HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Letteratura

Breve recensione a Storielle zen dalla pianura orientale, di Marco Milani


Mi sono avvicinato alla nuova pubblicazione di Marco Milani con apprensione, come un fan che sta per mettere nel lettore il nuovo disco della personale band di culto. Storielle zen dalla pianura orientale è il titolo della pubblicazione in questione, edito da Cavinato Editore; è un ebook, lo trovate per esempio su IBS (non su Amazon, non è previsto l’odioso formato mobi), per cui i feticisti della carta dovranno farsene una ragione, gli toccherà sfogliare virtualmente il tablet, o lo smartphone, per inserirsi nel contesto spiazzante (per chi non lo conosce già) in cui Marco ama inserire le sue riflessioni, le sue storie di vita e trascendenza zen che lasciano a bocca aperta, uno scorcio vitale alternativo dove non esiste la deleteria frenesia della metropoli, dove i ricordi s’innestano con la fantasia e generano una morale rasserenante, anche nei momenti più cupi che potranno capitarvi.

Conosco Marco da una vita, devo un bel po’ di cose a lui e se mi volto indietro vedo tutte le belle iniziative che ci hanno visti protagonisti, o che realizzeremo nel prossimo futuro; percepisco il suo tipico imprinting quando scrive e lo vedo sorridere sornione quando impartisce le garbate lezioni che è difficile scorgere senza il suo aiuto, insegnamenti forse davvero facili da mettere in pratica e per questo quasi mai presi in considerazione, persi come siamo nella ricerca di sofisticazioni in linea col nostro stile di vita occidentale. In questo libro, quindi, esistono ben 120 punti di vista zen, ne intravedo ogni genesi e ne apprezzo ogni sfumatura, mi ricordano anche alcuni momenti della vita di Marco e perciò mi è semplice incastrare quei racconti con gli eventi scatenanti, so esattamente cosa vuol raccontare Milani e ciò accresce esponenzialmente il valore della pubblicazione: sono piccole perle di saggezza su cui costruire un presente e un futuro migliore, qualsiasi cosa vi accada durante la vostra vita.

Un accorato appello, completamente sincero: continuate anche voi a seguire Marco Milani nelle sue peripezie verbali, vi ripagherà di un point of view inarrivabile, leggero e snello e per questo sarà capace di farvi compiere voli pindarici. Garantisco io il risultato, non penso proprio che verrete a rinfacciarmi improbabili rimostranze.

Namasté.

Storielle Zen Dalla Pianura Orientale – Booktrailer


È online il booktrailer di Storielle Zen Dalla Pianura Orientale, il nuovo libro di Marco Milani edito da Cavinato Editore. Come sempre, buon gusto e garbo, e profondità del messaggio.

I cinque segni dell’Apocalisse – Carmilla on line


Per la serie, “Distopia portami via”, il contributo del lunedì di Alessandra Daniele su CarmillaOnLine. Ogni commento è superfluo.

Se fosse in atto l’inizio d’una zombie apocalypse, sappiamo che i media mainstream farebbero di tutto per nasconderla e dissimularla il più a lungo possibile, innanzitutto per evitare il panico.
Dovremmo quindi imparare a riconoscerne da soli i principali segnali.

1) Irrazionali e imprevedibili esplosioni di violenza individuale, spesso con armi improvvisate, i cui esecutori vengono sbrigativamente eliminati, e derubricati come lupi solitari, terroristi o psicopatici.

2) Razionamento idrico, per aumentare i controlli negli acquedotti sospettati di diffondere il contagio.

3) Incendi diffusi. Bruciare i cadaveri dei rianimati sarebbe infatti il modo più veloce per occultarli, e cercare di arginare il contagio. I falò organizzati in zone disabitate finirebbero spesso per degenerare, sfuggendo al controllo. Allarmi di nubi tossiche verrebbero lanciati per allontanare i curiosi.

4) Intensificarsi parossistico e pretestuoso del controllo poliziesco sulle piazze reali e virtuali, con brutali retate nelle zone di assembramento, e tentativi di controllare e censurare le notizie che circolano su internet.

5) Chiusure delle frontiere e blocchi navali, in contraddizione con tutti i precedenti accordi internazionali. Iniziative inutili, perché il contagio per sua natura sarebbe comunque già globale.

Naturalmente per ciascuno di questi avvenimenti verrebbe data una spiegazione ufficiale, ma se dovessero verificarsi tutti contemporaneamente sapremmo cosa sta accadendo davvero.

“L’ULTIMO ANGOLO DI MONDO FINITO” SU GOTHICNETWORK.ORG


Dal blog di Giovanni “Kosmos” Agnoloni la segnalazione di una recensione al suo Ultimo angolo di mondo finito visto in chiave prossima alla SF. Un estratto:

La fantascienza, data per morta varie volte, rinasce sempre dalle sue ceneri, trovando nel filone della distopia, l’utopia negativa, uno dei più fertili e attuali, visto che si mettono in luce paure e metafore dell’oggi. Il rimanere senza Internet è senz’altro oggi uno degli scenari più temuti, tra l’altro il futuro che racconta l’autore è immediato, tra meno di dieci anni, ed è per questo che funziona ed è inquietante, oltre che per l’uso del tema del complotto governativo ed economico, altro tema che ritorna ma che ha sempre un suo perché.
Il progresso odierno è consolidato ma a tratti è talmente fragile che c’è di che avere paura che tutto possa andare perduto, e forse la chiave alla fine per salvarsi tutti può essere la riscoperta delle relazioni umane, come capita ai personaggi del libro.

 

La fantascienza musulmana | L’indiscreto


Su L’Indiscreto un intervento articolato che cala il mondo musulmano nel Fantastico, fianco nella Fantascienza. Un estratto dell’interessante articolo, tanto per aprire un po’ le menti.

Negli Emirati Arabi Uniti, il romanzo per giovani adulti di Noura Al Noman, Ajwan (2012), segue il viaggio di una giovane aliena anfibia, che combatte per ritrovare il figlio rapito; da cui è stata tratta anche una serie TV, e tocca temi quali i rifugiati e l’indottrinamento politico. In Arabia Saudita, il debutto letterario di Ibraheem Abbas Yasser Bahjatt, HWJN (2013), esplora le relazioni di genere, il fanatismo religioso e l’ignoranza, e offre una spiegazione naturalistica dell’esistenza dei jinn, che nel romanzo risiedono in una dimensione parallela. O ancora il desolante romanzo dello scrittore egiziano Ahmad Towfiq, Utopia (2008), che immagina una comunità del 2023, dove la creme della società egiziana si ritira dopo il collasso economico e sociale del paese. Nel periodo successivo alla primavera araba in Egitto, il romanziere Basma Abdel Aziz evoca invece un mondo kafkiano in Nella coda (2016) – un libro ambientato a seguito di una rivolta fallita, in cui i cittadini indifesi lottano per sopravvivere sotto il governo di un dittatore assurdo e inquietante.

La fantascienza è spesso assimilata al romanticismo europeo e letta come una reazione alla rivoluzione industriale. Ma se questo percorso attraverso secoli di creatività musulmana dimostra qualcosa, è che le tecnologie fantastiche, le ambientazioni in assetti sociali utopici, il gioco con i confini tra mente, macchine e animali, non sono un appannaggio esclusivo dell’Occidente.

F… come cultura popolare – Workshop su Fumetti e Fantascienza


Giovanni De Matteo sarà impegnato nel workshop sui fumetti e Fantascienza di Domenica 30 luglio, a Castelnuovo di Conza, alle ore 18.00, ai giardinetti. Qui l’evento Facebook. Imperdibile per chi è in zona!

LEX: bomba umana | ThrillerMagazine


Su ThrillerMagazine la segnalazione della nuova pubblicazione dell’amico Errico Passaro, di nuovo su Segretissimo: LEX: bomba umana. Ecco la trama:

Un pilota militare italiano in missione antipirateria viene abbattuto al largo delle coste somale. Le autorità locali lo accusano di aver affondato un peschereccio, causando la morte di due civili. Della sua difesa si incaricheranno sotto mentite spoglie Victor Stasi, colonnello dell’Aeronautica, e Giacomo Rabisi, capitano dei Carabinieri. Entrambi sono agenti di LEX, una branca parallela dell’intelligence che adotta procedure non convenzionali in nome della giustizia. In altre parole, nata per imporre la legalità con la forza. A Mogadiscio, dietro l’incidente diplomatico emergono legami inconfessabili dei signori della guerra con la Loggia, un inafferrabile network transnazionale che ha l’obiettivo di rovesciare l’ordine mondiale. Dallo scacchiere africano le piste dei traffici illeciti portano fino a Mosca. E gli uomini di LEX non si fermeranno…

Accorrete in edicola, prima che il volume si esaurisca.

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG, per raccontare a modo mio come il mondo ed il nostro stile di vita stia cambiando per merito delle scoperte della scienza e dei nuovi principi dell’economia - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, trasporto sostenibile, slow life, quantistica e ... cucina del riuso

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: