HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Futurismo

Richard Garet – 60′ Cassette | Neural


[Letto su Neural.it]

Sequenze elettroacustiche decisamente ruvide sono articolate da Richard Garet in 60′ Cassette, un’uscita che la The Helen Scarsdale Agency – etichetta che ricordiamo per rappresentare artisti del calibro di Jim Haynes, Coelacanth, Stilluppsteypa e Sigtryggur Berg Sigmarsson, oltre numerosi altri – segnala essere una classica opera “tape-on-tape”, le cui fonti primarie derivano da altre audiocassette e che in qualche modo vengono “riconcettualizzate” attraverso nuovi passaggi, smagnetizzazioni, vuoti, sibili, graffi e farfugliamenti, al fine di offrire una sorta di testimonianza sul disfacimento di un formato. Il risultato è quello d’un collage atonale, fatto di atmosfere molto statiche ed ovattate, sbuffi, ronzii e gorgheggi, dove gli accadimenti conseguenti alla fragilità dei contenuti depositati su nastro fanno risorgere le emergenze auditive a nuova vita in dilatati droni o intrecciate in nuove e altrettanto fangose texture. La riformulazione del medium passa comunque attraverso processi manipolatori di vario tipo e – in definitiva – un’analisi più stringente non sembrerebbe decisiva per stabilire se altri formati e tecnologie siano stati utilizzati nelle due piece presentate. Non è la prima volta in assoluto – naturalmente – che un sound artista agisce su nastri catturandone anche gli strusciamenti meccanici, le imperfezioni, i limiti funzionali e i rumori di fondo. Quello che mette in gioco Richard Garet – sperimentatore nato in Uruguay e adesso di base a New York – tuttavia rimanda a un gusto specialissimo e specifico del formato a cassette, dando vita a una sorta di elegiaca celebrazione analogica, minimale ma anche solenne, caotica ed emozionale, impregnata di passate e presenti esperienze. Insomma, una certa resa estetica è sempre in combattimento con i concetti che la sottintendono ma in questo caso un buon equilibrio è stato raggiunto.

Gilles Villeneuve oggi avrebbe compiuto 66 anni


Da MotorsportBlog, come da titolo del post. Be’, che dire, sono sempre molto legato a quest’eroe futurista. Rimane nella mia anima tutto quello che ha fatto…

Futurismo


Resistono le parole lanciate sulle barriere cell’avanguardia, puro estendersi del limite culturale raggiunto dagli arditi.

Serata Piscolabis: musica, readings & Libri | NAZIONE OSCURA CAOTICA


[Letto su NazioneOscura‘s blog]

Kipple Officina Libraria riprende, a grande richiesta, la rassegna artistica PISCOLABIS, con una selezione di Musica, Arte e Libri che solleticheranno le curiosità più sperimentali & weird. Siete pronti sui Navigli (davanti alla Darsena)? Noi ci saremo!

24 ottobre 2015
#CUTUP #VERBOSONORO
c/o Casa Occupata Gorizia (ex cueva)
via Vigevano 2A, Milano

ore 22.00 | CAMPANA & NOI
declamazioni / Falco Ranuli + intonarumori analogico

ore 23.00 | METALLIPAROLE + FISIKO METALLICO NERO
asprezze vocali / Mario “Black M” Gazzola
elettrochitarrismi / Marco Nik Nicolini

Asmus Tietchens – Fahl | Neural


[Letto su Neural.it]

Sono tre le digitali composizioni incluse nel progetto, di lunghezza compresa fra i sei e i sette minuti, frutto d’un riciclo estenuante – “non remix” tiene a specificare Asmus Tietchens – con alla base l’idea d’una specifica domanda: “perché mettere enfasi ancora sulla creazione di musica originale” se “i nostri recenti strumenti digitali e analogici ci permettono di ricavare quasi ogni evento sonoro”? La teoria però è una cosa e la realtà invece nasconde sempre inaspettate sorprese che hanno principalmente a che fare con la capacità dell’ascoltatore di modificare la propria percezione. Comprendere una qualsiasi concatenazione auditiva – allora – è fondamentalmente una questione di orecchio, significa essere pronti ad un ascolto attivo, frutto della ricalibrazione dei nostri apparati sensoriali. Le sonorità sideree di Tietchens arrivano in una lenta progressione, ariosa e dai molti caratteri, sono agite in alcuni momenti più liquide, in altri granularmente, puntiformi o space-indotte. Alla Farmacia901, l’head honcho Fabio Perletta sarà sicuramente fiero d’ospitare un simile progetto, impeccabile sia per strutture compositive che per qualità vibrazionale, molto coinvolgente ed emotivo, ben calibrato nella successione delle sequenze, astratto ma sempre godibilissimo. Non mancano eventi ed evoluzioni più aspre o anche cupe, piccole variazioni di volume e diradate assenze, così come consonanze armoniche più complesse e risonanti. Il primo dei brani in scaletta è un crescendo lievissimo, intimo e molecolare, che quasi suggerisce l’idea di paesaggi inospitali, seguito da implementazioni ancora più sorde e penetranti, fitte di droni in cascata ed emergenze aurali più sottili e puntiformi, prima di chiudere con ancora più intricate e splendide astrazioni.

REPORTAGE DALLA STARCON 2015 « La zona morta


L’eccellente Filippo Radogna, su La zona morta, fa uno splendido resoconto della Starcon che si è svolta a Bellaria circa un mese fa. Ci cita ampiamente, come connettivisti e Kipple – che poi per buoni punti sono davvero la stessa cosa – e io e noi tutti come collettivo non possiamo far altro che ringraziarlo per le belle parole, davvero sentite di cui siamo orgogliosi. Vi lascio qualche stralcio qui sotto, da leggere, da incastonare ovviamente nell’enorme kermesse che la Starcon è stata, in cui tutta la SF e il Fantastico italiano e intrenazionale hanno brillato di enorme luce, di cui noi siamo stati soltanto un episodio:

I testi letti e interpretati dai connettivisti erano rielaborazioni di liriche futuriste dell’istrionico poeta, prosatore e combattente Filippo Tommaso Marinetti, colui che fu definito per il suo movimentismo irriverente la “caffeina d’Europa”. Ma anche di passaggi di brani tratti dalla letteratura innovativa e surrealista del britannico James Graham Ballard, autore distante dalla science fiction convenzionale. Il tutto è stato contaminato da pezzi di scritti, personalissimi nello stile e nei contenuti, elaborati dagli stessi connettivisti. Una performance che la dice lunga sulla creatività di questi artisti d’avanguardia che sa essere anche goliardica. Il gruppo ha quindi colto l’occasione per festeggiare i dieci anni di vita della cosiddetta Nazione Oscura e illustrarne i programmi, oltre che  celebrare i venti anni della Kipple Officina Libraria, delle cui attività torneremo a parlare in altri  articoli.

Bellaria connettivista


Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944)

Chi era a Bellaria nel week-end scorso, alla Starcon, avrà avuto modo di impattare con strani momenti situazionisti, reading improvvisati da parte di noi connettivisti che abbiamo enunciato, grazie a un megafono, brandelli lirici di Marinetti, di Ballard e di alcuni statuti della Nazione Oscura.

Qui sotto riporto il testo rielaborato di Marinetti, nato da una lettera che il fondatore del Futurismo scrisse ai Veneziani; ne abbiamo approntate di versioni simili per i Milanesi e per i Fiorentini, ma questa di Bellaria ha un sapore tutto particolare, da Istituto Luce (chi ha ascoltato la performance, capirà). Per voi, il testo integrale:

Leggi il seguito di questo post »

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Poiesis

La poesia è l’elaborazione profonda di un pensiero. Collana Letteraria Poiesis per Il Vajo del Libro Verona

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

ludmill@nte

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla | Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla | Digital Artist

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

La Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

A Place For My Head

La vita è una commedia per coloro che pensano e una tragedia per coloro che sentono.

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Psicologia INcambiamento

"Ciò a cui opponi resistenza persiste. Ciò che accetti può essere cambiato" Carl Gustav Jung

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri, visioni & azioni per disegnatori di radici e cercatori di alberi secolari

Free Animals, Loved & Respected

Sustainable Development

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

sogno di crudele farfalla

"A questo mondo ci sono persone che odiano la realtà. Io vendo sogni a quelle persone"

Verso Ercole

Il blog di Stefano Paparozzi

The Connective World

Siamo i Custodi della Percezione, i Guardiani degli Angeli Caduti in Fiamme dal Cielo, Lupi Siderali. Un gruppo di liberi pensatori indipendenti. Viviamo nel cyberspazio, siamo dappertutto. Non conosciamo frontiere.

1001 Scribbles

Random and Abstract Lines

rogueclassicism

quidquid bene dictum est ab ullo, meum est

Astracon

Blog connettivista e virale

Aquinum muro ducta colonia, a triumviris deducta (Lib. Col., 229)

Nuclear Family

Life without art is stupid

Kira A

|||||||blood is my warm blanket|||||||

il piccolo viaggiatore

consigli di viaggio per ventenni in giro per il mondo

architettura ecosostenibile

Contemporary green building

novecentosessantadue

Pensieri Longobardi.

Il Bloggo di Herr Joe & Ma'am Freida

psichedeliche recensioni & racconti opinabili digitati su una tastiera insettoide

nonquelmarlowe

le indagini di un investigatore bibliofilo

Humani nihil

Angolo di riflessione sui miracoli della creatività umana

Cucina Veg for Dummies

Tra un morso e l'altro

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 364 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: