HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Coscienza del reale

Surrealtà desiderabili


Nel cortile dei desideri cerchi la possibilità di esaudirne almeno un paio, o forse uno soltanto, e non ti accorgi che il solo fatto di desiderare ti rende privilegiato, cognitivo, cosciente, soprattutto in qualche modo vivo.

Dissolvimento quantico


La crisi dei tuoi indicatori emozionali certifica il tuo capolinea, la tua fine corsa vitale e oltre, fuori dai confini, ci sarà soltanto il dissolvimento quantico delle tue coscienziosità.

Dalle cose inerti


Sopprimi i tuoi istinti osservando l’iperbole stellare dei tuoi sensi, mostrando all’intero microcosmo in cui sei locato la personalità che esplode dall’inerte.

Vivere il proprio tempo


Ci hanno trovati in un fondo empatico di scolo, mentre il suolo si abbassava e alzava senza ritmiche precise, in preda alle convulsioni. Infine, la fine non sta ancora arrivando, è difficile comprendere quando essa sarà quantisticamente vera.

Bureau d’Etudes – An Atlas of Agenda’s: Mapping the Power, Mapping the Commons | Neural


[Letto su Neural.it]

Le mappe di Bureau d’Etudes sono state riconosciute non solo come opere d’arte affascinanti ma anche come specchi di sistemi di potere che sono stati svelati attraverso un utilizzo intelligente e consapevole delle reti. Questo libro – opportunamente definito come un “atlante” – è una sistematica accumulazione e riproduzione di queste mappe che adeguatamente documenta l’inimitabile approccio del collettivo. Bureau d’Etudes ha contribuito a definire un significato diverso per “info-grafica” infondendo un atteggiamento squisitamente politico. Le loro mappe incidono profondamente sulla realtà e il concetto di info-grafica sviluppato in esse descrive “relazioni pericolose”, dove il rapporto crea nuovi significati. Il valore di questi rapporti di potere viene quindi quantificato attraverso il design, che è materia di ri-appropriazione e si trasforma in uno strumento politico puro. Infatti, la semiotica di queste mappe innesca la possibilità di riprogrammare la percezione dei sistemi di alimentazione, attraverso un attentamente controllato e informato modello. Il libro è davvero ben progettato e funzionale, allo scopo di risolvere brillantemente i limiti strutturali di questo tipo di lavoro. Per esempio è fornito di una scheda di plastica che funge da lente di ingrandimento per esplorare i dettagli essenziali delle mappe accuratamente progettate (a volte anche piegate in diagrammi), insieme a un lungo indice di nomi che alla fine del libro aiuta i lettori a trovare rapidamente soggetti rilevanti nascosti nei dettagli. Dopo più di un decennio le estetiche di Bureau d’Etudes possono essere considerate un paradigma e in questo senso Brian Holmes – che lavora a stretto contatto con il gruppo – definisce le mappe come “schizzi di lavoro per cosmologie di liberazione”.

La bizzarra ecologia di Mondo9 | OggiScienza


Da OggiScienza un post assai particolare e davvero esaltante per chi segue la SF italiana. Un’analisi scientifica del Mondo9 di Dario Tonani. Bellissimo, fantastico; un estratto:

Che cosa accadrebbe se in cima alla piramide alimentare ci fosse il metallo?

Questa la domanda su cui sono costruite Le cronache di Mondo9, la saga fantascientifica di Dario Tonani che, dopo aver vinto diversi premi in Italia, ha varcato i confini nazionali venendo addirittura inclusa – in Giappone – fra i dieci migliori romanzi di fantascienza usciti nel 2014. Un successo confermato anche dall’uscita della serie completa nella collana Millemondi di Urania, la prima volta assoluta per un autore italiano.

Mondo9 è un pianeta aspro e selvaggio, in gran parte ricoperto da deserti di sabbia velenosa sui quali si muovono gigantesche navi su ruote. Caratteristica principale di queste navi è il fatto di essere senzienti e mosse da istinti primordiali. Singolare è il loro rapporto con gli esseri umani, che ne sono i manovratori ma anche i prigionieri e, non di rado, il nutrimento; può infatti accadere che i loro fluidi organici vengono sfruttati per lubrificare le migliaia di ingranaggi dei colossi metallici, consentendo loro di continuare a viaggiare e a combattere gli uni contro gli altri. Non esiste elettricità, e vapore, olio e sangue sono i soli combustibili che alimentano le macchine.

Il punto di forza di questo ciclo è senza dubbio l’originale rilettura del rapporto fra uomo e macchina, o meglio fra carne e metallo. Gli esseri umani non sono infatti i soli organismi viventi a vivere in simbiosi con le grandi navi: diversi uccelli nidificano in alcune di esse, producendo uova contenenti inquietanti ibridi biomeccanici, mentre sul loro ventre, all’ombra delle enormi ruote, vivono piccoli rettili bioluminescenti chiamati lumigechi. Per non parlare dei mangiaruggine, creature vegetali che vivono nella sabbia e che possono raggiungere dimensioni considerevoli.

Ma il rapporto fra materia organica e metallo è ancora più complesso: esiste infatti una malattia, chiamata semplicemente Morbo, in grado di trasformare la carne in ottone. Non tutti vengono uccisi dal Morbo: i sopravvissuti diventano mechardionici, una sorta di umanoidi artificiali che sopravvivono grazie ai cuori strappati da persone ancora vive e custoditi nei recessi del loro corpo metallico.

Partendo da un’idea tutto sommato semplice, Tonani riesce a creare un’ecologia bizzarra ma al tempo stesso credibile e coerente, nella quale si intrecciano macchine, esseri umani, animali e agenti patogeni, tutti invischiati in rapporti complessi e tutt’altro che banali. Le grandi navi sfruttano gli esseri viventi ma ne sono anche dipendenti e il loro insieme rappresenta un eccellente esempio narrativo di superorganismo, le cui dinamiche interne sono rese con grande efficacia.

In trappola


Cos’hai ancora da nascondere, quando il sistema delle realtà ti scopre in ogni tuo angusto segreto e tutto ti si modella intorno, come rivoli d’acqua sulla sabbia dove sei sdraiato?

Differenti visioni del reale


Ricopi la definitiva messinscena sul tuo palmare quantico, dissolvendo e decidendo quale momento discriminare per la visualizzazione. Sei l’essere più consapevolmente a cavallo di differenti visioni del reale.

Dominio dell’illusione


Ti ricordo sull’onda della definizione misterica, la tua aura sembra ombra proiettata sulle strutture tridimenzionali architettoniche e, in realtà, è la misura del dominio dell’illusione,.

Onde di ritorno dell’effetto scrittura 1/2 | Carmilla on line ®


CarmillaOnLine oggi ospita la prima puntata di due di un articolo di Danilo Arona su Sincronicità, quantistica ed empatia per le cose oscure (sataniche, direbbero molti cristiani). Il post è interessante perché coinvolge un po’ anche il kernel delle nostre ricerche connettiviste (non psichiche, o almeno non solo quelle) tramite gli interventi che Mario “Black M” Gazzola ha disseminato per il web e non solo. Un estratto:

«… sovente i più grandi capolavori – in tutti i linguaggi – sono figli di terribili sofferenze: fisiche, psichiche o entrambe insieme. “Solo quando una persona sperimenta un forte dolore, un’emozione negativa, il suo subconscio riesce a filtrare nel conscio… e fornirgli l’accesso all’ispirazione divina. Secondo Jung ciò consente di entrare in contatto con un corpus di conoscenza universale. La saggezza di tutti gli individui di tutti i tempi”. E poco oltre: “E’ questa soppressione della mente razionale la fonte dell’ispirazione. La musa. Il nostro angelo custode”.
In quest’ottica, in fondo, il pensiero si ricollega al pàthei màthos (conoscenza attraverso la sofferenza) della tragedia greca».
Per capirci, Mario ci racconta di sciamanesimo contemporaneo e di riti tribali della modernità che spesso vanno “fuori controllo” in rapporto con il processo di creazione artistica. E’ interessante al proposito la sua ricerca in chiave “connettivista” tra sciamanesimo e musica rock:

Leggi il seguito di questo post »

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Will I have the power to love???

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: