HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per giugno 18, 2020

15. In Every Home A Heartache – Fields Of The Nephilim Live @ Astoria London 21 Nov 1987


Subdolamente scivola via su fiumi di nero e collosi di abissi inenarrabili.

Precarious (The Long Goodbye) | ABORYM ft. Macelleria Mobile di Mezzanotte


Brano degli amici Aborym in cui performa anche MacelleriaMobileMezzanotte, praticamente un cocktail esplosivo di amici che amo frequentare. L’abisso di liquida oscurità racconta della sua natura inumana…

INTERVISTA AGLI AUTORI FABIO ALOISIO E ALESSANDRO NAPOLITANO


Su SalottoLetterario è stata pubblicata una bella intervista a Fabio Aloisio e Alessandro Napolitano, autori di NewCoin Corporation, edito da DelosDigital. Un estratto della chiacchierata:

Parliamo un po’ del vostro nuovo libro “NewCoin Corporation” per la collana FuturoPresente di Delos Digital. Di cosa tratta? Quali sono i temi principali? 

 

ALE – “NewCoin Corporation” lo potremmo definire come uno stress test. Abbiamo preso come modello la società di oggi, con tutte le sue contraddizioni e il precario equilibrio politico – economico sul quale si regge, e le abbiamo scaricato contro un bel po’ di pressione sociale. Il risultato è stato un racconto ambientato in un futuro neanche troppo lontano, piuttosto plausibile, dove vorremmo tanto non essere costretti a vivere.

 

“NewCoin Corporation” è certamente molto attuale e tratta tematiche piuttosto “calde”: da dove nasce questa vostra opera a quattro mani? 

 

FABIO – Quest’opera è partita da Alessandro: l’aveva scritta per il premio Kipple (dove è arrivata in finale) in una versione con circa metà delle battute. Qualche mese dopo mi ha chiesto se fossi interessato a fare parte del progetto: continuare il racconto dove finiva la versione originale. Una bella sfida per una storia che aveva già un “THE END”! Chiacchierando, si è trovata un’idea che ampliasse il racconto e desse una cornice più dettagliata dei fatti che stanno alla base.

 

Avete all’attivo altre pubblicazioni? 

 

ALE – Di recente sono usciti due e-book: Grand Vintage Bazaar (Kipple off. Libraria) e Sherlock Holmes e l’ultima rivelazione (Delos Digital).

 

FABIO – Ho pubblicato racconti su Robot (“Survival” e “Testa di Pecora”), Urania (“Mercy”), Delos Science Fiction(“Fuga”) e LethalBooks (“Penisolatomica”). Assieme abbiamo partecipato all’antologia “Atterraggio in Italia” del Collettivo Italiano Fantascienza (CIF). Partecipo anche ai contest letterari di Minuti Contati.

Cos’è Distòpia, il nuovo Millemondi estate italiano | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com l’annuncio più o meno ufficiale, visto che se ne parla da un po’, del nuovo MilleMondi Urania in uscita quest’estate nelle edicole a luglio, dedicato agli autori italiani. Il titolo? Distòpia, of course. Ecco l’intervista al curatore Franco Forte:

Un nuovo Millemondi estivo dedicato alla fantascienza italiana: allora l’idea, lanciata l’anno scorso con l’antologia Strani Mondi, funziona?

Direi proprio di sì, funziona alla grande. La risposta del pubblico, soprattutto, perché senza di quella tutte le idee di chi fa editoria, anche quelle considerate le migliori e le più rivoluzionarie, possono essere archiviate senza rimpianti. Ma quando i lettori si fanno sentire, acquistando i libri e commentandoli sui vari social o negli ambiti in cui hanno spazio, allora significa che il lavoro è andato a buon fine e l’esperimento può proseguire. In questo caso, con l’antologia Strani Mondi la sfida era duplice: prima di tutto cercare di mettere insieme una buona raccolta di racconti italiani che piacesse al pubblico (e questo mi pare sia accaduto, sia per le vendite registrate, superiori alla media della collana, sia per i commenti positivi che sono circolati intorno al volume), e poi capire se era davvero possibile rendere questo appuntamento con la narrativa italiana di SF di qualità un momento annuale di confronto, dalle pagine della collana più illustre d’Italia. L’uscita annunciata del prossimo Millemondi tutto italiano, Distòpia, va in questa direzione: la conferma che la fantascienza italiana c’è, sa misurarsi allo stesso livello con quella anglosassone e può dunque essere proposta al pubblico mettendo da parte quel maledetto senso di impotenza che ci coglieva tutti (intendo noi operatori del settore), quando proponevamo belle opere italiane che venivano sistematicamente ignorate dai lettori, più propensi a mostrare interesse solo per la narrativa straniera. Se posso permettermi… ah, che soddisfazione!

Gli autori del volume sono un bel mix tra scrittori di esperienza e nomi nuovi. Come ha funzionato la selezione dei racconti?

Hai colto l’aspetto essenziale di queste raccolte, che mi anima da sempre. Io credo che il giusto mix di autori di valore, già conosciuti al pubblico (come per esempio Valerio Evangelisti, o Nicoletta Vallorani, che contribuiscono anche a dare grande prestigio all’antologia nella comunicazione con la stampa istituzionale, per esempio) e alcuni esordienti di qualità, selezionati con cura e dopo un attento lavoro di scouting fra le nuove leve, sia la formula giusta da proporre al pubblico. Se guardiamo Distòpia troverete autori e autrici che rispondono a questi parametri, ovviamente cercando di dare risalto ai vincitori delle nostre principali manifestazioni rivolte alla narrativa di SF, ovvero il Premio Urania per i romanzi (e Francesca Cavallero ne è l’ultima testimone, avendolo vinto l’anno prima con il bellissimo Le ombre di Morjegrad) e il Premio Urania Short per la narrativa breve (rappresentato in questo caso da autrici come Linda De Santi, M. Caterina Mortillaro e Simonetta Olivo), oltre ad altri autori selezionati fra quelli che tengo costantemente d’occhio e di cui ho letto splendidi esempi di narrativa di Sf durante il corso dell’anno.

Certo, non è mai possibile dare una panoramica esaustiva degli autori di fantascienza di un Paese in una antologia che può contenere una dozzina di racconti, però senz’altro credo che questi volumi della serie Millemondi possano contribuire a dare risalto alla narrativa nazionale di SF, facendo conoscere autori nuovi e rimarcando le capacità di quelli già noti. Lo sforzo che sto facendo per dare più opportunità a tutti mi pare eclatante, se non altro perché nessuno degli autori (tutti bravissimi, sia chiaro) ospitati in Strani Mondi è presente in questo Distòpia (e questa è stata una scelta, non semplice casualità).
La mia idea, come ho già spiegato in tante altre sedi, è quella di continuare su questa strada, offrendo ogni anno ai lettori (e intendo i tanti lettori di Urania, che non è detto siano gli stessi che frequentano gli ambienti della science fiction e dunque conoscano gli autori che presentiamo) una rassegna del meglio della narrativa italiana di fantascienza di qualità, con un giusto mix di autori noti ed esordienti (o emergenti) da tenere d’occhio, nella speranza di contribuire in maniera attiva al consolidamento della fantascienza nazionale.

Dronny Darko & ProtoU – Energy Forms


Brandelli di punti esistenti che non vedrai mai.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Nerxes.com

– Daily writings.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: