HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per David Lynch

Trieste Science+Fiction, oggi verrà premiato Alejandro Jodorowsky ∂ Fantascienza.com


Un premio alla carriera culto di un regista assai particolare: Alejandro Jodorowsky. Ce ne parla Fantascienza.com ampliando il discorso a tutta la manifestazione in cui l’evento è compreso: il Trieste Science+Fiction.

Il regista cileno offrirà al pubblico del Trieste Science+Fiction la possibilità di assistere ad una sua conferenza/ spettacolo dal vivo nella tradizione del suo celebre Cabaret Mystique, esilarante e profondo intrattenimento. Lo spettacolo si articolerà attorno alla lettura del breve testo poetico “Idioma remoto”, da cui prende spunto l’intero film. Seguirà la proiezione di La danza della realtà. La data triestina fa parte dell’Alejandro Jodorowsky 2014 Italian Tour che avrà inizio a il 26 ottobre a Bari e toccherà alcune tra le principali piazze italiane (Roma il 28, Bologna il 29, Firenze il 30, Genova il 6 novembre, Napoli il 21 novembre) e in cui Jodorowsky accompagnerà personalmente l’uscita del film.

 La presenza di Alejandro Jodorowsky sarà un vero e proprio evento. Scrittore, fumettista, saggista, drammaturgo, regista teatrale, fondatore con Roland Topor e Fernando Arrabal del Movimento Panico, cineasta e poeta, ha firmato solo sette film in quarantacinque anni, ottenendo una fama indiscussa.

A completare l’omaggio all’autore, ci sarà l’anteprima nazionale del documentario Jodorowsky’s Dune (USA, 2013) di Frank Pavich in collaborazione con Disney Media Distribution: il film racconta il fantastico, incredibile e delirante mondo di Alejandro Jodorowsky e del suo progetto per realizzare un adattamento cinematografico di Dune, il capolavoro di Frank Herbert, in cui Mick Jagger, Orson Welles, Salavador Dalì, Moebius, H.R. Giger, Pink Floyd, Mike Olfield sono solo alcuni dei mancati protagonisti della pellicola che avrebbe cambiato per sempre l’universo della fantascienza. Frank Pavich sarà tra gli ospiti della kermesse.

Cose da brivido, un artista a tutto tondo che può, per la sua forza cerebrale e visionarietà, far squadra soltanto con David Lynch,

∂| FantasyMagazine | Il romanzo di Twin Peaks sarà pubblicato da Mondadori


Su FantasyMagazine la segnalazione dell’uscita del romanzo su Twin Peaks, scritto da Mark Frost:

The Secret Lives of Twin Peaks sarà uno sguardo sul passato — o, se vogliamo, il futuro — di tutti i personaggi prima dell’inizio della nuova stagione: secondo il comunicato stampa della casa editrice, riguarderà il mistero centrale della storia, solo accennato dalla serie originale. Mark Frost ha dichiarato in proposito:

“Questo è stato un progetto che ho sognato per molto tempo e che porterà alla luce molti altri aspetti del mondo di Twin Peaks, per i fan vecchi e nuovi. Non potrei essere più elettrizzato”.

La serie TV Twin Peaks ha ispirato vari libri: The Autobiography of F.B.I. Special Agent Dale Cooper: My Life, My Tapes (1991) di Scott Frost (fratello di Mark Frost); The Secret Diary of Laura Palmer (1990), di Jennifer Lynch (figlia di David Lynch); Twin Peaks: An Access Guide to the Town, scritto da David Lynch, Mark Frost e Richard Saul Wurman nel 1991.

Questa cosa del serial televisivo più inquietante della storia, che riemerge dopo 25 anni dalle nebbie dell’oblio e che rifiorisce, mi piace da morire…

È ufficiale: nel 2016 torneremo a Twin Peaks ∂ Fantascienza.com


Su Fantascienza.com l’ufficializzazione della terza stagione di Twin Peaks, il particolarissimo serial TV di David Lynch che così tanto ipnoticamente ha inchiodata sulla sedia un numero sterminato di persone nel mondo.

∂| HorrorMagazine | David Lynch presenta Mulholland Drive al 10° Lucca Film Festival


Su HorrorMagazine la segnalazione del tributo che Lucca dà oggi al regista, artista in senso lato, David Lynch. Un premio alla carriera, visionaria e unica, che

David Lynch

ci restituisce una mente superiore a tutto tondo, capace di bucare le anguste barriere della nostra dimensione umana.

Durante il festival si potrà visitare la mostra “David Lynch. Lost Visions. L’indiscresto fascino dello sguardo” a Lucca fino al 9 novembre presso l’Archivio di Stato di Lucca in via Macelli 155,  (da martedi a domenica negli orari 10-13;  16-20) a ingresso libero.

I luoghi di svolgimento del Festival sono i seguenti: Cinema Centrale (Via di Poggio Seconda 36); Cinema Moderno (Via Vittorio Emanuele II, n.17); Auditorium S.Micheletto (via San Micheletto 3); Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca (Piazza San Martino 4); Chiesa di San Francesco e Chiesa di San Franceschetto. Tutte le attività presso il Cinema Centrale e il Cinema Moderno saranno fruibili con un abbonamento completo al costo di 10,00 €. Dal 30 di settembre sarà anche possibile acquistare l’abbonamento giornaliero al costo di 5 €. Gli abbonamenti saranno acquistabili a partire delle ore 14:00 di lunedi 29 settembre 2014 presso il Cinema Centrale. Le attività presso gli auditorium sono invece ad ingresso libero e fino ad esaurimento posti.

www.posthuman.it – Lynch fotografo “industriale”


Su PostHuman la segnalazione di una mostra dedicata alle fotografie di David Lynch. Impossibile esaurire presto l’argomento linchiano, mi affido quindi ad alcune delle parole usate dall’esperto Mario “Black M” Gazzola per descrivere l’argomento:

Ora il MAST del capoluogo emiliano ci serve, fino al prossimo 31 dicembre, una mostra di 124 fotografie di lugubri impianti industriali, The Factory Photographs appunto, scattate dal Maestro tra il 1980 e il 2000 a Berlino, in Polonia, in Inghilterra, a New York City, nel New Jersey e a Los Angeles (ne vedete qualche esempio in anteprima ai lati dell’articolo).

La passione quasi ossessiva per comignoli, ciminiere e macchinari, per l’oscurità e il mistero – come recita il comunicato do presentazione – ci trasporta immediatamente in scenari che sembrano presi di peso dagli extra di Eraserhead: in un arco di tempo di oltre trent’anni, Lynch ha fotografato i monumenti decadenti dell’industrializzazione, edifici in laterizio decorati con volte, cornicioni, cupole e torri, finestre e portali imponenti, impressionanti nella loro somiglianza con le antiche cattedrali. Rovine di un mondo che va scomparendo, in cui le fabbriche restano appunto come scenografie per storie cariche di quell’aura emozionale caratteristica dei suoi film.

È come se la fuliggine, i vapori o le polveri sottili che avvolgevano quei luoghi si fossero posate sulla superficie della carta: ne risultano immagini di straordinaria potenza sensoriale, come disegni fatti a carboncino, in cui il nero carico delle linee nitide, grafiche, taglia il grigio scuro dei campi. E in cui appunto l’inconfondibile cifra del Lynch esploratore dell’incubo su pellicola a 35 mm si svela in modo suggestivo nei soggetti scelti, nelle atmosfere, nelle nuance di colore di mondi arcani e surreali, nelle sequenze oniriche.

Twin Peaks in Blu-ray


David Lynch speaking in Washington D.C., Janua...

Su HorrorMagazine la segnalazione che è uscito uno speciale cofanetto, in Blu-ray, di Twin Peaks, il celebre serial TV diretto da David Lynch. Si sono spese infinite parole su quest’opera surreale e inquietante, un elemento di disturbo della ragione che ha fatto epoca, non più eguagliato; qui sotto aggiungo solo qualche altra definizione presa dall’articolo: chi può compri questo affascinante oggetto:

Oltre a tutti gli episodi delle due stagioni della serie, in questo esclusivo cofanetto saranno presenti tra i tanti Contenuti Speciali il film prequel della storica serie, Fuoco cammina con me; circa 90 minuti di scene tagliate e alternative dal film; le introduzioni in Alta Definizione ai singoli episodi della serie da parte della Signora del Ceppo; una photogallery con oltre 130 immagini; interviste, spot tv, video sul making of e molto altro materiale inedito che vi farà immergere nelle appassionanti vicende di questa serie cult.

Fuoco cammina con me, il film prequel della serie TV, ci racconta le vicende accadute a Twin Peaks nei 7 giorni precedenti la scomparsa di Laura Palmer. Molti degli attori della serie hanno interpretato i loro ruoli storici anche in questo film, come Kiefer Sutherland, David Bowie, Chris Isaak e Harry Dean Stanton. Dopo il lavoro di conversione della pellicola originale in 4k, nel nuovo cofanetto sarà possibile godere delle attesissime scene inedite della versione originale del film.

David Lynch – The Big Dream Venetian Snares Remix


Onde elettriche per dire il tuo nome. Altresì impossibile da pronunciare.

Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 308 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: