HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Cyberpunk

Christopher Vitale – Networkologies: A Philosophy of Networks for a Hyperconnected Age – A Manifesto | Neural


[Letto su Neural.it]

Non abbiamo ancora nessuna comprensione globale delle reti. Gli impatti tecnologici ed economici sono ragionevolmente ben documentati ma stiamo ancora probabilmente grattando la superficie del sociale e delle sue conseguenze politiche. L’autore qui intraprende un compito ambizioso: lo sviluppo di una “filosofia delle reti” in due parti. La prima è un’introduzione che spiega con attenzione i principali concetti, mentre la seconda da vita ad una sorta di vero e proprio manifesto. La visione risultante può essere riassunta con il concetto che “tutto nel mondo è composto da reti di reti”. Considerando lo spazio, il tempo, la storia, l’intelligenza, l’economia e la politica, con la nostra attuale esperienza digitale attraverso questa lente è più facile approcciare il tema, una dipendenza dalle informazioni che è soddisfatta attraverso vari canali. Immagini, video e testo sono fagocitati senza ricorrere alle vecchie categorie di spazio e tempo. Queste diverse dimensioni (il tempo e lo spazio, soprattutto) collassano in nuovi percorsi, che in qualche modo rimangono sempre collegati. Nel manifesto Vitale formula questo nuovo scenario fornendo uno spettro di definizione per le “reti” e articolando una chiara passione per il concetto di complessità. Il lavoro è evidentemente incompiuto (continua sul suo blog, con un sacco di materiale aggiuntivo) e la (gratificante) esperienza di lettura varia da illuminante e coinvolgente ad un po’ oscura, con densi paragrafi fitti di informazioni e riferimenti.

I mondi immaginari di Brugnoli e Battisti tra storia, scienza e futuro – Associazione World SF Italia


Un resoconto della presentazione di pochi giorni fa, che ha visto protagonisti Alessio “Galessio” Brugnoli e me, alla manifestazione Radar. Sul sito della WorldSFItalia.

Una serata molto partecipata nella quale storia e futuro l’hanno fatta da padrone. Sono alcune delle principali tematiche sviluppate nell’incontro letterario “Percorsi della fantascienza e fantastico italiano”, tenuto nei giorni scorsi nella Biblioteca “Guglielmo Marconi” di Roma, nell’ambito di Radar, rassegna multidisciplinare dedicata al mondo dell’immaginario.

Protagonisti della conversazione, condotta dal saggista e ideatore di Radar Pier Luigi Manieri, sono stati gli scrittori di fantascienza Alessio Brugnoli e Sandro Battisti. I due autori, accomunati dalla grande passione per la storia che rimane un punto basilare delle loro opere, hanno presentato i romanzi Lithica (Ed. Kipple Officina Libraria) con il quale Brugnoli ha vinto il Premio Kipple 2014 e L’Impero restaurato che ha portato Sandro Battisti sul podio (ex aequo con Francesco Verso) del Premio Urania 2014. Per completezza di informazione va evidenziato che L’Impero restaurato è stato pubblicato nello scorso novembre nel doppio numero di Urania dal titolo Il sangue e l’impero in cui è presente anche il romanzo Bloodbusters di Francesco Verso.

Cuckoo, invisible encryption on social networks | Neural


[Letto su Neural.it]

L’ubiquità e il loro enorme numero di utenti rende i social network la più popolare piattaforma online mai realizzata e anche il livello di controllo d’autorità su tali piattaforme è grandissimo, perfino se questo non è particolarmente percepito dagli utenti. “Cuckoo” di Jochen Maria Weber affronta questa serie di fatti trasformando queste piattaforme in qualcos’altro. Egli cerca di “nascondere” su di esse informazioni riservate, invece di renderle più pubbliche possibili. Il progetto crittografa i messaggi in “parole, significati e rumore generati casualmente”, diffondendoli su più reti contemporaneamente e poi utilizzandoli per formare altre frasi pubblicate sui social network circondati da altrettante “rumorose” articolazioni casuali. Una ricevente Cuckoo-unità è in grado di filtrare e decifrare i messaggi in base ai metodi di crittografia, di data e ora. È come Weber lo definisce “un uovo nei nidi degli altri” che facilita la riappropriazione temporanea di queste piattaforme, sapientemente tutelando la privacy.

La bizzarra ecologia di Mondo9 | OggiScienza


Da OggiScienza un post assai particolare e davvero esaltante per chi segue la SF italiana. Un’analisi scientifica del Mondo9 di Dario Tonani. Bellissimo, fantastico; un estratto:

Che cosa accadrebbe se in cima alla piramide alimentare ci fosse il metallo?

Questa la domanda su cui sono costruite Le cronache di Mondo9, la saga fantascientifica di Dario Tonani che, dopo aver vinto diversi premi in Italia, ha varcato i confini nazionali venendo addirittura inclusa – in Giappone – fra i dieci migliori romanzi di fantascienza usciti nel 2014. Un successo confermato anche dall’uscita della serie completa nella collana Millemondi di Urania, la prima volta assoluta per un autore italiano.

Mondo9 è un pianeta aspro e selvaggio, in gran parte ricoperto da deserti di sabbia velenosa sui quali si muovono gigantesche navi su ruote. Caratteristica principale di queste navi è il fatto di essere senzienti e mosse da istinti primordiali. Singolare è il loro rapporto con gli esseri umani, che ne sono i manovratori ma anche i prigionieri e, non di rado, il nutrimento; può infatti accadere che i loro fluidi organici vengono sfruttati per lubrificare le migliaia di ingranaggi dei colossi metallici, consentendo loro di continuare a viaggiare e a combattere gli uni contro gli altri. Non esiste elettricità, e vapore, olio e sangue sono i soli combustibili che alimentano le macchine.

Il punto di forza di questo ciclo è senza dubbio l’originale rilettura del rapporto fra uomo e macchina, o meglio fra carne e metallo. Gli esseri umani non sono infatti i soli organismi viventi a vivere in simbiosi con le grandi navi: diversi uccelli nidificano in alcune di esse, producendo uova contenenti inquietanti ibridi biomeccanici, mentre sul loro ventre, all’ombra delle enormi ruote, vivono piccoli rettili bioluminescenti chiamati lumigechi. Per non parlare dei mangiaruggine, creature vegetali che vivono nella sabbia e che possono raggiungere dimensioni considerevoli.

Ma il rapporto fra materia organica e metallo è ancora più complesso: esiste infatti una malattia, chiamata semplicemente Morbo, in grado di trasformare la carne in ottone. Non tutti vengono uccisi dal Morbo: i sopravvissuti diventano mechardionici, una sorta di umanoidi artificiali che sopravvivono grazie ai cuori strappati da persone ancora vive e custoditi nei recessi del loro corpo metallico.

Partendo da un’idea tutto sommato semplice, Tonani riesce a creare un’ecologia bizzarra ma al tempo stesso credibile e coerente, nella quale si intrecciano macchine, esseri umani, animali e agenti patogeni, tutti invischiati in rapporti complessi e tutt’altro che banali. Le grandi navi sfruttano gli esseri viventi ma ne sono anche dipendenti e il loro insieme rappresenta un eccellente esempio narrativo di superorganismo, le cui dinamiche interne sono rese con grande efficacia.

Una Tomba per gli alieni: 2xxx


Post che sa di metà anni 90, quando scrivevo cybergoth puro, e mi ritrovavo a ragionare in solitaria su ciò che era avanguardia, senza nemmeno saperne il significato. Da LeoBulero.

Elettronica organica e biologia vegetale: sbocciata la prima rosa bionica – Repubblica.it


Su Repubblica un interessante articolo che descrive le innervazioni elettriche nelle piante, un ingegnere biologico ha inserito dei tessuti nervosi in elementi viventi, più o meno senzienti: vi ricorda qualcosa ciò?

UN FIORE vero e proprio nell’aspetto se non fosse che la sua linfa è formata da circuiti elettrici e sensori. Si tratta della prima rosa bionica ottenute da Magnus Berggren, dell’università svedese di Linkoping, e descritta sulla rivista Science Advances. L’elettronica organica e la biologia vegetale insieme per sfruttare e amplificare l’attività elettrica naturalmente prodotta dalle piante. L’esperimento apre un campo di ricerca nuovo con risvolti, per esempio, su una nuova generazione di celle solari oppure su sensori capaci di controllare la crescita delle piante.

Snowden Bust, serial 3D DIY monuments | Neural


[Letto su Neural.it]

La potenza di un file 3D condiviso è la sua ubiquità e l’infinita replicabilità. Essendo di solito utilizzato per scopi privati o stampe commerciali 3D vi è un sacco di potenziale per utilizzi pratici. Tider e Greenspan – infatti – hanno perfettamente adoperato questa tecnologia al fine di celebrare Edward Snowden. Hanno creato e distribuito un file 3D – in Thingiverse – che è un busto accurato dell’attivista e sono già state realizzate alcune iniziative pubbliche per creare monumenti di Snowden in luoghi pubblici e senza alcun tipo di autorizzazione. L’idea che i cittadini possano fare la loro “stampa” invadendo gli spazi pubblici descrive uno scenario molto orizzontale, con strumenti mirati a liberare le persone dai loro vincoli. La materialità di stampa 3D (su richiesta) diventa quindi pubblica e poeticamente può invadere lo spazio. La serialità determina, invece, un approccio diverso alla scultura, permettendo agli artefatti digitali di cambiare la rigorosa unicità incorporata nella natura dei monumenti.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dintorni

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Poiesis

La poesia è l’elaborazione profonda di un pensiero. Collana Letteraria Poiesis per Il Vajo del Libro Verona

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

ludmill@nte

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla - Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla - Digital Artist Italiano

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

La Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

A Place For My Head

La vita è una commedia per coloro che pensano e una tragedia per coloro che sentono.

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Psicologia INcambiamento

"Ciò a cui opponi resistenza persiste. Ciò che accetti può essere cambiato" Carl Gustav Jung

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri, visioni & azioni per disegnatori di radici e cercatori di alberi secolari

Free Animals, Loved & Respected

Sustainable Development

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

sogno di crudele farfalla

"A questo mondo ci sono persone che odiano la realtà. Io vendo sogni a quelle persone"

Verso Ercole

Il blog di Stefano Paparozzi

The Connective World

Siamo i Custodi della Percezione, i Guardiani degli Angeli Caduti in Fiamme dal Cielo, Lupi Siderali. Un gruppo di liberi pensatori indipendenti. Viviamo nel cyberspazio, siamo dappertutto. Non conosciamo frontiere.

1001 Scribbles

Random and Abstract Lines

rogueclassicism

quidquid bene dictum est ab ullo, meum est

Astracon

Blog connettivista e virale

Aquinum muro ducta colonia, a triumviris deducta (Lib. Col., 229)

Nuclear Family

Life without art is stupid

Kira A

|||||||blood is my warm blanket|||||||

il piccolo viaggiatore

consigli di viaggio per ventenni in giro per il mondo

architettura ecosostenibile

Contemporary green building

novecentosessantadue

Pensieri Longobardi.

Il Bloggo di Herr Joe & Ma'am Freida

psichedeliche recensioni & racconti opinabili digitati su una tastiera insettoide

nonquelmarlowe

le indagini di un investigatore bibliofilo

Humani nihil

Angolo di riflessione sui miracoli della creatività umana

Cucina Veg for Dummies

Tra un morso e l'altro

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 363 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: