HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Ricordi

Evanescente, così ricordo


Mi lasci sorpreso quando non raggiungi più i miei ricordi, quando scopro che la linea del passato esiste soltanto in un angolo remoto della mia coscienza. Mi lasci quindi il senso di qualcosa di vissuto, di cui non sono così intimamente sicuro…

Annunci

Rivoli mai prosciugati


Il posto si rivela una complessità armonica costituita da millenni incarnati, poi da estemporanee estese lande estreme. In mezzo, rivoli di vitalità mai finita…

Mi aggravo


Mi aggravo mentre lascio scorrere le mie istanze, mi aggravo ed ecco ancora le successive righe raccontare di un abisso che sfocia come binari nell’acqua, ad assorbire il nulla e a trasformarlo.

Intollerabile pressione psichica


Sei anchilosato, mentre fermi il tuo respiro per l’intollerabile pressione psichica che subisci, e per assaporare appieno l’intera ondata di nero emotivo a contatto che ti espone innumerevoli piani astrali di riferimento.

Assault


Le idiomatiche estensioni del reale s’intersecano con le pretese di respiro, quando non riesci più a essere in linea con la tua stessa natura e subisci gli assalti del passato.

Congrega astrale


L’essenza di una congrega astrale si mostra ai ricordi del passato, quello antico, quello che vive ancora da qualche parte quantica.

Il ritorno di Algernon Blackwood | Edizioni Hypnos


La Edizioni Hypnos annuncia una ricca uscita editoriale, imperdibile: il romanzo breve (di cui, devo ammettere, ne ignoravo l’esistenza) Discesa in Egitto, scritto nel 1914 da uno dei più grandi maestri del weird e dell’horror: Algernon Blackwood. Il libro è disponibile in Italia sia in digitale che in cartaceo. Ecco la quarta:

George Isley, animo errabondo e inquieto, viaggia sino in Egitto alla ricerca di memorie sepolte. Davanti agli occhi del narratore, inizia la discesa nell’oceano di sabbia e nei suoi sbalorditivi e terrificanti ricordi. E l’anima di una civiltà perduta riprende vita, stringendo i protagonisti nelle proprie spire.

Ringrazio Hypnos per questa stupenda sorpresa, so che non Blackwood non mi deluderà.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨ 👩‍🎨 26🌙 🇮🇹 🔮

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: