HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per agosto 31, 2020

Olivia Louvel – SculptOr | Neural


[Letto su Neural]

Sono nove le composizioni che Olivia Louvel raccoglie in questo album, ispirato alla vita e ai testi di Barbara Hepworth, scultrice modernista inglese, contemporanea di Henry Moore e scomparsa nel 1975 in un drammatico incendio del suo studio in Cornovaglia, ora sede di un museo a lei dedicato. Louvel non è nuova agli intrecci di simili narrazioni ed è sempre a suo agio fra creazione poetica e documentazione, organizzando la sua stessa voce in maniera scultorea, fra tagli più netti e rotondità armoniche, sussulti digitali e silenzi, attivando la sua controllata operatività in maniera cantata o parlata. “Use Your Own Body”, la prima traccia in scaletta, immediatamente c’immerge nelle atmosfere del progetto, fra ticchettii – come d’una macchina da scrivere nervosamente utilizzata – e sensuali cantilene spoken word. La sound artist s’avvale per le sue composizioni di AudioSculpt, un software molto visivo nell’elaborazione del suono e ottimizzato al fine di modificare file audio. L’interazione che ne deriva non è poi tanto dissimile da quella di un artista tradizionale che elabora dei bozzetti per un’opera scultorea, semmai modificandone in successive versioni alcuni sensibili particolari. La fisicità della scultura e il suono nella sua concretezza sono punti fermi che illuminano ogni solco delle tracce presentate. “Detesto un giorno senza musica, senza lavoro, senza poesia”, scriveva Hepworth, e per Louvel questa è sostanza reattiva, rafforzata dalla creatività, dalla passione, dalla vicinanza a un siffatto modello di donna. In “I Draw What I Feel In My Body” Louvel rincara la dose dando voce ad un protofemminismo a largo spettro che oggi è sviluppato in maniera certamente lucida e produce criticamente suggestioni affascinanti, assai bene manipolate con tagli decisi ma dal cipiglio decisamente sensuale, con parole organizzate in forma nuova, come plasmate, operazione che ha ancora a che fare con la pratica della scultura. Una delle tracce più significative dell’album è sicuramente “The Weaver”, dal quale trapela una grazia un po’ inquietante, ipnotica e solenne ma anche meticolosamente cesellata, così come in “The Sound Of A Mallet” è una ritmicità raggelata quella dei colpi agiti, musica per le orecchie dell’artista che dà forma a un’opera. SculptOr è un album perfetto, insomma, nella fusione di sensibilità in totale sintonia, un opera ricca di suggestioni autoriali e musicalmente impeccabile.

Il crimine psichico


Aspetto di essere incastrato dalla videocamere craniali di testimoni virtuali, quelli che ancora non sono sulla scena del crimine psichico.

Gealdýr – Völuspá (Official Music Video)


Nel norreno mistico e surreale istinto, ti rifugi…

Lasciami sognare


Sogno una costellazione psichiatrica di pura esponenziale surrealtà.

Public Image Limited – Public Image (Official Video)


Le arzigogolate, dissonanti e fuori tempo, architetture del punk evoluto. Mistico mitico espressionismo destrutturante, Dada!

La Ragazza con la Valigia

Ironia e parodie, racconti di viaggio e di emozioni…dentro, fuori e tutt’intorno !!

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Sincronicità Spicciola

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: