HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Concerti

HANGAR – Evento ZEROOTTO | Cagliari


Ricevo e volentieri diffondo: chi può vada a sentire e vedere!

L’ottavo evento Hangar presenta in questa occasione e nella consueta cornice del MayMask due interessanti progetti solisti locali. Il primo live  sarà l’esibizione di WilliamFrancese,  pseudonimo di Guglielmo Mereu,  che presenta un suo recente  lavoro di sonorizzazione elettronica di matrice ambientale. La seconda parte dell’evento sarà invece dedicata al progetto Ramplingg, esperienza solista di matrice sperimentale e noise/industrial della musicista Sara Cappai (Diverting Duo) che in questa occasione ci presenta  dal vivo  il suo recentissimo lavoro “Cold device”, un Ep  inciso  in edizione limitata su cd per Tiny Speaker (Italia) e Etch Wear (Norvegia), in distribuzione nel nostro paese dal mese di settembre 2017.

Annunci

MAGAM – Sparkling and Crackling [live]


La notte ha il suo odore e colore, quando ogni cosa è ferma…

ROGER WATERS: “US+THEM” – IL TOUR IN ITALIA A MILANO E BOLOGNA! | PINK FLOYD ITALIA


Sul blog PinkFloydItalia la segnalazione dei concerti italiani di Roger Waters: Milano e Bologna, 17 e 18 aprile, 21 e 24 aprile.

Attenzione: I concerti di Bologna avranno due configurazioni diverse: il 21 con parterre in piedi  mentre il 24 con parterre numerato. Le prevendite saranno aperte sul circuito Ticketone a partire dalle ore 11 del prossimo martedì 3 ottobre: i prezzi dei biglietti, come confermato a Rockol dalla stessa D&G, sono ancora in via di definizione.

Ci vediamo lì?

RECENSIONI: DAVID GILMOUR – LIVE AT POMPEII – VERSIONE CINEMATOGRAFICA | PINK FLOYD ITALIA


Su PinkFloydItalia la recensione a David Gilmour – Live at Pompeii. Tra poche ore vado a vedere, già vibro…

Il film inizia con un mini-documentario dalle prove a Brighton all’arrivo a Pompei, dove mostrano l’inizio dell’assolo di In Any Tongue nel soundcheck, altamente spettacolare, senza nessun pubblico.. Poi si inizia. Non farò un elenco delle sensazioni canzone per canzone ma vi basti sapere che le riprese di Gavin Elder sono altamente spettacolari e danno davvero la sensazione di assistere al concerto, una piccola consolazione per chi -come me- non ha potuto assistere dal vivo a questo evento, senza parlare della parte audio: sinceramente una pulizia del suono così l’ho sentita raramente, tutti gli strumenti sono facilmente riconoscibili, compreso il coro, e per la chitarra di Gilmour non ci sono parole: sembra che stia suonando davanti a me in presa diretta. Sono ancora sconvolto. Vorrei sapere che diavolo di microfono hanno usato per registrarla.. L’esecuzione è stata pressoché perfetta, nessuna sbavatura, e mi pare nessun ritocco evidente dal live originale se non in una strofa di “Rattle That Lock”, ma per la certezza assoluta bisogna parlare con chi al concerto ci è stato dal vivo. Un David molto concentrato sulla performance, spesso ad occhi chiusi in piena “trance” musicale e davvero commovente in “A Boat Lies Waiting” dove sembra cercare Rick nel cielo, senza parlare di Comfortably Numb, In Any Tongue, High Hopes.. La parte di assolo iniziale di “Shine On..” sembra presa direttamente dal disco originale, un suono che.. bo, non lo so descrivere. Insomma avrete capito che a me il concerto è piaciuto parecchio. L’effetto che mi ha fatto vedere Live At Pompeii sul grande schermo è incredibile, mi viene voglia di costruirmene uno tutto mio, le pareti del cinema in Sorrow quasi tremavano e il Dolby Dts ha funzionato alla grande anche se non in versione “Atmos”.

DAVID GILMOUR – LIVE AT POMPEII AL CINEMA – L’INTERVISTA | PINK FLOYD ITALIA


Su PinkFloydItalia c’è una bella intervista a David Gilmour, che proprio oggi (e soltanto qui in Italia per altri due giorni) proietta il suo David Gilmour a Pompei nei migliori cinematografi esistenti. Io andrò a vederlo venerdì…

DD: Il concerto di Pompei è spettacolare, con le gradinate vuote e il pubblico al centro dell’arena. Prima di sentire alcuni spezzoni del concerto vorrei parlare con Gilmour di un’altra volta in cui Pink Floyd suonarono nello stesso anfiteatro a Pompei, senza un pubblico, nel 1971. Questo concerto è disponibile online e nell’ultimo boxset dei Pink Floyd. Qual è il tuo ricordo del film del 71?

DG: Passammo qualche giorno là,  andammo sul monte del Vesuvio, e in delle sorte di piscine di zolfo bollente, e registrammo tutto in modo piuttosto amatoriale, il live fu registrato in una macchina a 8 tracce, e in qualche modo i nostri ragazzi riuscirono a far funzionare il tutto. Ne abbiamo ottenuto un bel film.

DD: Vi preoccupaste dei rischi di disturbare il luogo?

DG: Allora? No, non avevamo un sistema di amplificazione perché i microfoni erano collegati direttamente al nastro, c’erano solo i nostri amplificatori, quindi non penso ci fossero rischi di danneggiare niente. Non come adesso, abbiamo dovuto assicurare gli abitanti della città e l’amministrazione del sito archeologico che non avremmo fatto alcun danno.

The Dream Syndicate & John Paul Jones of Led Zeppelin – “How Did I Find Myself Here” – YouTube


Che ci fa John Paul Jones dei Led Zeppelin assieme ai Dream Syndicate? Una meraviglia acida e disturbante del genere, ecco che ci fa, mentre suona quel fantasmagorico oggetto ad almeno otto corde e display cibernetico che tanto devasta le meningi, ecco che ci fa…

DAVID GILMOUR: “ONE OF THESE DAYS” LIVE @ POMPEII | PINK FLOYD ITALIA


[Letto su PinkFloydItalia]

Manca poco all’uscita nelle sale cinematografiche di David Gilmour: Live At Pompeii e il canale YouTube ufficiale non manca di ricordarcelo con anteprime ed epk: l’ultimo video integrale riguarda One Of These Days, l’unico brano suonato anche nel 1971 dai Pink Floyd.

Durante le interviste sull’uscita del Live, David ha rilasciato un’affermazione sui progetti futuri, dove dice che ci sono canzoni quasi finite, che non sono state pubblicate in Rattle That Lock, ma che lo saranno in un prossimo album, che si augura, “senza fare promesse”, di pubblicare prima dei quasi 10 anni occorsi per Rattle That Lock. E sicuramente non farà nessun nuovo Tour se non ci sarà un nuovo album da pubblicizzare. Restiamo in attesa e incrociamo le dita!

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ Freelance illustrator/cartoonist 👩‍🎨 🇮🇹 🌙 26 🔮

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di geopolitica, diritto e tematiche ambientali, attraverso un'ottica globale sulla società europea ed internazionale.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: