HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Letteratura

evertrip : Intervista di Tegumenta su Il Dude Magazine


Intervista a Paolo “Evertrip” Ferrante referenziata dal suo blog. Accanto alla chiacchierata, Paolo licenzia il secondo booktrailer di Tegumenta, visibile qui sotto, mentre dopo il salto potrete leggere uno stralcio dell’intervista.

Leggi il seguito di questo post »

OLE.01 Festival Internazionale della Letteratura Elettronica | N I G R I C A N T E


Dal blog di Michele “DottoreInNiente” Nigro la segnalazione di un festival particolare, il primo di letteratura elettronica. Incollo qui sotto i passi del post:

OLE.01 Festival Internazionale della Letteratura Elettronica (FILE),

il primo Festival in Italia completamente dedicato alla letteratura elettronica e alle sue molteplici manifestazioni.

Il progetto è stato ideato dall’artista e ricercatore indipendente napoletano Lello Masucci, è promosso dall’Associazione Culturale Atelier Multimediale di Napoli ed è risultato vincitore del POR Fesr 2007/2013 Ob. Op. 1.10 “La cultura come risorsa” DD. 125 del 03/06/2011.

Il Festival si svolgerà nell’arco del mese di Ottobre 2014 all’interno del Forum Universale delle Culture di Napoli, nelle sedi più prestigiose di Napoli e Provincia. Il Festival prevederà workshop, performance e seminari e ospiterà le opere di artisti internazionali di fama mondiale (sezione Master) e quelle più interessanti dei giovani artisti under 35 (sezione Giovani) che avranno partecipato al Bando (www.olefestival.it/bando).

Per partecipare si richiedono opere appartenenti alle seguenti categorie: istallazioni audio/video, e-poetry, computer animation, film di istallazione, digital musics & sound art (scultura del suono), performance di VJ, danza elettronica, teatro interattivo e tutte le opere legate a un uso estetico e creativo delle nuove tecnologie, di Internet e delle reti di computer. La partecipazione è gratuita.

I 10 giovani selezionati dalla giuria scientifica potranno esporre le loro opere durante il Festival e i migliori riceveranno premi in denaro, attrezzature e riconoscimenti. Tutti i partecipanti entreranno a far parte di un database permanente sul sito ufficiale del Festival http://www.olefestival.it in cui saranno pubblicati i loro lavori e la loro autobiografia.

Durante il Festival sono inoltre previsti: la realizzazione di un documentario, la diretta streaming dell’intero evento e la pubblicazione di una Antologia dei lavori e dei partecipanti al Festival pubblicata, in formato cartaceo e digitale, dall’editore Liguori.

Ulteriori informazioni: http://www.olefestival.it; Facebook olefestival; Twitter: @OleFestival; e-mail info@olefestival.it

Enhanced by Zemanta

io scrivo fanta…: Booktrailer1 LAB U di Marco Milani by EDS GDS track Asthar misty dawn


Dal blog di Marco “Pykmil” Milani la segnalazione dei booktrailer del suo ultimo lavoro, Lab U. Eccoli qui sotto, in tutto il loro splendore frattale e siderale.

Partita di anime, interviste e recensioni | Giovanni Agnoloni


Sul blog di Giovanni “Kosmos” Agnoloni esce una recensione al suo ultime lavoro Partita di anime, edito da Galaad, e un’intervista a cura di Giuseppe Iannozzi. Un estratto della chiacchierata.

- Partita di anime accoglie una introduzione in forma di lettera e due racconti a sé stanti, il primo piuttosto lungo mentre il secondo molto breve. Qual è il fil rouge che lega Partita di anime a Sentieri di notte?”

- Apparentemente le due opere sono molto slegate tra loro. E questo serve, da diversi punti di vista. Si tratta, senza dubbio, di una serie, la serie “della fine di internet”, appunto, che ipotizza, tra il 2025 e il 2029, il collasso e tentativi imperfetti di ripristino della Rete. E, infatti, la lettera di Emanuela (uno dei personaggi del sequel di Sentieri di notte, che uscirà a fine 2014) a John Myers (che compariva in Sentieri di notte), oltre a legare i due racconti che compongono Partita di anime, introduce a personaggi che saranno al centro del sequel: su tutti, Kasper van Der Maart, autore olandese (che, nella finzione narrativa, è colui che ha scritto il primo dei due racconti, appunto Partita di anime) e G.A., l’autore semi-anonimo del secondo racconto, Il sepolcro del nuovo incontro, che saranno entrambi presenti nel sequel. Detto questo, ogni libro della serie, compreso questo breve ma denso interludio, ha una sua natura e consistenza autonome, e come tale può essere letto e apprezzato. Di fatto, è una serie-non-serie, nella misura in cui non solo le opere che la compongono sussistono pressoché perfettamente anche da sole, ma hanno pure, ciascuna, una propria chiave stilistica e un proprio nucleo di riflessione indipendente. Esiste un fil rouge, come tu ben sottolinei, allo stesso modo in cui, tanto per fare un esempio cinematografico (scevro da qualunque intenzione di confronto, sia chiaro), esiste tra i tre film Blu, Bianco e Rosso della celebre Trilogia dei colori di Krzysztof Kieślowski, ma resta il fatto che ognuno ha – come in quel caso – un suo mood di fondo, che ne fa una tappa a sé lungo il percorso. Del resto, stiamo parlando di un mondo che cambia, anche radicalmente, in poco tempo: come potrebbero non cambiare le atmosfere e le soluzioni stilistiche atte a rappresentarle?

Kipple blog: Alberto Vertighel vince lo ShortKipple 2014 con Dermathopia


[Letto su KippleBlog]

Ebbene sì. Siamo lieti di comunicarvi che Alberto Vertighel ha vinto lo ShortKipple 2014 con il bellissimo racconto Dermathopia, splendida cavalcata sulle mutazioni indotte dalla Medicina evoluta e postumana.
Nel complimentarci con Alberto, vi diamo appuntamento a brevissimo con l’uscita sul mercato di questo racconto che vi delizierà per le spaventose possibilità di togliersi ogni sfizio futuro.

Kipple blog: Malanima Giveaway


Kipple Officina Libraria festeggia – insieme a voi – il weekend pasquale con un giveaway dedicato

alla raccolta di racconti Malanima – Storie di lame e presenze, il feroce esordio di Alessandro Manzetti nella neonata collana “K_noir” dedicata alle contaminazioni noir e alle sue mutazioni, ai furori che esplorano i confini della narrativa più esasperatamente umana e, contemporaneamente, più disumana che esista.

Se ti abbiamo incuriosito, guarda il booktrailer ed entra nel mondo oscuro di “Malanima”:

dalla Prefazione di Alan D. Altieri:
Se davvero esiste una nuova frontiera dell’horror, del weird, del grottesco, con Malanima, esplosiva opera prima antologica, Alessandro Manzetti salta con l’asta quella stessa frontiera scavalcando il suo collaudato ruolo di deus-exmachina dell’editoria digitale per rivelarsi a sua volta autore tout-court tra i più magistrali apparsi negli ultimi tempi. Malanima, diamante nero della narrativa del darkside, è già un classico.

COME PARTECIPARE
Eccole le regole per partecipare al giveaway

  • diventa FAN, se non lo sei già, della pagina facebook di kipple officina libraria – www.facebook.com/KippleOfficinaLibraria;
  • clicca “mi piace” e scrivi un commento sotto al post del giveaway per partecipare all’estrazione di una copia in formato ebook di Malanima – Storie di lame e presenze, di Alessandro Manzetti.

SCELTA DEL VINCITORE
Domenica 27 aprile la redazione di kipple sceglierà il vincitore usando il sito www.random.org (verrà scelto un commento random) e lo comunicherà sulla pagina di facebook di kipple officina libraria.

________________________________________
Alessandro Manzetti, Malanima — Storie di lame e presenze,
copertina di Ben Baldwin,
Kipple Officina Libraria — Collana k_noir — Pag. 52 — 1,99 €
Formato ePub e Mobi
ISBN 9788895414980

Kipple blog: Intervista a Danilo Arona: Idee, contaminazioni e il futuro della letteratura


Bella intervista, su KippleBlog, a Danilo Arona, autore cross-over che si riscopre sempre più connettivista. Rimanete in contatto, stanno arrivando novità che lo riguardano. Un estratto della chiacchierata.

Sei un autore che non teme di osare, cercando anche di esprimere nei proprio romanzi idee complesse, come nel caso di Malapunta, un romanzo che unisce elementi horror ad altri che potremmo definire fantascientifici. La fantascienza in Italia non se la cava benissimo. Credi che la contaminazione fra i vari generi del fantastico potrebbe iniettare nuova linfa vitale anche nella Sci-Fi nostrana?

Credo che questa contaminazione in parte stia già avvenendo. Dario Tonani e Caleb Battiago mi sembrano maestri nell’arte del contaminare. Però una delle anime della fantascienza, anche storica, è appunto una sottotraccia horror dalla quale è spesso impossibile affrancarsi. Pensa all’ineludibile modello di Who Goes There? di John W. Campbell o all’archetipico The Body Snatchers di Jack Finney. L’Horror che viene dallo spazio, appunto. Secondo me dovrebbe tornare d’attualità. Infine,, visto che siamo su Kipple… beh, la contaminazione tra Horror e Connettivismo non solo è straordinaria, ma doverosa.

Quali consigli daresti a uno scrittore esordiente?

Francamente io non ho mai sfondato. E mi rifiuto sempre di dare consigli a chiunque. Non sono un modello imitabile, soprattutto nell’interesse di chi mi chiede consigli. Sono peraltro felice così. Perché in ogni caso scrivo quando voglio io. Se non ho idee e se, più semplicemente, non ne sento la voglia, ci sono tante altre cose da fare. La musica, l’amore, l’amicizia… Sì, in parte sono retorica, ma la vita spesso lo è.

Enhanced by Zemanta

Lab-U – di Marco Milani | Breve recensione


Sono molti anni ormai che leggo la prosa di Marco Milani, e ogni volta mi lascio rapire con le medesime modalità dal senso avvolgente di cui lui è capace, interprete, essenza stessa. Non fa eccezione questo romanzo, Lab-U uscito per GDS/EDS, che parte da alcune considerazioni strettamente personali che divengono, in poche battute, emozioni struggenti, tormenti che sfociano nel meraviglioso mondo dell’adolescenza in cui incontri fortuiti quanto improbabili, se non con la vertigine propria del Fantastico, aprono scenari iperbolici dove la figura di Gino Strada si fonde magnificamente con le potenti possibilità, umanamente infinite, di mondi paralleli che percorrono, a volte non così rigorosamente divisi tra loro, la nostra esistenza. Nessuno sa esattamente cosa siamo, se non tramite la Fede di qualcosa (religiosa, mistica, scientifica) e Marco continua a battere il sentiero della ricerca possibile, ovvero l’unico modo che noi limitati umani abbiamo: lo stupore. Tramite quello, possiamo gustarci con un bellissimo sorriso impastato dal sogno di mondi plausibili le avventure di un ragazzo che incontra una sorta di extraterrestre o di folletto, o qualche altra cosa ancora, che lo porta con la fantastica potenza di un’iperbole nel mondo affabilmente psichedelico che solo lui conosce. Mi è sembrato di respirare l’atmosfera di Fat old sun dei Pink Floyd, nella versione live di 40 e passa anni fa (chi non dovesse conoscerla è obbligato a cercarla e ad ascoltarla) dove in un solo istante ci si può ritrovare sparati nell’orbita di un mondo che non ci appartiene, ma che è comunque intelligibile a noi. Puro spettacolo della fantasia.

Come finisce il romanzo? Non finisce, ovvio, come può finire la meraviglia? Alla prossima avventura, Marco. Grazie per il tuo infinito portarci altrove.

Enhanced by Zemanta

Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling | Scrittore & traduttore – Writer & Translator – Escritor y Traductor – Écrivain et Traducteur


Raffica di novità e momento eccellente per Giovanni “Kosmos” Agnoloni. Un’intervista su Letteratitudine, un tour per la nuova opera letteraria di Giovanni, Partita di anime,che lo porterà in Polonia, e una recensione dello stesso romanzo su VerSacrum. Complimenti a raffica!

∂| FantasyMagazine | Urban Fantasy Heroes è in arrivo!


In uscita il 6 maggio per la DelosBooks una nuova collana UrbanFantasy il cui apripista sarà Emanuele “Manex” Manco, come ci informa FantasyMagazine. In contemporanea, è possibile leggere un’intervista a Manex, sempre su FantasyMagazine, in cui vengono sviscerate le situazioni della nuova collana e del contributo al primo numero, che avrà come titolo I Daimon di Pandora. La quarta:

Quando i miti e le leggende irrompono nel mondo reale, tutti diventano Urban Heroes!

Enzo è un lavoratore precario come tanti. Ma quando incontrerà un autentico “genio della lampada” proveniente da un remoto passato, scoprirà che avere quello che si desidera ha un prezzo. All’orizzonte si profila una minaccia per la quale dovrà sia attingere alle sue nuove doti sia comprendere la natura del mondo che ha intorno.

Tante saranno le domande e gli enigmi. Tante le prove da affrontare per Enzo, stretto tra le responsabilità del mondo reale e le sfide che la nuova interpretazione della realtà gli porterà.

Assieme a lui, la Pandora Software Solutions, una società che sembra prestare consulenze molto speciali. E, naturalmente, i nuovi Urban Heroes che riempiranno il mondo…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 207 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: