HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Fernando Fazzari

NeXT-Stream – l’antologia oltre i confini dei generi


Un’opera che ho amato curare, in compagnia di Lukha B. Kremo – vero creatore dell’idea – e Giovanni De Matteo, è NeXT-Stream. Oltre il confine dei generi, antologia multiautoriale edita da Kipple Officina Libraria che indaga le relazioni tra letteratura di genere e quella non di genere, spesso etichettata come mainstream.

L’idea di questa raccolta è ormai un patrimonio di qualche anno fa: cercare di sdoganare i connettivisti dalla fantascienza, nostro nido eletto. Non è stato facile perché siamo un movimento, prima che un “tipo di scrittura o un gruppo di tematiche”, come spesso si sente dire e negare contemporaneamente.
Abbiamo cercato di lavorare privilegiando il principio della massima inclusività possibile dei diversi approcci, con il proposito di fornire uno spaccato variegato e attendibile della complessità da cui muovevamo.
Nella selezione potrete quindi imbattervi in una raccolta eterogenea di sensibilità e di punti di vista sulla scrittura non di genere o, per meglio dire, oltre i generi: contaminazioni di poliziesco e fantascienza che gli appassionati di entrambi i generi potrebbero con qualche fatica incastrare sotto una definizione univoca: scorci del futuro narrati secondo una prospettiva iperrealista; incursioni nel surreale e nel metafisico; soluzioni riconducibili alla literary fiction. E spesso potrete trovare diversi di questi approcci all’interno dello stesso racconto, proprio come se, parafrasando una precedente pubblicazione che ci è particolarmente cara, ogni racconto non fosse altro che il frammento di una rosa olografica.
L’intento non è stato di proporre una nuova antologia dei connettivisti, bensì percorrere una strada nuova provando a definire il Movimento quasi snaturandolo, trascinandolo lontano dalla sua culla naturale, la fantascienza, e chiamandolo a fare i conti con forme letterarie diverse declinato secondo i codici della distopia o dello straniamento culturale, a seconda del racconto.
Quello che in un’ultima analisi ci interessava, era proporre un bel libro di narrativa contemporanea, al passo con i tempi che corrono.
La realtà ha altri aspetti, se la osservate bene. L’opera è disponibile sul sito della KippleOfficinaLibraria sia in digitale (3.95€) che in cartaceo (15.00€), cliccando qui.

Quindici autori hanno interpretato il tema di NeXT-Stream: Umberto Pace, Lukha B. Kremo, Filippo Carignani Battaglia, Marco Milani, Domenico Mastrapasqua, Sandro Battisti, Fernando Fazzari, Roberto Furlani, Mario Gazzola, Roberto Bommarito, Francesco Verso, Giovanni Agnoloni, Denise Bresci, Ugo Polli, Giovanni De Matteo; la copertina è di Luca Cervini.

Nel 2018 è uscito il seguito, NeXT-Stream. Visioni di realtà contigue, antologia curata da Lukha B. Kremo e da Giulia Abbate, vincitrice del Premio Italia 2019, sempre in digitale (3.95€) e in cartaceo (15.00€):

La realtà contigua è un altrove che è già qui: è l’irruzione del non familiare in un contesto già spiazzante, nel quale i personaggi si muovono attingendo a competenze misteriose, istintive, seguendo pulsioni di vita, confidando nella possibilità di cogliere qualcosa di vero ovunque si trovino a vagare.
L’idea di NeXT-Stream si è concretizzata con il volume del 2015 (NeXT-Stream. Oltre il confine dei generi). Si è trattato di coniugare la letteratura di genere, in particolare quella di fantascienza, contaminata, anzi miscelata con altri generi e con il mainstream. Una fantascienza light, dove i cliché dei generi sono dilatati in una storia che soprattutto mette in dubbio la propria realtà quotidiana. Una volta la chiamavano letteratura fantastica, un vasto contenitore che con il postmoderno sminuzzamento dei subgeneri molti confondono con il fantasy o il weird che in realtà ne fanno parte.
Hanno interpretato questo nuovo tema di NeXT-Stream quattordici autori : Giovanni De Matteo, Alessandra Cristallini, Andrea Pomes, Linda De Santi, Domenico Mastrapasqua, Marco Milani, Matt Briar, Laura Silvestri, Irene Drago, Franci Conforti, Valeria Barbera, Stefano Trucco, Sandro Battisti, Francesca Fichera. Cover di Ksenja Laginja.

T H E : N e X T : S T A T I O N | Dove eravamo rimasti?


È online il numero 4 della webzine NeXT-Station.org, curato come sempre da Giovanni De Matteo e Salvatore Proietti. In effetti, come dice Giovanni stesso nell’editoriale, è passato un po’ di tempo dal numero precedente della zine, che non vuol dire che si è stati fermi, ma tutt’altro. Il risultato è in calce all’editoriale, con una serie di articoli e rubriche (qui e qui i miei contributi) che appianano un po’ l’abisso del tempo passato, e dopo che NeXT è in stasi forzata da un eone più o meno simile a quello di NeXT-Station, ritrovare la voglia di fare informazione organizzata sulle volumetrie di una rivista è qualcosa che ci mancava, che mancava pure a me. Datevi da fare, leggete le novità che abbiamo disseminato nel tempo e preparatevi al salto quantico connettivo, si prevedono emancipazioni cognitive notevoli.

| Fernando Fazzari. Lavatrice e penna


Bella intervista a Fernando “BlackHoleSun” Fazzari, su Contempo, dove ha pubblicato nel recente passato alcuni suoi racconti. Un estratto:

La scorsa volta ci parlavi del movimento ‘connettivista’. Ne fai ancora parte e come sta crescendo?

Ne faccio ancora parte, certo. Gli ultimi anni sono stati molto produttivi, con i romanzi di Lukha B. Kremo, Sandro Battisti, Giovanni Agnoloni, Francesco Verso e Giovanni De Matteo. L’ultima iniziativa cui ho dato il mio contributo è stata “Next-Stream”, una raccolta di racconti pubblicata da Kipple Officina Libraria, in cui proviamo a portare in ambito mainstream le suggestioni del Fantastico e della Science Fiction di cui si è sempre nutrito il Movimento.

Ci sembra che la forma racconto negli ultimi tempi stia acquistando terreno anche in Italia. Nascono nuove riviste, siti web, approfondimenti. Sei d’accordo?

Hai ragione. Ma da qui a convincere certa editoria a scommetterci su, ce ne vuole.

Madri è il secondo racconto che pubblichi con noi. Raccontaci: com’è stato il lavoro di editing?

Utile, come ogni buon editing. Avere due editor – affiatati e con le idee chiare – al lavoro sul racconto mi ha permesso di passare al setaccio “Madri” in maniera efficace e nel minor tempo possibile.

T H E : N e X T : S T A T I O N – I nuovi articoli


Nuove proposte per festeggiare i dieci anni del Connettivismo sulla e-zine del Movimento, NeXT-Station.org: Giovanni “X” De Matteo propone uno splendido articolo su Istanbul, a cura di Fernando “BlackHoleSun” Fazzari, un piccolo saggio sullo scrittore giapponese Murakami, a firma di Alex “Logos” Tonelli, e due miei interventi riguardo un vecchio gig dei Death in June (Roma, 1991) e una mia considerazione socio-economica (non aspettatevi discussioni sui massimi sistemi) relative al costo dei beni commerciali, già comparsa su HyperNeXT.

Questo è solo l’antipasto della ricorrenza decennale, KeepTalking!

∂| ThrillerMagazine | Corpi spenti, l’equilibrio dell’inquietudine


Su ThrillerMagazine un articolo di Fernando “BlackHoleSun” Fazzari che aggiungi altri particolari al romanzo Urania Corpi spenti, di Giovanni De Matteo. Un estratto:

La chiave di volta è stata l’inquietudine, vero punto di contatto tra mondi narrativi che l’editoria e il senso comune vorrebbe vincenti in coppia a prescindere. L’anima nera di Corpi spenti è nell’entropia emotiva che divora i personaggi, nelle atmosfere che fanno del sogno mediterraneo di Jean-Claude Izzo un incubo, nella paranoia che si lega chimicamente all’aria e brucia le sinapsi dell’immenso organo neurale che si compone di individui, ambiente e Stato. Non manca neanche l’azione, altro elemento che spesso accomuna i generi, ma qui predominano la speculazione e le atmosfere a tinte scure, che poi sono i pilastri che reggono la statica di un ponte che attraversa, senza vacillare, la frontiera tra generi letterari.

| Fernando Fazzari. Imparo a scrivere leggendo


Intervista a Fernando “Blach Hole Sun” Fazzari, in cui conosciamo meglio la genesi dei suoi racconti così particolari, venati di Connettivismo e assai vicini al mondo reale in cui siamo imbevuti adesso. Da Contempo; un estratto:

Com’è nata l’idea di “Un battito di ciglia”?

“Un battito di ciglia” era solo un appunto che aspettava il momento giusto per diventare un racconto. L’idea centrale – quella delle migliaia di foto che vengono scattate ogni giorno in una città turistica come Firenze e l’alta possibilità di finirci dentro senza volerlo – è maturata grazie al tema proposto per il numero zero di con.tempo, l’attimo prima del confine: la suggestione di un otturatore che ruba istanti di vita. È un omaggio a Kurt Vonnegut, scrittore di confine per eccellenza, fra coloro che è riuscito nell’impresa di cancellare le frontiere tra generi letterari.

Enhanced by Zemanta

Fernando Fazzari | Letture – Scritture – Sguardi


Facce da ItalCon I

Nuovo blog per Fernando “BHS” Fazzari, che aggiunge un suo luogo a quello già presente in rete, votato più alla SF ma che è in progressivo abbandono: DrownedWord. Faccio gli auguri al ragasso, e aggiorno il blogroll…

Questa nuova casa è una roulotte. La parcheggerò un po’ in giro, senza fermarmi in nessun posto in particolare. Durante il viaggio vi racconterò qualche storia e, se vi piaceranno, vi terrò aggiornati su altri posti che ho infestato col mio balbettio; la categoria del blog per i racconti inediti e le novità editoriali che mi riguardano sarà Scritture. Le chiacchiere – leggi recensioni – su letteratura e cinema saranno contenute in Letture e Sguardi. Un blog personale di letteratura e cinema. Tutto qua.

Enhanced by Zemanta

∂| ThrillerMagazine | In fila per l’altro mondo


Nei giorni scorsi è uscito un racconto su ThrillerMagazine a firma di Fernando “BHS” Fazzari. Qualcosa che striscia sotto la cortina del mainstram, qualcosa che striscia sotto la coscienza e si trasforma. Buona lettura!

Segnalazioni connettiviste


Due racconti sono apparsi sui rispettivi blog di due connettivisti: Fernando “BlackHoleSun” Fazzari e Alex “Logos” Tonelli. Si tratta di lavori molto diversi tra loro: il primo narra sensazioni legate alla terra natale di Fernando, nel suo più puro stile e tematiche; il secondo è un esperimento in cui si coniugano passioni (anche estreme) di SF, erotismo e Sumeri.

Buona lettura!

∂| ThrillerMagazine | Diaz


Segnalo questa recensione al film Diaz, uscita su ThrillerMagazine.it a cura di Fernando “Black Hole Sun” Fazzari. Conviene essere asciutti, e lasciarsi andare al flusso di emozioni rabbiose e indignate, per descrivere bene cosa può essere questo film e, soprattutto, cos’è stato il fatto di dieci e passa anni fa.

La dose di violenza che cola dallo schermo è davvero massiccia, e risulta fuori luogo lamentarsene, sia perché non è mai — in nessuna sequenza — finalizzata al solo shock dello spettatore, sia perché, visto l’argomento, non sarebbe stato giusto uscire dalla sala con l’anima in pace. La storia del G8 lascia poco spazio alle sottigliezze.

Il cinema d’impegno è tornato? Difficile dirlo quanto è facile sperarlo. Resta il fatto che di Diaz ce n’era bisogno. Qualcuno l’ha girato e, in fin dei conti, neanche male.

La Ragazza con la Valigia

Ironia e parodie, racconti di viaggio e di emozioni…dentro, fuori e tutt’intorno !!

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Sincronicità Spicciola

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: