HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per SF

I cinque segni dell’Apocalisse – Carmilla on line


Per la serie, “Distopia portami via”, il contributo del lunedì di Alessandra Daniele su CarmillaOnLine. Ogni commento è superfluo.

Se fosse in atto l’inizio d’una zombie apocalypse, sappiamo che i media mainstream farebbero di tutto per nasconderla e dissimularla il più a lungo possibile, innanzitutto per evitare il panico.
Dovremmo quindi imparare a riconoscerne da soli i principali segnali.

1) Irrazionali e imprevedibili esplosioni di violenza individuale, spesso con armi improvvisate, i cui esecutori vengono sbrigativamente eliminati, e derubricati come lupi solitari, terroristi o psicopatici.

2) Razionamento idrico, per aumentare i controlli negli acquedotti sospettati di diffondere il contagio.

3) Incendi diffusi. Bruciare i cadaveri dei rianimati sarebbe infatti il modo più veloce per occultarli, e cercare di arginare il contagio. I falò organizzati in zone disabitate finirebbero spesso per degenerare, sfuggendo al controllo. Allarmi di nubi tossiche verrebbero lanciati per allontanare i curiosi.

4) Intensificarsi parossistico e pretestuoso del controllo poliziesco sulle piazze reali e virtuali, con brutali retate nelle zone di assembramento, e tentativi di controllare e censurare le notizie che circolano su internet.

5) Chiusure delle frontiere e blocchi navali, in contraddizione con tutti i precedenti accordi internazionali. Iniziative inutili, perché il contagio per sua natura sarebbe comunque già globale.

Naturalmente per ciascuno di questi avvenimenti verrebbe data una spiegazione ufficiale, ma se dovessero verificarsi tutti contemporaneamente sapremmo cosa sta accadendo davvero.

“L’ULTIMO ANGOLO DI MONDO FINITO” SU GOTHICNETWORK.ORG


Dal blog di Giovanni “Kosmos” Agnoloni la segnalazione di una recensione al suo Ultimo angolo di mondo finito visto in chiave prossima alla SF. Un estratto:

La fantascienza, data per morta varie volte, rinasce sempre dalle sue ceneri, trovando nel filone della distopia, l’utopia negativa, uno dei più fertili e attuali, visto che si mettono in luce paure e metafore dell’oggi. Il rimanere senza Internet è senz’altro oggi uno degli scenari più temuti, tra l’altro il futuro che racconta l’autore è immediato, tra meno di dieci anni, ed è per questo che funziona ed è inquietante, oltre che per l’uso del tema del complotto governativo ed economico, altro tema che ritorna ma che ha sempre un suo perché.
Il progresso odierno è consolidato ma a tratti è talmente fragile che c’è di che avere paura che tutto possa andare perduto, e forse la chiave alla fine per salvarsi tutti può essere la riscoperta delle relazioni umane, come capita ai personaggi del libro.

 

F… come cultura popolare – Workshop su Fumetti e Fantascienza


Giovanni De Matteo sarà impegnato nel workshop sui fumetti e Fantascienza di Domenica 30 luglio, a Castelnuovo di Conza, alle ore 18.00, ai giardinetti. Qui l’evento Facebook. Imperdibile per chi è in zona!

Robot 80 | ThrillerMagazine


Su ThrillerMagazine un articolo che presenta il numero 80 di Robot, della DelosBooks.

A braccio, in qua e là tra i racconti, senza nomi, senza titoli. Basta il contenuto.

In prima persona. Creata da un team di programmatori nel laboratorio di una grande multinazionale a Mountain View, California. Vuole aiutare gli altri (in cambio solo foto di gattini), partendo da Stacy Berger per trovargli un nuovo lavoro. Poi tocca a Bob, pastore di una chiesa del Missouri. E’ gay, occorre fargli incontrare l’anima gemella. Infine Bethamy, vive con la sorella ma desidera che se ne vada. Tutti con foto di gattini. Ce la farà a realizzare il suo obiettivo? O si stancherà?

5 giugno 2020. Studio ovale della Casa Bianca. Una cometa, “l’oggetto di Oganian” che sembra venire incontro alla terra. Nessuno ha mai visto un corpo come questo. Sembra un trifoglio. Un missile contro che non la colpisce. Emette segnali. Forse sta trasmettendo qualcosa. In contatto con un astrofisico francese. Non sa dire chi è e chi sono i suoi creatori. La sua destinazione è verso una stella. Sa che ha bisogno di parlare con lui.

La Casa parlante e George. La moglie se ne è andata via decisa di accedere alle condizioni post-umane per allungare la vita. La Casa gli ricorda che un suo amico compie cento anni e allora via da Albert, sulla poltrona guidata da una intelligenza artificiale. Le colline, la natura, il cielo azzurro, la nostalgia, il senso di meraviglia come da ragazzo. E poi l’orto curato, i girasoli rossi di Albert che fanno modificare geneticamente i fiori di Sirius e di Proxima. E la moglie? Cosa farà la moglie?…

Terra ormai inutile. Qui è stato spedito il capitano Alexander per punizione. Gorilla che entrano ed escono dalla zona delle Sabbie Mobili dove spariscono gli uomini, una specie di “tornado assurdamente immobile.” Tra questi Michael ridotto a pura energia. Cosa succederà?

God: Serengeti, il nuovo divertente cortometraggio Oats Studios di Neill Blomkamp | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

Noi di Kipple siamo stati fra i primi a segnalare l’interessantissimo progetto Oats Studios del regista sudafricano Neill Blomkamp (District 9, Elysium e Chappie). E siamo molto contenti di averlo fatto. Il progetto, infatti, non ha deluso per nulla le aspettative e merita quindi di continuare a essere seguito con attenzione. Così, dopo avervi mostrato Rakka e Firebase, vi proponiamo oggi God: Serengeti, un corto molto più breve del solito – dura infatti meno di 4 minuti – ma che dal punto di vista dell’efficacia e dell’originalità non ha nulla da invidiare agli altri. Il tema è Dio. L’esecuzione – con un finale che fa anche riflettere – è come sempre di altissimo livello.

Con questo corto, vi auguriamo inoltre una felice pausa estiva. Gli articoli di Kipple Officina Libraria torneranno a settembre. Nel frattempo, buona fantascienza a tutti!

PS – Aggiungo (ndr) che il progetto indipendente di Blomkamp, inteso in un nuovo senso di creazione ovvero di produzione dal basso, è davvero geniale, e questo suo produrre idee in attesa di finanziarle per farne lavori di levatura superiore rappresenta la nuova frontiera della creatività. Semplicemente un grande…

Il crollo di una megalopoli secondo Alastair Reynolds | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione del nuovo Urania di Alastair Reynolds, La città del cratere.

Sul pianeta Yellowstone sorge la Città del Cratere, un tempo gioiello della civiltà come oggi è New York. Immensa, irta di edifici tecnologici che toccano le nuvole e di grattacieli di ogni forma, è ormai caduta in rovina a causa di un virus nanotecnologico che ne ha corroso macchinari e metalli. Ma tra i monconi dei grattacieli e i detriti che occhieggiano ai lati delle piazze, rimane la metropoli per eccellenza e il luogo dove si svolge la caccia spietata fra l’agente Tanner Mirabel e il suo arcinemico, l’uomo che ha ucciso il suo capo e promette di commettere una scia di terribili violenze. Un grande libro ambientato nell’universo della Rivelazione, ma del tutto autonomo rispetto alla continuity di Rivelazione, Redemption Ark e Absolution Gap.

È l’universo del Revelation space, del Prefetto, di tutta quella fantastica invenzione assolutamente congruente con gli ultimi sviluppi dell’Astrofisica che Reynolds ha elaborato in un grappolo di anni. Imperdibile, ovviamente.

Abissi d’inumane apocalissi, di Marco Moretti | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com è uscita una bella segnalazione ad Abissi d’inumane apocalissi, di Marco “Antares666” Moretti, una raccolta di racconti di Kipple Officina Libraria molto forte e cruda. Quello che ci aspetta non è il solito viaggio nell’umanità futura, ma una serie di visioni oscure e inumane.

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG, per raccontare a modo mio come il mondo ed il nostro stile di vita stia cambiando per merito delle scoperte della scienza e dei nuovi principi dell’economia - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, trasporto sostenibile, slow life, quantistica e ... cucina del riuso

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: