HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Fumetti

Sherlock Holmes Society 3 | SherlockMagazine


Su SherlockMagazine la segnalazione di un fumetto steampunk che ha come soggetto Sherlock Holmes: Sherlock Holmes Society, vol. 3. La quarta:

1935, l’Impero Britannico tiranneggia sul mondo conosciuto e solo pochi temerari osano sfidare l’ordine costituito. Uno di questi è il terrorista Liam Holmes, figlio di Sherlock che minaccia Londra con le sue bombe! Per questo motivo Giorgio V decide di inviare il suo miglior soldato nel passato per uccidere suo padre. Liam si ritrova costretto a inseguirlo.

Dal 25 giugno arriva Stephen Hawking a fumetti | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione di un fumetto su Stephen Hawking, biografia di uno scienziato che già da vivo era entrato nella Storia.

Questo libro, rigorosissimo e ricco di informazioni scientifiche, è uno spassionato atto d’amore nei confronti di una delle menti più interessanti e anticonvenzionali del Ventesimo secolo, ed è uno sguardo illuminante sul mondo della ricerca, tra l’immensamente piccolo e l’immensamente grande.

I due autori – Jim Ottaviani e Leland Myrick – ora si cimentano con la vita del celebre fisico, matematico e cosmologo britannico, che ha consacrato la vita allo studio dell’origine dell’universo e alla natura dei buchi neri, ed è mancato nel marzo del 2018.

Florian dell’Impero, di Sandro Battisti


Scrivendo da svariati anni mi è capitato anche di realizzare un fumetto, grazie soprattutto agli amici della Cagliostro ePress e di Giorgio Messina. Parlo di Florian dell’Impero, sceneggiatura a fumetti del primo romanzo – risalente al 2005 – del ciclo dell’Impero Connettivo, ovvero L’Impero.

Immaginate un Impero che si estenda non solo nello spazio ma anche sul tempo, migliaia di pianeti colonizzati dall’uomo e amministrati da forme superiori di coscienza responsabili dell’evoluzione stessa della stirpe umana. Immaginate un pellegrino, vagabondo nelle sconfinate lande psichiche di questo scenario vertiginoso: un postumano dalle capacità fisiche e neurali estese grazie ad appropriate espansioni tecnologiche. Questo e molto altro ancora è Florian, cittadino del futuro Impero. “Connettivo” è quindi il mondo futuro di Florian, dove gli ultimi esponenti di una specie che ha conquistato le stelle sono ancora alla ricerca di un modo per dominare lo spazio interiore delle loro emozioni e istinti, retaggio di un precedente stadio evolutivo.

Se pensavate di sapere tutto sui cyborg e il postumanesimo, Florian stravolgerà ogni vostra certezza del futuro. Florian è la striscia di fantascienza apparsa con successo su cagliostroepress.com, adattata a fumetti da Piero Viola (Gli Albi di Occidente, EON, Kiss Kiss! Bang Bang!), resa in immagini dal talento visionario di Fabrizio Ricci aka Lazarus.

Sergio Bonelli Editore presenta “Deadwood Dick. Black Hat Jack” | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di un nuovo fumetto della Bonelli, basato su uno scritto di Joe R. Lansdale: Deadwood Dick. Black Hat Jack.

il cowboy afro-americano Deadwood Dick racconta infatti in maniera scanzonata una delle sue avventure più incredibili. Un’impresa epica durante la quale lui, il suo amico Black Hat Jack e una manciata di cacciatori di bufali dovettero fronteggiare l’attacco di centinaia di guerrieri Comanche, Cheyenne, Kiowa e Arapaho. Un giorno in cui fu davvero difficile tenere lo scalpo in testa.

La storia, sceneggiata da Mauro Boselli e con disegni e copertina di Stefano Andreucci, si ispira al racconto in cui Joe R. Lansdale rievoca la Seconda Battaglia di Adobe Wells del 27 giugno 1874.

Il volume è inoltre corredato da un’intervista a Lansdale realizzata a cura di Luca Crovi e Seba Pezzani.

“Da bambino ero attratto dalla fantascienza e dal fantasy, e lo sono tuttora, ma in seguito ho capito che i western erano a loro volta una forma di fantasy. La mia famiglia aveva vissuto la parte finale dell’epopea del West, attraversando gli anni della Guerra Civile. Quindi la mia storia familiare è intimamente legata a quel mondo, a quell’ampia mitologia del West che a me è sempre piaciuta tanto.” Joe R. Lansdale

Bowie – Stardust, Rayguns & Moonage Daydreams, la biografia a fumetti | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine il ricordo di David Bowie, morto esattamente quattro anni fa; tramite un fumetto, rivivono le sue creazioni  anticonformiste, Bowie – Stardust, Rayguns & Moonage Daydreams, la biografia a fumetti che racconta la sua vita, che abbiamo anche noi ripercorso a suo tempo, raccontando come fosse stato influente anche nel nostro immaginario fantastico.

Un artista anticonformista che ha sedotto intere generazioni di fan con la sua musica indimenticabile, uno straordinario performer visivo che ha lasciato un’impronta indelebile nell’immaginario collettivo.

Un volume emozionante e magnificamente illustrato dalla coppia più pop e technicolor del fumetto americano, Michael e Laura Allred, con la sceneggiatura di Steve Horton, che ripercorre la scalata al successo dell’artista dall’anonimato alla fama mondiale, in parallelo all’ascesa e alla caduta del suo alter ego Ziggy Stardust. Bowie – Stardust, Rayguns & Moonage Daydreams è un lavoro monumentale ispirato dall’unico e solo super eroe, extraterrestre e dio del rock and roll.

Emilio Salgari e il diavolo fuggito dall’inferno | SherlockMagazine


Su SherlockMagazine la segnalazione di  Emilio Salgari e il diavolo fuggito dall’inferno, storia a fumetti liberamente tratta da: “Tra ombre e brume” di Claudio Gallo e Giuseppe Bonomie, da “Lo strano caso del signor Zuliani e del Duca di Santo Stefano” di Cosma Brusco contenuto nella raccolta: “Il Duca di Santo Stefano ed Emilio Salgari” – Delmiglio Editore.

Il fumetto è piacevole e si fa leggere con passione. Ci troviamo ancora una volta il personaggio di Emilio Salgari a Verona che si incontra con Sherlock Holmes. Ulteriore curiosità è che il detective di Baker Street viaggia in compagnia di Arthur Conan Doyle.

I precedenti titoli di queste avventure steampunk con Emilio Salgari si intitolano Emilio Salgari e l’acqua portentosa, Emilio Salgari e i due bisonti ed Emilio Salgari e il baccanale rosso sangue.

Il vampiro di Polidori diventa un fumetto con NPE | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione di una pubblicazione particolare per Nicola Pesce Editore: Il vampiro, di John Polidori, in edizione fumetto. Imperdibile!

Il racconto venne pensato durante la notte del 16 giugno 1816 a Villa Diodati, sulle rive del lago di Ginevra, dove John Polidori stava soggiornando insieme a lord Byron e a un gruppo di letterati e intellettuali, tra cui Percy Bysshe Shelley e sua moglie Mary. Ispirati dalla lettura di un vecchio volume di novelle fantastiche dal titolo Fantasmagoriana, alcuni di loro diedero vita a una “scommessa” letteraria: ognuno avrebbe scritto un racconto fantastico. Fu proprio quella notte che nacquero Frankenstein di Mary ShelleyIl Vampiro di John Polidori, opere che getteranno le basi per lo sviluppo di moderni generi letterari quali la fantascienza, l’horror e il romanzo gotico moderno. Riprendendo spunti accennati da Blake, Coleridge e Wordsworth e unendoli a elementi del folklore europeo, John Polidori, infatti, plasma la figura del succhiasangue a oggi più conosciuta: quella dell’affascinante e diabolica creatura dai modi aristocratici che cerca le sue prede nell’alta società.

SHERLOCK HOLMES CONTRO CTHULHU: TUTTE LE STORIE


Su GiornalePop un articolo che indaga accuratamente le interazioni letterarie – in senso lato – esistenti tra due universi di respiro mondiale: Sherlock Holmes e quello arcaico, occulto e alieno creato da Lovecraft. Un estratto:

Alcuni racconti, fumetti e altre opere di intrattenimento uniscono le creazioni di Howard Phillips Lovecraft ai personaggi della serie di Sherlock Holmes, il celebre detective nato dalla penna di Arthur Conan Doyle.
L’ambientazione irrazionale dei Miti (nella quale ogni certezza umana sul mondo che ci circonda è annichilita non appena il velo che avvolge la realtà viene leggermente trapassato dalla conoscenza) e quella di Sherlock Holmes (le cui avventure sono fortemente improntate sulla certezza dei fatti che deriva dalle osservazioni e deduzioni inoppugnabili) solo apparentemente sono agli antipodi.

Sherlock Holmes, il detective creato da Arthur Conan Doyle, è l’emblema del raziocinio e del prevalere della logica oggettiva: anche se talvolta i suoi casi del canone sfiorano il paranormale si scopre sempre esserci motivazioni terrene attorno ai misfatti che vengono compiuti. Vedi i casi del mastino dei Baskerville e del vampiro del Sussex.

Nel Ciclo di Cthulhu di Lovecraft, invece, le doti umane sono qualità inutili di fronte alla incommensurabile grandezza del cosmo, o peggio ancora la chiave per far entrare nel nostro universo indicibili orrori che ci circondano ma dei quali siamo all’oscuro.
Sembrerebbero quindi dei mondi narrativi del tutto opposti. Invece, diversi autori hanno realizzato racconti, romanzi, fumetti e videogiochi che costituiscono ottime opere di intrattenimento nonché un pastiche del mondo soprannaturale di Lovecraft e di quello ultrarazionale di Conan Doyle.

Parleremo soltanto dei prodotti che presentano espressamente le creazioni di Lovecraft e di Doyle allo stesso tempo, e non gli elementi sulla loro falsariga (come il film “Piramide di paura” o il videogioco “The Sinking City”, che non soddisfano appunto questo requisito).

IL WESTERN FRANCOFONO SA DI SPAGHETTI


Su GiornalePop una bella carrellata sui fumetti western francesi, che però hanno preso ispirazione dallo Spaghetti di Sergio Leone. Un estratto:

Nel fumetto europeo il western francofono è secondo solo a quello italiano, ma è anche quello che più si ispira alla nostra tradizione del western spaghetti.
Il western non è dell’America è dell’anima, si diceva negli anni sessanta per giustificare lo scippo culturale che Sergio Leone e soci avevano perpetrato. Né storia né sequenze, solo ammazzamenti, cosi Burt Kennedy illustrava al famoso collega regista John Ford il nuovo genere. In modo del tutto superficiale e forse con una malcelata punta di invidia.
In totale, tra il 1964 e il 1969 in Europa sono stati girati circa 400 western. La grande maggioranza in Italia, ovviamente.

LO STORICO INCONTRO DEI PINK FLOYD CON IL DOTTOR STRANGE


Su GiornalePop una storia che non conoscevo così bene: la fascinazione dei Floyd per il fumetto del Dr. Strange. Eccone un estratto, con dettagli interessanti sugli intrecci tra la band e il mondo dei fumetti:

Il bassista e compositore Roger Waters, incuriosito dalla vignetta, si diede in seguito a una lettura vorace del panorama fumettistico del periodo, derivandone l’idea per un cartone animato psichedelico, versione acida e fantascientifica di Sgt. Peppers’s dei Beatles che non fu mai realizzato. Incluse, inoltre, nel testo della stupenda “Cymbaline”, chiusa del primo lato dell’album-soundtrack del 1968 “More” (colonna sonora del film omonimo di Barbet Schroeder), un diretto riferimento al mago supremo della Marvel: “And Doctor Strange is always changing size”, dove forse lo confonde con Ant-Man, dato che il buon Dottore è solito uscire dal corpo materiale con la sua “forma astrale”, ma non modifica mai le proprie proporzioni fisiche.

L’interesse per il medium fumetto rimase latente nel gruppo sino al 1974, quando  Thorgerson propose la creazione di un inserto a fumetti in allegato al tour per l’hit mondiale “Dark Side of the Moon”. Ne nacque “The Pink Floyd Tour Program”, un albetto dalla copertina fantascientifica che racchiude un contenuto spassoso e artigianale, con il contributo del batterista Nick Mason, provetto calligrafo e disegnatore, già autore della fumettosissima copertina dell’antologia del 1971: “Relics”.

L’idea ispirò in seguito Spike Steffenhagen e Jay Sanford, autori della linea degli albi Rock’n’Roll Comics, che dedicarono ai Pink Floyd una cronistoria non autorizzata a fumetti in cinque numeri: “The Pink Floyd Experience”, serie in bianco/nero edita nel 1991 firmata da Ken Landgraf, disegnatore della Dc Comics e già illustratore di copertine di album rock. La collana è stata poi raccolta in un volume unico. Il Gruppo stesso le ha voluto dare una consacrazione ufficiale, includendola nella bibliografia allegata al box set del 25ennale “Shine On” del 1992. Un’altra biografia a fumetti è uscita sempre nel 1992 pubblicata dalla Personality Comics, firmata dai testi di Kevin Dwyer e la grafica di Garret Berner.

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Fuliggine

“The books gave Matilda a comforting message: You are not alone." Roald Dahl

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

thinkingmart.com

– Daily thoughts to go.

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: