HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Letteratura

La fucina delle diaboliche traduzioni: In Hypnos We Trust: La Diabolica Intervista ad ANDREA ACHILLE VACCARO


Bella intervista ad Andrea Vaccaro, gran cerimoniere di Hypnos. Sul blog DiabolicheTraduzioni. Un estratto:

L’Italia e il fantastico: tu come la vedi?

A.V.: Discorso lungo e complesso. A mio parere l’unica via d’uscita sarebbe che gli scrittori facessero gli scrittori, gli editori gli editori e i  lettori i lettori: mi spiego, ormai è raro trovare lettori che non scrivano, scrittori che non pubblichino (o auto-pubblichino). Da poco abbiamo una collana digitale dedicata ad autori italiani, Spiraglitalia. Prima, a parte le pubblicazioni sulla rivista, quasi sempre riservata a vincitori del premio, le uniche pubblicazioni italiane che abbiamo fatto in cartaceo sono stati i volumi della collana Mirabilia con un romanzo di Ivo Torello (Predatori dall’abisso) definito da un esperto come Pietro Guarriello, il miglior romanzo weird da moltissimi anni a questa parte, un volume dedicato a Sergio Bissoli (Il paese stregato), fortemente voluto e con la curatela di Giuseppe Lippi, e una raccolta (L’abisso di Coriolis) di Lukha B. Kremo, recente vincitore del premio Urania. Credo che ci vorrebbe un po’ più di “selezione” nelle pubblicazioni; la sensazione è che spesso si pubblichino autori italiani solo perché non costano, per dirla brutalmente. Bisogna cercare di dare al lettore sempre il meglio. Certo, come dicevo, il fatto che adesso lettore e autore spesso coincidano, non aiuta la situazione.

La fine dell’innocenza – Uduvicio Atanagi – CrapulaClub


Un racconto breve di Filippo “LeoBulero – Uduvicio Atanagi” Battaglia, preso CrapulaClub. Apprezzate la qualità fantastica e innovativa, interiore dell’autore, uno dei migliori talenti espressi da questi ultimi anni in Italia.

Qualcosa mi svegliò nel cuore della notte.
Mi alzai a sedere con le coperte che mi coprivano fino al petto mentre un leggero freddo scivolava sulla parte nuda del mio corpo. Mi guardai intorno, cercai di vedere meglio, di osservare la figura che si trovava a pochi metri da me immersa nella penombra ma leggermente illuminata dalle poche luci che filtravano dalla finestra. Quella cosa era vicina, così vicina da potermi quasi toccare.
Inorridii.
Mi sentii cogliere dal panico, rimasi immobile per minuti con le coperte sopra la testa, tremando, nella speranza infantile che quel centimetro di lana potesse proteggermi, nella speranza che una volta aperti di nuovo gli occhi quella cosa sarebbe scomparsa.
Passò del tempo, abbassai il lenzuolo e detti un’altra occhiata: pensai che stessi sognando, o che almeno fino a pochi minuti fa avessi sognato, guardai.
La cosa era ancora lì, immobile, non c’era dubbio che fosse lì, adesso la vedevo chiaramente, deve essere morta, qualsiasi cosa sia, pensai, deve essere morta.
Cercai di rimanere immobile, cercai di svegliarmi, ma alla fine mi resi conto dell’impossibilità di sfuggire a quella presenza, potevo rimanere lì anche per ore ma prima o poi avrei dovuto andare in bagno o mangiare o comunque spostarmi, rimasi a riflettere ancora un po’ e alla fine decisi di affrontarla.
Sgusciai fuori dalle coperte con cautela e mi sporsi con la testa dal fondo del letto, allungai il collo cercando di tenermi ancorato al materasso, cercando di evitare il contatto col terreno, la mia vista si abituò al buio, guardai ancora e fu allora che la vidi.

Strani giorni: Premio Lorenzo Montano 2016


Ettore Fobo ha ricevuto una menzione al Premio Montano 2016; ce ne dà notizia lo stesso Ettore e così sottolineo il momento di estrema grazia che il Connettivismo e i suoi aderenti, più o meno stretti, riscontrano tramite premiazioni (vedi il recente Premio Urania di Lukha B. Kremo). Complimenti, Ettore.

Esce l’edizione cartacea de Il volo di Pazuzu, di Mauro D’Angelo | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

È uscita la versione cartacea de Il volo di Pazuzu, il volume di Mauro D’Angelo che completa la trilogia legata a Lilith e Pazuzu; in coverquest’ultima parte si esplorano le potenzialità di questi culti dalla potenza spaventosa, di una complessità inumana che va compresa, sapientemente guidata e resa fluida, pena la propria perdizione intima.

La quarta

Pazuzu è un’antichissima divinità mesopotamica che accompagna da sempre l’umanità. Visto spesso come un’entità maligna, Pazuzu ha altre accezioni cui dobbiamo far riferimento e la maestria di Mauro D’angelo nello spiegare la tecnica di evocazione, nello svelare cos’è quest’energia e come si lega alle nostre esistenze, getta una luce particolare e intensa su ciò che è occulto e vive attorno a noi.

Mauro D’Angelo, Il volo di Pazuzu
Prefazione di Danilo Arona

Kipple Officina Libraria

Collana eXoth — Formato Cartaceo — Pag. 138 — 16.99€ – ISBN 978-88-98953-59-2
Collana eXoth — Formato ePub e Mobi — Pag. 103 — 3.95€ – ISBN 978-88-98953-58-5

Link

Melissa – Carmilla on line x


Compendi di Sincronicità dal sempre eccellente Danilo Arona, che mostra la via di continui relativi accadimenti da CarmillaOnLine, in grado di modellare al realtà su assurdi picchi quantici. Un piccolo sample:

Allora che ci raccontano in buona sostanza Poe, l’amico Cappi e l’insignificante episodio di Dolceacqua? Che forse – il dubbio ha sempre diritto di cittadinanza – la paura più grande per tutti è il guardare in faccia la realtà, soprattutto quanto cade di colpo la maschera/filtro che un complesso sistema di ingannevoli convenzioni le ha modellato attorno. Guardarla, la realtà e, mannaggia, scoprirne il vero, insopportabile volto. Non voglio spingermi oltre, ma a Dolceacqua, secondo me, successe una piccola cosa che sta a suo modo tra la sincronicità di Jung e la fisica quantistica: quella ragazza si chiamava sul serio Melissa perciò era Melissa. Tutto il resto costituiva la Maschera.

Providence – Alan Moore on the road to Lovecraft | PostHuman.it


Su PostHuman la recensione di Mario “Black M” Gazzola a Providence, una graphic novel di Alan Moore ispirata dal genio oscuro di HP Lovecraft. Uno stralcio:

…qui Moore connette la sapienza esoterica alla cultura lovecraftiana immaginando che Robert Black (nome assonante con Robert Bloch, altro scrittore del “circolo Lovecraft”), giovane giornalista di New York, omosessuale (probabile riferimento alla discussa misoginia lovecraftiana) e aspirante romanziere, si metta sulle tracce di un misterioso libro arcano arabo dell’8° secolo – il “Libro di Hali della Sapienza delle Stelle” – che avrebbe ispirato un altro pseudo biblion d’invenzione mooreiana, cioè “Sous le monde” del francese Guillot, a propria volta seme del celebre (e stavolta realmente esistente) Re in giallo di R. W. Chambers, notoria fonte letteraria per il celeberrimo Necronomicon di Lovecraft, che nel fumetto di Moore finora non è ancora stato nominato ma aleggia incombente sull’intera faccenda del libro magico che porta chi lo legge sulla soglia di dimensioni arcane e/o alla pazzia.

Materia che Moore cucina manco a dirlo con consumata cultura e inventiva, spaziando dalle citazioni del proto stampatore rinascimentale Aldo Manuzio alla creazione da parte del disegnatore Jacen Burrows di un apposito font per l’arcano alfabeto Aqlo, la lingua sovrumana che appunto induce visioni e follia in chi solo la legge.

Il folle grimorio, apprendiamo, tratta di come da una misteriosa razza aliena (presumibilmente i Grandi Antichi lovecraftiani) derivi la “Sapienza Stellare” del libro occulto (titolo anche di un’antologia-omaggio ad HPL per Einaudi), da cui poi prende nome una non meno sinistra setta segreta di cui attendiamo di comprendere le oscure trame nel prossimo volume del graphic novel, ma che intanto ha già sviluppato quattro arcani metodi per sfuggire alla morte e prolungare la vita per secoli: cannibalismo, basse temperature, tassidermia attraverso misteriosi filtri e sostanze, fino a una sorta di trasmigrazione dell’anima in altri corpi (qui Moore non cita apertamente il Burroughs di Terre Occidentali ma sicuramente l’ha letto). Il che, al di là dei riferimenti letterari, già pone l’impianto concettuale di Providence a monte di gran parte della letteratura dell’orrore esistente: pensate solo a… vampiri, zombi e possessioni!

Webcomics gratis: Lovecraft & Holmes, on line i numeri #03 e #04


Continuano le promozioni degli amici della Cagliostro E-Press, che ora danno la possibilità di scaricare gratuitamente i numeri 3 e 4 della graphic novel Lovecraft & Holmes, imperdibile commistione di rigore analitico prestato alle faccende occulte.

Il numero 3 e 4 di H.P. Lovecraft & Sherlock Holmes sono scaricabili gratuitamente nel comodo formato pdf – leggibile anche su smartphone e tablet – cliccando QUI e QUI.Per leggere gratuitamente tutti i numeri di H.P. Lovecraft & Sherlock Holmes sinora pubblicati clicca QUI. Per acquistare il volume clicca QUI.

Providence 1929, H.P. Lovecraft e Sherlock Holmes hanno un anno di tempo per sventare le trame di Robert Moriarty, che vuole trafugare il Necronomicon per odire un terribile piano contro il mondo intero. Ideale sequel di “221B Baker Street, London 1927: Dr. J.H. Watson & H.P. Lovecraft“, stavolta il solitario di Providence unisce le forze con il detective per antonomasia per affrontare ancora una volta casi al limite dell’umana comprensione. Un altro tassello dell’IrregularVerso di Cagliostro E-Press.

Ilaria Fluido

L'Orso con gli Occhiali

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso le porte dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger, studente e pubblicista. Scrivo di attualità politica ed economica, con particolare interesse rivolto ai temi riguardanti le politiche europee, le relazioni internazionali e i global studies.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri & visioni per Dendrosofi, Books & visions for Dendrosophers

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

EMr

quaderno d'appunti

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

sogno di crudele farfalla

"A questo mondo ci sono persone che odiano la realtà. Io vendo sogni a quelle persone"

VersoErcole

il blog di Stefano Paparozzi

The Connective World

Siamo i Custodi della Percezione, i Guardiani degli Angeli Caduti in Fiamme dal Cielo, Lupi Siderali. Un gruppo di liberi pensatori indipendenti. Viviamo nel cyberspazio, siamo dappertutto. Non conosciamo frontiere.

1001 Scribbles

Random and Abstract Lines

rogueclassicism

quidquid bene dictum est ab ullo, meum est

Astracon

Blog connettivista e virale

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 390 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: