HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Letteratura

Teutoburgo | Valerio M. Manfredi | Mondadori | BooksBlog


teutoburgo.jpgSu BooksBlog la segnalazione del nuovo romanzo di Valerio Massimo Manfredi, Teutoburgo. Per chi conosce la storia della battaglia avvenuta il 9 d.C., nessuna nuova, per gli altri consiglio di partire da qui.

Un estratto del post:

Valerio M. Manfredi, il più importante scrittore italiano di romanzi storici, è tornato in libreria con Teutoburgo che racconta la storia di due fratelli, le cui scelte hanno portato nella località che dà il titolo alla storia lo scontro decisivo fra romani e germani, una battaglia che ha cambiato il destino dell’Impero Romano e del mondo intero.

Il romanzo si svolge nelle foreste del Nord e inizia quando Armin chiama suo fratello Wulf per mostragli un prodigio: la costruzione “della strada che non finisce mai” da parte dei Romani. I due uomini, figli del principe germanico Sigmer, vengono catturati. I due giovani sono costretti ad abbandonare la terra natale e il padre e vengono educati secondo i costumi dell’Impero fino a diventare comandanti degli ausiliari germanici delle legioni di Augusto. Diventeranno Arminius e Falvus, cittadini romani. Almeno fino a quando non si farà sentire il richiamo del sangue…

Archeologo e divulgatore, Valerio Massimo Manfredi è abilissimo nel costruire un’opera di finzione sulle fondamenta della sua grande preparazione di storico. E il soggetto di questa sua nuova opera – immediatamente balzata ai primi posti delle classifiche di vendita – è una battaglia poco conosciuta, nella quale i Romani furono sconfitti, per la prima volta, dai barbari.

La vegetariana | Han Kang | BooksBlog


Su BooksBlog la segnalazione del romanzo La vegetariana, della coreana Han Kang. Vi lascio al post, che sintetizza assai bene quello che a me appare come un orrore assoluto, il non poter scegliere liberamente di non uccidere…

Cosa succede quando in Corea una ragazza smette di voler mangiare carne? Non viene ben vista dalla società, a differenza di quanto invece succede in Occidente. È il succo – ridotto veramente all’osso, se si vuole fare un gioco di parole – del romanzo La vegetariana, della scrittrice coreana Han Kang.

Edito da Adelphi, il romanzo – già pubblicato in Europa e in Italia dal prossimo 13 ottobre – è vincitore del Man Booker International Prize, uno dei premi più prestigiosi della letteratura, assegnato ai libri tradotti in inglese. Pubblicato già in Spagna, Francia, Olanda, Regno Unito, Polonia e Vietnam, il libro racconta la storia di una donna di nome Yeong-hye che dopo aver fatto uno strano sogno si rifiuta di mangiare, cucinare e servire carne. Un’abitudine davvero inusuale in Corea del Sud, in cui la carne viene praticamente mangiata dalla quasi totalità della popolazione, perciò la scelta di diventare vegetariani viene mal vista dalla società. Yeong-hye infatti incontrerà non poche difficoltà davanti alla sua scelta alimentare, tra cui il marito, che si oppone alla donna con una forma di sadismo sessuale estremo.

Pulphagus® Fango dei cieli, la cover | NAZIONE OSCURA CAOTICA


Abbiamo la copertina – splendida – del nuovo Premio Urania, Pulphagus®, di Lukha B. Kremo, editore della KippleOfficinaLibraria. Eccone una rapida sinossi. Dal blog della NazioneOscuraKaotica.

Il corpo celeste a noi più vicino, un planetoide in orbita sublunare conosciuto come Erewhon, è un’entità semiorganica i cui vertiginosi panorami di acidi corrosivi e liquami sfidano la resistenza dell’uomo. Si può uscire alla superficie solo protetti da tute ultra-resistenti, a lavorare per la Pulphagus® o a guardare la Terra e la Luna che sembrano irraggiungibili. È qui che si svolge l’appassionante ricerca di una ragazza scomparsa, Mirea, che il pulphago Shevek deve ritrovare dopo sette anni. La caccia comincia per ordine di Raskal, potente emissario della società che controlla Erewhon. Ma è subito chiaro che ad imporre le crudeli regole del gioco sarà la stella di fango, un mondo semivivo, gigantesco divoratore capace di uccidere anche solo con i suoi rifiuti… Una storia drammaticamente orchestrata fra mondi estremi, dove vivere è difficile e anche le parole si pagano.

Attendiamo novembre con frenesia, conto alla rovescia attivato!

Il Grande Dio Pan | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine.it la recensione a una nuova edizione de Il grande dio Pan, indimenticabile capolavoro di Arthur Machen. Un estratto:

La grandezza di Il Grande Dio Pan di Arthur Machen è testimoniata dall’ancora attuale resistenza verso opere che mostrino il nostro mondo attraverso lo specchio deformante dell’interpretazione letteraria. Perché questo è il romanzo breve di Machen: il racconto di un evento scatenante che apre le porte a mondi contigui al nostro, compenetrati. Mutatis mutandis per linguaggio, inquietudini e spunti di riflessione, siamo davanti a un’opera che potrebbe aver detto tutto su come descrivere gli orrori del mondo moderno.

Se H.P. Lovecraft, autore dell’introduzione contenuta nel volume, e Stephen King non nascondono la loro diretta ispirazione al modus operandi di Machen, non posso nascondervi che nella lettura ho provato gli stessi inquietanti brividi che mi hanno suscitato gli orrori di J.G. Ballard e Clive Barker. Non sono analogie stilistiche, ciascuno scrittore è figlio del suo tempo, ma più che altro inerenti allo stesso grado di sensibilità verso gli orrori nascosti dietro le quinte della realtà. La visione laterale di Machen si allarga, fino a diventare frontale, avvolgendo il lettore fino all’ultima pagina.

Editori a Stranimondi: Kipple Officina Libraria | Fantascienza.com | Kipple Officina Libraria


[Letto su KippleBlog]

Su Fantascienza.com una breve intervista al nostro editore Lukha B. Kremo, recente vincitore del Premio Urania, che sarà presente alla rassegna milanese Strani Mondi il prossimo 15 e 16 ottobre e che presenterà, oltre alla produzione Kipple Officina Libraria, il volume di sesso quantico Hai trovato orgasmi nel collettore quantico?.

Di seguito, uno stralcio dell’intervista; ci vediamo a Strani Mondi?

Cento parole per presentare la tua casa editrice, magari anche una breve storia.

Kipple Officina Libraria è attiva dal 1995, è specializzata nella pubblicazione di narrativa di fantascienza; pubblica libri cartacei, audiolibri ed ebook; accanto all’attività libraria è presente la produzione di CD musicali e altri gadget, come le T-shirt.

La nostra aspirazione è creare libri in grado di emergere dalle migliaia di titoli che le piccole e medie case editrici stampano ogni anno. Il criterio scelto è quello della qualità: qualità dei contenuti, qualità grafica (spesso i nostri libri sono illustrati anche all’interno), qualità dei materiali utilizzati (carta riciclata, processi di risparmio energetico, etc).

Nel 2005 abbiamo iniziato la nostra attività professionale con la creazione della collana Avatar (nata sulle ceneri della rivista Avatär) prediligendo una letteratura visionaria che trova i suoi punti di riferimento nella mente di William Burroughs, nello spazio interiore di James Ballard, nella visionarietà di Philip K. Dick, nel cyberpunk e nel Futurismo.

Black & Why? Comic Book of Dead | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di una nuova per Cut-Up, riguardante Paolo Di Orazio.

Fumetti, sketch, illustrazioni, fiabe dark, filastrocche. 30 anni di immagini del terrore. Storie di morti, di vivi, morti vivi, spettri, macellai pazzi, sedie a rotelle e aspirapolvere che si nutrono di persone, stomaci autarchici, tra horror e humour nerissimo, in memoria del fumetto americano anni ’60 e ’70.

È Black & Why? Comic Book of Dead, una strana e geniale commistione di generi e media, per raccontare

disegni per libri come Debbi la strana (dello stesso PDO), Eden Underground di Alessandro Manzetti, Alla fine della notte di Stefano Fantelli e per le rubriche “Non aprite quella posta” (Splatter) e “L’angolo della bestia” (Cattivik).

Per gli acrilici bianco su nero si può coniare la definizione di Espressionismo Rupestre: scene primitive di azione paraumana, impronte spiritiche, psicoradiografie postlynchiane tra infanzia e disturbo mentale. Il palladium delle opere raccolte è un dossier di polaroid dal mondo dei morti, fotogrammi ectoplasmici di un neon-realismo pre-gotico, per una fuga narrativa che diventa, in questa raccolta, una Graphic No-Vel stampata in sole 299 copie numerate. Prefazione di Stefano Fantelli.

Ecco, così forse abbiamo inquadrato meglio la particolarissima qualità di questa stampa, direi assolutamente imperdibile. Qui sotto il booktrailer.

La sabbia dell’invisibile. Il 19 settembre 1985 moriva Italo Calvino | Necrologika


Approfittando dell’anniversario della morte di Italo Calvino, Necrologika confeziona un bel post in cui cala anche degli scritti del grande autore italiano. Un estratto del ricordo:

Il 19 settembre del 1985, Italo Calvino moriva. Con la sua scomparsa si ampliava il varco verso il vuoto nel quale entrava il mondo intellettuale italiano ancora testimone della Resistenza e delle illusioni (più o meno consapevoli e colpevoli) che avevano fatto del dopoguerra un momento di vitalità creativa e ideologica senza ombre, fino agli anni del boom economico, che segnarono la fine dello slancio della Ricostruzione.

Calvino, etimologicamente intriso del suo cognome, fu, con Sciascia, la voce più illuminista di quella stagione di fede. Ma se Sciascia possedeva il velo drammatico e disincantato dell’Isola, Calvino rifletteva la strategia netta e logica di strade e piazze e portici di Torino, la città che lo avrebbe formato, politicamente e letterariamente. In lui ogni parola, ogni pensiero, ogni idea allineava il profilo in una struttura narrativa escheriana – razionalissima eppure fantasmatica, favolosa proprio perché rigorosa, critica senza chiaroscuri, dotata di sottotesti come un ciclo alchemico. Tutto, nel dire di Calvino, è figura che deve essere individuata in una sfera di incantatore, che possiede un trucco che non nasconde. Il lettore deve entrare nel gioco del testo, fino a trovare il bandolo necessario a risvegliare la metafora, il simbolo, la struttura, dormienti come un Ippogrifo ariostesco.

Certo, è stata una grande perdita. Non è per niente facile trovare autori che scrivano con la sua stessa perizia e bravura, conviene tenerci stretto quel suo ricordo…

My Alethεiα

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

mondo dolce

Food Lover.

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger, studente e pubblicista. Scrivo di politica europea ed internazionale, economia e comunicazione attraverso un'ottica globale dei fenomeni sociali.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri & visioni per Dendrosofi, Books & visions for Dendrosophers

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

EMr

quaderno d'appunti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: