HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Discronia

Discronie di antichi


Le vestigia di un passato esotico e alieno continuano a tempestare la mia percezione del tempo, mostrando lievi discronie in cui trovano posto antichi in vita.

Su Robot 73: Cloudbuster, fantascienza “positiva” e impressioni da Londra | Holonomikon


Post di Giovanni De Matteo che segnala l’uscita su Robot 73 di un suo racconto appartenente originariamente al progetto Discronia; parlo di Cludbuster, racconto che ricordo assai bene, un’altra piccola magnificenza di Giovanni. Sono felice che Cloudbuster sia stato riesumato dall’oblio di Discronia.

Ma l’indice comprende anche un mio racconto inedito, un’ucronia hard-boiled come ha voluto definirlo Francesco Lato – e a me la sua scelta sta benissimo. Il racconto, che s’intitola Cloudbuster, vuole essere un omaggio a Dashiell Hammett, al cui stile mi sono indegnamente ispirato per la scrittura. Ma anche a Wilhelm Reich, controverso personaggio della scienza (e della fringe science) del ‘900 che ha già ricevuto le attenzioni letterarie di Valerio Evangelisti nel bellissimo Il mistero dell’inquisitore Eymerich: tanto lo psichiatra quanto il suo gruppo CORE (acronimo per Cosmic Orgone Engineering) giocano  un ruolo cruciale nella vicenda, che si avvale anche della partecipazione straordinaria di William S. Burroughs, J.G. Ballard e Cordwainer Smith. Il tutto si svolge a St. Louis nei frenetici giorni della Green World Conference del ’75.

Discronia | Epionticity


Discronia is the title of the science-fiction project I am working on for the Italian publishing house Edizioni XII, with authors Sandro Battisti and Daniele Bonfanti. Not surprisingly, Discronia involves many concepts and themes that are neatly related to this blog.

Questo è il concept contenuto nel blog Discronia, di Luigi Acerbi, altra figura di spicco di Edizioni XII. Il blog è tutto in lingua inglese ma si legge agevolmente, ed è propedeutico alla prossima pubblicazione di Discronia. Trovate il link sulla pagina personale del progetto.

Discronia: il selezionato


[Letto su XII-Online.com]

Abbiamo accordato i nostri strumenti su scale mai tentate, innestando strutture frattali di cicli temporali ricorsivi per scandagliare i meandri del multiverso spalancati dai finalisti della selezione per Discronia.
Quello che abbiamo visto non lo racconteremo, qui. Sarebbe fatale. Ci limiteremo a comunicare il nome di colui che – profondamente provato, cambiato, invecchiato – è uscito dai laboratori indenne, portatore di un’infezione memetica che verrà decodificata e pubblicata nel quarto volume della collana Camera Oscura, in collaborazione con NeXT.
Viene selezionato per l’unico posto disponibile in Discronia:
Roberto Bommarito, con Dopo la parola.
Una discronia dai contorni grotteschi – ma assolutamente inquietante – ambientata in un futuro prossimo, che combina magistralmente elementi biologici, esoterici e sociali. Con leggerezza, scrittura sicura e personale, e ottime dosi d’azione e ironia, Bommarito ha confezionato un racconto molto equilibrato, privo di punti deboli e dai piani di lettura multipli, denso e carico di una potente dimensione allegorica, ricco di idee e immagini memorabili.
I suoi avversari sulla short-list gli hanno tuttavia dato filo da torcere. Tutti e quattro ci hanno proposto racconti di gran livello, che è stato un vero piacere leggere, e li ricordiamo di seguito – sicurissimi che di questi racconti sentirete presto parlare in altra sede, perché sono più che meritevoli di trovare valido sbocco editoriale:
Mirko Dadich, con Idrostasi.
Diego Di Dio, con La Terra dei ciechi.
Andrea Viscusi, con Sinfonia per theremin e merli.
Alessandro Forlani, con Spazio 1669.

E adesso? Adesso restate sintonizzati, perché subito dopo le vacanze cominceremo a darvi qualche anteprima sulla raccolta!

Discronia: i sei finalisti


[Letto su www.xii-online.com]
Non sappiamo esattamente cosa sia accaduto durante la notte di Valpurga, ma al sorgere del sole di Bealtaine la metà degli autori discronici non c’era più.
Non vogliamo nemmeno sapere in quale angosciosa cronotopia alternativa sono finiti…
Per evitare la follia speculando sulle loro sorti, ci limitiamo all’annuncio (in ordine alfabetico) dei finalisti della selezione per Discronia:
Roberto Bommarito, con Dopo la parola;
Mirko Dadich, con Idrostasi;
Diego Di Dio, con La Terra dei ciechi;
Andrea Viscusi, con Sinfonia per theremin e merli.
A questi quattro esploratori di itinerari inconcepibili, si uniscono (provenienti dall’universo detto delle Ucronie Impure) Alessandro Forlani e Davide Mana.
Ora i nostri sei hanno un mese di tempo per rivedere i loro racconti, di cui avranno la possibilità di discutere tra loro, scambiandosi consigli, nella sezione privata dedicata sul forum di Edizioni XII.
Solo uno di loro si guadagnerà il posto disponibile per Discronia, la quarta raccolta della collana Camera Oscura – a cura di Luigi Acerbi, Sandro Battisti e Daniele Bonfanti – che farà seguito a Archetipi e Carnevale. Ma anche gli altri, alla fine, si ritroveranno con un ottimo racconto tra le mani, che siamo sicuri troverà la propria strada editoriale.

Discronia: selezionati per la fase finale

Passano alla fase finale della selezione editoriale per il posto nella raccolta Discronia i seguenti autori:

  • Alessandro Forlani
  • Andrea Viscusi
  • Davide Mana
  • Diego Di Dio
  • Mirko Dadich
  • Roberto Bommarito

Con i nostri complimenti, e una stretta di mano per chi invece non ce l’ha fatta, ricordiamo che adesso sarà possibile discutere con gli altri finalisti (a questo proposito è attiva una sezione privata dedicata del nostro forum) e rivedere il racconto il racconto entro il 31 maggio 2011.

Il racconto eventualmente revisionato dovrà essere inviato al consueto indirizzo discronia@xii-online.com.

Per qualunque dubbio, restiamo a disposizione via email.

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: