interno più buio e insondabile. S’intravedono una specie di timone, i motivi offuscati della tappezzeria. E un alberello, minimo e senza spessore, che pencola per gli spifferi.
Le stelle di questo cielo sembrano sempre sul punto di spegnersi. Alcune scompaiono, diventano via via più rosse finché una notte, svegliandomi, al loro posto ne trovo altre. Più giovani, di un lucore meno scarlatto. Poi anche queste s’ingrossano, ricordano un rubino o un’emorragia. Ho cercato di localizzare un sistema, una galassia. Impossibile: la condizione di questi soli è troppo precaria; nessun nome, nessun punto di riferimento.
Ad alcune stelle m’affeziono. Un certo modo di ammiccare – ma forse sarebbe più corretto “agonizzare” –, la lascivia di quelle che muoiono nel rettangolo di cosmo che osservo dalla finestra della mia camera: finisco per prenderle in simpatia, do loro un nome e nello spazio fioriscono il timo, l’erica, la piracanta; le ho chiamate come le piante in cortile – piante che per qualche ragione sopravvivono alla scarsità di luce.

*

D’inverno il cielo è buio, quasi nero; il silenzio è assoluto e grilli, rane (c’è un piccolo stagno, a Sud della casa), ogni insetto, ogni animale ammutolisce; rimango l’unico a produrre rumore. Per lo più tosse, starnuti; dal mio arrivo avrò avuto una dozzina di raffreddori. Col tempo, ho adottato diversi sistemi per non ammalarmi: mi avvolgono tre strati di lana, sotto la maglia termica che non tolgo mai; esco, mi lavo solo se necessario. Dopo, per esempio, che ho gettato la spazzatura nell’atmosfera. Quando, per esempio, l’odore dei vestiti sporchi mi inibisce il sonno. Oltre a me, in casa non abita nessuno. Ma qualcuno dev’esserci stato. E libri, e stufa, e scorte me lo testimoniano. Forse, ipotizzo, la persona che ha scoperto il pianeta, che ha apposto la targa sul muro del capanno in cortile.
Della vita di prima – se mai è esistita, prima, una vita – non ho memoria. Tempo fa avevo cominciato a pensare che forse potevo essere nato qui. Ma in tutto il pianeta non avevo ancora trovato l’ombra di un genitore. Nel capanno, comuni attrezzi da giardinaggio; sotto, nello scantinato, un remo, un albero di limone, scorte alimentari e grossi sacchi di truciolato: neppure un capello, un’unghia che non fosse riconducibile a me. Non ricordavo un passato, un’infanzia, una famiglia. Poi una notte avevo deciso di avere comunque diritto a queste cose. Avevo cominciato a misurare la mia altezza, appuntavo i regressi a matita sullo stipite della porta. Dalla prima misurazione ho perso dieci centimetri – e pensavo che mia madre, mio padre, pure se morti potessero dirsi orgogliosi.

LYCIA – Gray December Desert Day


…i raggi del sole deviati via…

Le filosofie di Sherlock Holmes | SherlockMagazine


Su SherlockMagazine la segnalazione di questo interessante saggio letterario, che apre la via a nuove riflessioni e approfondimenti: Le filosofie di Sherlock Holmes, a cura di Luigi Siviero.

Cos’è la conoscenza per Sherlock Holmes? Quali sono le sue conoscenze? La famosa lista di saperi dell’investigatore stilata dal dottor Watson in “Uno studio in rosso” rende interessanti e più che legittime queste due domande.

Naturalmente le risposte non coincidono con quella lista stessa, che nel presente saggio è anzi solo il punto di partenza di una riflessione sui massimi sistemi (cioè, su cosa ne pensi Sherlock Holmes – e ovviamente Sir Arthur Conan Doyle che ne faceva vivere le avventure per mezzo della sua penna – dei massimi sistemi) e sul perché Sherlock Holmes abbia voluto dapprima fare il detective e poi ritirarsi e diventare apicoltore.

Sherlock Holmes è un positivista? Il personaggio di Doyle è uguale a se stesso in tutte le 56 avventure oppure evolve? Davvero non nutre alcun interesse per la letteratura?

Solipsismo cinico e inumano


Portando la complessità a livelli stellari puoi accorgerti di come il tuo punto di vista biologico sfumi in una nuvola di vapore inconsistente e periferico, come se ogni problema fosse qualcuno che, appena morto, non importi più a nessuno.

Lucio Besana è il vincitore del Premio Hypnos 2020! | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione del vincitore del Premio Hypnos 2020, concorso della Edizioni Hypnos riservato al miglior racconto fantastico. Complimenti ai finalisti e al vincitore:

A vincere è stato il racconto Subotica di Lucio Besana, mentre Il Tango è uno stregone di Livio Cazzulani si è piazzato al secondo posto. A chiudere il podio, invece, è Nel mio garage il soldato brucia di Jacopo de Ponti. Il racconto di Besana sarà pubblicato sul numero 11 della rivista Hypnos.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

listen to the tales as we all rationalize

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: