HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

YouTG.NET – Regeneron e Remdesivir: nuova trincea economica nella guerra al Covid19  


Un articolo di Arnaldo Pontis su cui riflettere attentamente, in cui l’attualità si mischia con una proiezione futura che ha, a sua volta, l’amaro sapore di un presente prolungato, un incubo distopico che diviene realtà. Su YouTG.

Sappiamo tutti che il presidente USA Donald Trump, ricoverato per problemi respiratori dopo la scoperta della sua positività al Covid19, è stato dimesso dopo pochi giorni.
La notizia, largamente diffusa dai media in tutto il mondo e anche dallo stesso Trump, con una serie di messaggi via twitter e video, rende noto a tutti il modo con cui il presidente americano sottoponendosi volontariamente a una portentosa cura sperimentale sia riuscito a superare velocemente la crisi causatagli dall’infezione da Covid19.
Cura portentosa che non è stata certo possibile per molti altri suoi coetanei, americani e no. Morti in una guerra contro un virus che, in particolare negli Stati Uniti, ha raggiunto ormai 200mila vittime. Tanti di questi erano anziani, come Trump. Tutti però erano comuni mortali senza accessi privilegiati a questi farmaci, riservati a “VIP” come lui.

Trump, ovviamente può esultare per il risultato raggiunto e, seppure ancora in quarantena, imperversare sui media e riprendere a pieno regime la sua campagna elettorale per le presidenziali. Forte di un programma politico conservatore della peggior specie che non mancherà di portare avanti come ha cercato di fare finora. Lo farà per esempio stroncando qualsiasi ipotesi di sanità pubblica sia stata messa a disposizione dei meno abbienti in America. Il miliardario Trump, se rieletto, demolirà un “welfare pubblico” americano ancora agli albori a partire proprio dallACA (Affordable Care Act)  quel famoso “Obama Care” che ha tentato di demolire fin dal giorno del suo insediamento come presidente USA.
E nell’esultare odierno Trump non dimentica certo di ringraziare pubblicamente questa nuova medicina la REGN-COV2, non ancora approvata dalle autorità statunitensi. Un farmaco prodotto dall’azienda biotecnologica americana Regeneron Pharmaceuticals Inc. che, com’è ovvio, nell’arco di appena 48 ore dalla dichiarazione di Trump, ha fatto registrare una forte impennata delle proprie quotazioni in borsa e sui mercati.

Stiamo quindi assistendo, in questa guerra contro il virus, all’aprirsi di una nuova “trincea”, parallela e analoga a quella della gigantesca “corsa all’oro” che contraddistingue oggi la ricerca di un vaccino contro il Covid19. Uno scenario di guerra di cui abbiamo parlato su YouTG anche in questo articolo. Una guerra con enormi interessi in gioco e risvolti economici e sociali globali. Che ha assunto e assumerà dimensioni altrettanto mostruose. Se per la prima trincea è ipotizzabile a breve la messa in commercio di diversi farmaci “preventivi” contro il Covid19 è altrettanto ipotizzabile come, per poter somministrare questi vaccini all’intera popolazione mondiale, sia necessario un processo lungo e complesso in un periodo di tempo che abbraccia più generazioni di individui.
Nell’arco di tutto il tempo necessario a vaccinare la popolazione mondiale appare quindi ovvio quanto sia importante prepararsi a combattere anche lungo l’altra “trincea” dei trattamenti di cui si sta parlando. Sarà indispensabile curare efficacemente chi, nei prossimi anni e nonostante la presenza di un vaccino, continuerà a infettarsi di Covid19 e affollerà comunque gli ospedali o le strutture sanitarie.

Perché il contagio continuerà, lo sappiamo tutti. E continuerà ancora a lungo. Il Covid19 continuerà a diffondersi anche con un vaccino preventivo efficace. Per motivi che sono facili da intuire. Solo in Europa saranno infatti milioni quelli che non si potranno vaccinare subito per indisponibilità di vaccini contemporaneamente e per tutti. Una corsa globale all’approvvigionamento per accaparrarsi centinaia di milioni di dosi scatenerà la guerra anche tra i diversi sistemi sanitari dei nostri civilissimi paesi occidentali. Ognuno penserà innanzitutto per sé e per i propri cittadini. Esattamente come sta avvenendo anche ora nelle fasi di ricerca e sperimentazione in attesa dei brevetti. Sappiamo anche che, nel resto del mondo, milioni di persone si infetteranno comunque perché il vaccino non se lo potranno economicamente permettere. E questo avverrà non soltanto nei molti paesi del terzo mondo che non hanno, non avranno mai, sistemi sanitari adeguati per l’assistenza diffusa e forme di sostegno alla medicina preventiva. La corsa senza regole verso sistemi di assistenza sanitaria di tipo assicurativo privatistico, che sono in grado di assistere sempre meglio solo i privilegiati, in base a criteri meramente improntati al profitto economico e mai a motivazioni sociali o sanitarie, è in atto ovunque e da molto tempo. Non solo negli Stati Uniti il business-welfare è un mercato con ben poche regole e con una scala di valori prioritari eticamente discutibili. Un mercato dove, per curare i primi, ci si dimentica molto rapidamente degli ultimi che non sono in grado di scalare i suoi scalini.
Sappiamo che succederà e tanti si infetteranno comunque anche se riuscissero, prima o dopo, gratis o a pagamento, a vaccinarsi. Dato che, al pari di quanto avviene per molti altri vaccini, compresi quelli anti-influenzali, nessun vaccino sarà mai efficace nella totalità dei casi.

I primi risultati di uno studio validato dal NIAID (National Institute of Allergy and Infectious Diseases) confermano anche essi i risultati dei primi studi delle aziende su questi farmaci, evidenziando come in pazienti ricoverati in ospedale con COVID-19 il Remdesivir abbia ridotto il tempo di recupero in media a pochi giorni. È interessante notare che l’Istituto nazionale per le malattie infettive americano è guidato dal noto Antony Fauci che, seppure venga considerato il massimo esperto di virologia negli Usa, non è particolarmente gradito all’Amministrazione Trump e si dimostra critico su molte scelte. Ma tutti sono consci del fatto che, come ha aggiunto O’Day nella sua lettera pubblica, soprattutto con i costi della sanità che negli Stati Uniti è quasi totalmente in mano ai privati, una cura efficace di questo tipo comporterebbe un risparmio medio ospedaliero di circa 12.000 dollari per ogni paziente. A fronte di tutte queste considerazioni Gilead dichiara che applicherà un prezzo “governativo” di 390 dollari per fiala, mentre il prezzo per le compagnie di assicurazione private USA sarà di 520 dollari per fiala. Non è ancora noto quali saranno i costi per la quota di farmaci che potrà essere esportata.
Quindi, a oggi, abbiamo alcune ipotesi ma non esiste nessuna certezza in questa guerra contro il Covid19, combattuta su due fronti e su due trincee parallele. Non sappiamo quanto costerà realmente alla collettività e ai singoli, non sappiamo quanto durerà, e non sappiamo quanti , alla fine, sopravvivranno allo sforzo economico, sociale e sanitario.
Anche se qualche idea su quanto ci costerà un vaccino o una cura contro il Covid19 possiamo anche farcela. Dopotutto si tratta di prodotti soggetti a privative industriali e regole commerciali che saranno appannaggio di alcune multinazionali e a disposizione di alcuni Paesi. In mano a soggetti fortunati e in grado di decretare chi avrà diritto ad una cura costosa che andrà distribuita a lungo nel tempo e diffusa su centinaia di milioni di persone.
E certamente possiamo anche immaginare che le case farmaceutiche, le multinazionali e molte persone influenti negli Stati Uniti saranno tra i soggetti più fortunati. Siamo certi che i loro azionisti e amministratori continueranno ad affollare le classifiche di Forbes, mentre noi normali cittadini, quando potremmo permettercelo, affolleremo le corsie degli ospedali.

No comments yet»

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Will I have the power to love???

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: