HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Letteratura

Eymerich | Su LASPRO Luigi Lorusso recensisce i tre volumi de IL SOLE DELL’AVVENIRE


Recensione alla trilogia de Il sole dell’avvenire, opera di Valerio Evangelisti che romanza le lotte operaie di inizio ‘900 nella Romagna sconvolta dalle mancate emancipazioni della classe operaia. Dal sito di Valerio.

1500 pagine in tre anni, per una trilogia che racconta la storia di un clan familiare romagnolo tra il 1870 e il 1945: dagli ultimi epigoni delle tendenze socialiste dei garibaldini alla Resistenza tra i colli e gli Appennini tosco-emiliani, passando per le leghe di resistenza contadina, la nascita delle cooperative, alcuni socialisti che diventano amici dei padroni, quel ragazzo taciturno figlio di un bravo compagno, Alessandro Mussolini, le due guerre, la Spagna dove i figli anarchici combatteranno contro i padri stalinisti e ritratti memorabili di quanto facevano e fanno schifo i fascisti.
Valerio Evangelisti in tre anni pubblica questa trilogia che fa riemergere pezzi di storia d’Italia che non troviamo mai sui libri di storia ufficiali e neanche in altri, semplicemente perché le categorie di interpretazione marxiste non trovano più spazio. La storia, secondo Evangelisti, è storia di lotta di classi, e questo è quello che ritroviamo nella carne e nel sangue vivo delle famiglie Verardi e Minguzzi e dei loro vicini e compagni. Scopriamo episodi di solidarietà internazionalista alla fine dell’Ottocento, l’organizzazione delle squadre fasciste, la realtà consolidata delle cameracce romagnole, antesignane dei centri sociali. Come spesso gli accade, Evangelisti è maestro nel tracciare ritratti degli infami e perciò una delle figure che rimane più impressa è quella di Spartaco Tito Vezio Verardi, figlio di Canzio “mezzo socialista e mezzo anarchico”, combattente della I guerra mondiale, fascista, nazionalista, ex legionario fiumano, rinnegato da sua madre come traditore.
Un’opera che andrebbe salutata come un capolavoro nazionale, studiata nelle scuole, premiata con onoreficenze, ricordata negli anni a venire: ci piace pensare che, di queste cose, forse l’ultima avverrà davvero. Questi sono libri che dureranno da qui a cent’anni.

Una Tomba per gli alieni: Mentre l’Italia Brucia, recensito da Antonio Russo De Vivo, su Crapula Club


Una recensione a Mentre l’Italia brucia, di Uduvicio Atanagi – Filippo “Leo Bulero” Carignani Battaglia. Un estratto:

Mentre l’Italia brucia di Uduvicio Atanagi – autore misterioso, avanguardista e cultore della fantascienza, pare – ha un inizio che ricorda Ginger e Fred (1985) di Federico Fellini: un gruppetto di personaggi dal passato televisivo ai limiti del trash e ormai falliti intraprende un viaggio per partecipare a una trasmissione Mediaset dedicata alle vecchie glorie. C’è il grottesco, tipico del regista, portato però ai massimi livelli, fino alla volgarità, e si sente la mancanza di quella patina poetica sempre presente nella cinematografia del riminese. Questo è solo uno dei diversi limiti di un’opera che scintilla di buoni spunti, di diverse idee, ma che nel complesso non funziona.
Atanagi concettualizza bene la decadenza irrimediabile dell’Italia, che è quanto più gli interessa, e riesce quando si concede certe pause di analisi filosofico-socio-antropologiche che a tratti ricordano Giuseppe Genna (ad esempio il riferimento, sopra, a piazzale Loreto), ma il plot, troppo frammentario, soffre: la coralità regge a fatica.
Altro limite è l’accerchiamento di Silvio Berlusconi, il Colpevole o il Capro Espiatorio, fantasma richiamato sin dalla progettazione dell’opera che individua nella società dello spettacolo televisivo l’annichilimento definitivo degli abitanti/spettatori del ‘belpaese’. Leggendola oggi, in uno scenario diverso rispetto all’epoca berlusconiana, c’è l’impressione che il tutto sia fuori tempo massimo, pur non potendo non cedere alla fascinazione di certi ragionamenti.
Il romanzo, a dispetto dei limiti, giustifica almeno in parte la sua lettura quando ci mette in contatto/conflitto con il vero fantasma della società italiana: il cattolicesimo. Atanagi in questo caso usa bene le armi, affilatissime, del grottesco; indimenticabile l’immagine della bambola gonfiabile con le fattezze di Cristo in grado di simulare la passione, prodotto di sicuro successo e utilissimo agli italiani, eternamente in conflitto con il complesso di colpa.

Nocturnia: INTERVISTA CON ANDREA “JAROK” VACCARO


Bella intervista, su Nocturnia, ad Andrea “Jarok” Vaccaro di Hypnos, sulla sua passione per il Fantastico a tutto tondo, e soprattutto per il Weird. Un estratto:

In particolare tu sei conosciuto e associato al genere  “weird“. Cosa ti ha spinto ad appassionarti proprio di quel settore particolare del fantastico? E soprattutto, ci daresti una tua definizione su cosa possiamo intendere quando si parla di “weird“?

Premetto che la mia passione coinvolge fortemente anche la fantascienza e una certa parte del fantasy, ma è vero che a un certo punto i miei interessi e la mia passione sono convogliate sul weird. Definire il “weird” è impresa non semplice, e come potrai immaginare è una domanda piuttosto ricorrente. Ci sono diverse definizioni interessanti, come quella di Giuseppe Lippi (cito a memoria) che così recita: “Prendete un racconto fantastico: se non è fantascienza, non è horror e non è fantasy, allora è weird!”. Secondo Joshi il racconto weird deve fondersi su una concezione della realtà strutturata. Nel volume Nuovi Incubi il curatore Laird Barron parla di come sia quasi impossibile dare una definizione univoca del weird e di come sia un genere estremamente fluido. In realtà non mi sento di dare una vera e propria definizione, è più qualcosa che si… fiuta, che si percepisce. Questo suo essere in un certo qual modo indeterminato forse ne è la sua stessa essenza. Credo che nel weird classico un aspetto fondamentale sia il senso di mistero, la curiosità e la paura verso l’ignoto, di cui parla Lovecraft.

POLLY SAMSON: EVENTO A ROMA PER L’USCITA DEL SUO ROMANZO “LA GENTILEZZA” | PINK FLOYD ITALIA


Da PinkFloydItalia la segnalazione della presentazione del libro di Polly Samson, la moglie di David Gilmour dei Pink Floyd. Ecco i dettagli:

Venerdì 1 Luglio alle ore 18.30 si terrà la presentazione del libro “La gentilezza” di Polly Samson. L’evento, per motivi di sicurezza ed organizzazione, sarà a numero chiuso e ad inviti. Il luogo sarà comunicato solo dopo essersi registrati ed aver ricevuto la conferma della partecipazione. Una parte degli inviti sarà destinata a giornalisti e blogger e una parte destinata al pubblico. Gli interessati possono inviare un messaggio su questa pagina o una mail a info@satellitelibri. Purtroppo si avrà l’arduo compito di effettuare la selezione un po’ ragionata e un po’ casuale in entrambi i gruppi. Le persone che risulteranno invitate saranno contattate personalmente per una conferma.

“La caduta di Julian comincia nel momento in cui incrocia lo sguardo di Julia. Julia è sposata ed è otto anni più grande di lui; Julian è uno studente di Lettere molto dotato, con un futuro nel mondo accademico. Ignorando gli avvertimenti di famiglia e amici, i due lasciano tutto quello che hanno per stare insieme. La loro nuova vita a Londra è all’insegna dell’immensa felicità, soprattutto dopo la nascita della tanto desiderata figlia Mira. Quando Julian sente che Firdaws, la sua adorata casa d’infanzia, è in vendita si prefigge l’obiettivo di ricreare lì un paradiso perduto per la sua nuova famiglia. Ancora una volta, l’amore lo acceca. È solo quando Mira si ammala gravemente che Julia si trova nell’impossibilità di continuare a nascondergli lo scioccante segreto che esiste al centro delle loro vite.
Lirico, struggente e reso squisitamente, il secondo romanzo di Polly Samson esplora in profondità un inganno che viene presentato come un dono, un tradimento ammantato dalla gentilezza, e chiede a noi stessi se davvero riusciremo ancora a fidarci degli altri. Il risultato è un’indimenticabile storia d’amore, dolore, tradimento e riconciliazione, magistralmente disegnata e raccontata splendidamente”.

Nero Metafisico di Paolo Di Orazio | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione dell’uscita di Nero metafisico, raccolta di racconti di Paolo Di Orazio.

È disponibile da oggi in tutte le librerie e negli store online Nero metafisico, raccolta che contiene ventitré racconti partoriti dal pioniere dello splatter punk horror italiano, dove spirano omaggi a Poe, H.P. Lovecraft e ai Crepuscolari. Tra questi La vendemmia, tradotto con il titolo Hell per la raccolta inglese Dark Gates (edizioni Kipple, con Alessandro Manzetti), inserito nella lista mondiale Best Horror of the Year 2014 redatta da Ellen Datlow.

Possessioni demoniache, patti infernali, paranoia, ossessione, complotti, terrorismo, morti che tornano alla vita, feste di compleanno che portano sangue, cavalieri dopo l’Apocalisse, un bambino che piange lacrime divine, case maledette, santi e miracoli, santeria, vodoo alla romana, demoni cittadini e di campagna, vendette.

Soli carbonizzati | HorrorMagazine


Per gli amanti del weird (sana passione) segnalo, prendendo da HorrorMagazine la news, questa uscita editoriale di Edizioni Hypnos: Soli carbonizzati:

Sarà disponibile dal 30 giugno Soli carbonizzati, terzo volume della collana Modern Weird dedicata al weird moderno e contemporaneo. Protagonista è l’autore canadese Simon Strantzas.

Soli carbonizzati, quarta antologia personale di Strantzas, comprende nove racconti nella miglior tradizione del weird classico: Tra i ghiacci, Soffermarsi sul passato, Forte come una roccia, Con mani invisibili, L’ultima fioritura, La scoperta di Thistle, Oltre le rive della Senna, Debiti emotivi e Soli carbonizzati, il romanzo breve che dà il titolo alla raccolta. Il volume è impreziosito da un’introduzione di Laird Barron.

Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling


Periodo molto intenso questo per Giovanni “Kosmos” Agnoloni, intento in reading internazionali e ospitate per lavorare sul suo romanzo, tutto in terre straniere. Stavolta, appunto, a settembre si recherà in Finlandia, alla residenza letteraria di Villa Sarkia, a Sysmä.

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso le porte dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente. Scrivo di attualità politica ed economica con particolare attenzione verso l'Europa, i global studies e le relazioni internazionali.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri & visioni per Dendrosofi, Books & visions for Dendrosophers

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

EMr

quaderno d'appunti

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

sogno di crudele farfalla

"A questo mondo ci sono persone che odiano la realtà. Io vendo sogni a quelle persone"

VersoErcole | il blog di Stefano Paparozzi

VersoErcole | il blog di Stefano Paparozzi

The Connective World

Siamo i Custodi della Percezione, i Guardiani degli Angeli Caduti in Fiamme dal Cielo, Lupi Siderali. Un gruppo di liberi pensatori indipendenti. Viviamo nel cyberspazio, siamo dappertutto. Non conosciamo frontiere.

1001 Scribbles

Random and Abstract Lines

rogueclassicism

quidquid bene dictum est ab ullo, meum est

Astracon

Blog connettivista e virale

Aquinum muro ducta colonia, a triumviris deducta (Lib. Col., 229)

Nuclear Family moved to

http://elartechesogno.altervista.org/

Kira A

|||||||blood is my warm blanket|||||||

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 382 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: