HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Gabriele Calarco

Rimane, tenace


…rimane nel cerchio l’energia che si è creata, come un esperimento da laboratorio a basso impatto, come una complessità appena evocata, ma tenace…

Kipple Officina Libraria sarà presente al Valico Festival di Roma | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

Kipple Officina Libraria sarà presente con un suo stand il 22 e 23 febbraio al Valico Festival di Roma, il primo festival romano del libro fantastico che si svolgerà in Largo Dino Frisullo, Roma.

Nell’ambito della manifestazione, domenica 23 alle 12.00 presenteremo l’opera Pop-Politics – con i due autori, Pee Gee Daniel e Lukha B. Kremo – e alle 14.00 Aleppo c’è, antologia poetica curata da Enzo Lomanno del collettivo Bibbia d’Asfalto dedicata al dramma di Aleppo, il cui ricavato è stato devoluto a Medici Senza Frontiere, organizzazione che sarà presente e a cui consegneremo l’assegno finale.

Le presentazioni avverranno nello Spazio Connettivista della manifestazione, dove l’installazione permanente L’oracolo quantico e la finestra cibernetica, a cura di Gabriele Calarco, illustrerà ai visitatori il collasso, nel reale, del futuro da loro desiderato:

L’interruzione di linearità dell’universo percettivo. L’estrazione probabilistica dei tarocchi quantici che collassa la consapevolezza del presente, illustrando la direzione della nuova realtà, del nuovo futuro.
L’installazione ha questo scopo: rendere evidente alla propria coscienza un percorso interiore, una volontà, un preciso atto mentale creativo di realtà. Volere è potere; la mitopoiesi del reale è quindi un atto di creazione. Formulare un intento ben preciso permetterà al caos di organizzarsi in modo coerente, entrando nel cerchio e sedendosi al tavolo si potrà osservare lo schermo: l’oracolo quantico dal caos delle probabilità avrà scelto, facendolo collassare, il vostro possibile futuro.
La durata dell’esperienza è variabile da pochi secondi a 4 minuti. La carta che sarà mostrata avrà una sua spiegazione di cui potrete riscontrare la coerenza con il vostro percorso cognitivo.
Al termine dell’esperienza sarà possibile raccontare su un registro o inviare via mail le sensazioni e le suggestioni dell’esperienza. Al termine dell’evento queste annotazioni verranno raccolte e potranno diventeranno un possibile percorso letterario, creando una successiva mitopoiesi quantica.

Ci vediamo lì?

Acqua aumentata


Mi nascondi un surplus di devianze e ricordi, come bere acqua aumentata sotto la fase lunare e bombardata di energie psichiche a contatto, strane mistiche pratiche in odor di scienza coscienziosa.

Prognosis – DVD Krell


Come annunciato con ben due segnalazioni sul blog Kipple, pre e post uscita, è disponibile dal 29 febbraio 2014 il nuovo DVD di Krell, il progetto musicale sperimentale elettronico noise quant’altro di Lukha B. Kremo. Ecco il dettaglio dell’opera acquistabile qui:

“Prognosis – 12 artists play 12 music video”.
Krell è un progetto musicale di Lukha B. Kremo
Krell è stato realizzato dal 2003 al 2013
Krell ha invitato alcuni artisti a girare 12 videoclip musicali
Krell ha scelto gli artisti tra registi, musicisti, poeti, scrittori, pittori e danzatori
La prognosi è riservata per voi

1 ora netta di videclip musicali:

Anubi (video by Luca Campus)
Dr Morbius Hear (video by Chiara Alice Lorenzini)
Magnetosfera (video by ODRZ)
Bast Reign (video by Federico Barbieri)
Duritia (video by Lukha B. Kremo)
Deepland (video by Gabriele Calarco)
lim x->_ (sen x)/x (video by Falco Ranuli)
Termosfera (video by Ksenja Laginja)
Turn Bach (video by Stefano Giorgi)
Altaira’s Piano (Video by Marcella Fanzaga)

uscita: 29 febbraio 2014
prezzo 9 euro

Sentieri di notte – BookTrailer


Ecco il booktrailer di Sentieri di notte, il romanzo di Giovanni “Kosmos” Agnoloni edito da Galaad Edizioni. Il booktrailer è stato realizzato da Gabriele Calarco ed è sotto gli occhi di tutti, un capolavoro. Complimenti a entrambi.

PostPopuli “Neuronica”: un film da un racconto connettivista – PostPopuli


Su PostPopuli un post monumentale dedicato a Neuronica, il film che prende spunto dal racconto omonimo di Roberto “Ro” Furlani, cosceneggiato e diretto da Gabriele Calarco su spunto iconografico di Tommaso Ragnisco.

Il post è davvero immenso, e io vi segnalo solo questo passaggio, a mo’ di esempio:

Ma di cosa parla Neuronica? È la storia di Defrag, nome in codice del miglior hacker sulla piazza, che viene contattato da una grossa impresa di costruzioni per realizzare una joint-venture lampo con un altro colosso industriale, per realizzare una transazione illecita finalizzata all’acquisizione a titolo definitivo del Tunnel della Manica. Non mi addentro nei dettagli e nei motivi dell’operazione, ma vale la pena sottolineare che Defrag è munito di un innesto neurale che potenzia enormemente le sue performance (i dati vengono trasferiti con un elevato bit-rate, con enorme sicurezza e via dicendo). D’altra parte, Defrag è anche un fuorilegge che nel corso della sua carriera ha fatto perdere a compagnie private e statali capitali enormi, motivo per il quale si ritrova con i Servizi Segreti alle calcagna. E questo non è nemmeno l’unico problema che il protagonista deve affrontare, visto che deve vedersela anche con la gamma di marginalità, cioè l’alterazione della percezione sensoriale entro un limite di non-pericolosità (in altre parole, l’innesto permette all’innestato di vedere gli alberi fosforescenti, se così gli piacciono, però non di vedere come verde un semaforo che invece è rosso). Un’opzione simpatica, che però presenta qualche controindicazione…

La trasposizione cinematografica di Gabriele Calarco cambia qualcosa a livello di trama, com’è inevitabile, visto che cinema e narrativa sono due linguaggi diversi, ma rispetta splendidamente gli elementi cardine del racconto. Elementi cardine che sono: un forte risvolto spionistico; uno scenario affaristico, torbido, dove si muovono quartieri alti della finanza che si cimentano in scalate di potere al fine di ottenere egemonie economiche; infine (aspetto più propriamente connettivista) la questione della realtà aumentata, dove mondo fisico, sogno e rete si compenetrano dando luogo a un’interferenza tra tre dimensioni originariamente distinte.

Gabriele Calarco ha letto Neuronica sulle pagine di Delos e mi ha contattato tramite Facebook per chiedermi l’autorizzazione a trasformare la mia narrazione in un film. Potete immaginare la mia sorpresa nel ricevere una simile richiesta, tanto più che, onestamente, in precedenza non avevo minimamente pensato a una trasposizione cinematografica di Neuronica, e che è stato il cinema a venire da me anziché viceversa. Sorpresa ed entusiasmo con cui ho anche accettato la richiesta di collaborare alla sceneggiatura del film, che stiamo completando. Per quanto riguarda la seconda vita di Neuronica, quella cinematografica, passo la parola a Gabriele, vero ideatore del progetto.

Leggetevi tutto il post, è un obbligo. Capirete il perché andando avanti nel 2012.

Neuronica, omaggio al connettivismo


Gabriele Calarco, oltre a essere la mente produttiva di Neuronica, è anche un abile collettore di idee e suggestioni; aver aderito al Manifesto del Connettivismo gli ha dato gli stimoli giusti per realizzare un clip che negli anni scorsi sia X che io avevamo progettato di produrre, in modalità dialettiche ovviamente completamente diverse, ma che comunque avevano l’ardire di definire visivamente la pulsione iniziale del Movimento.

Non c’è molto altro da dire, se non un grazie immenso; qui sotto il video, buona visione:

Neuronica


Sta nascendo un nuovo progetto connettivista. O meglio, è già nato, e si sta sviluppando: parlo di Neuronica, il lavoro di Roberto “Ro” Furlani che da racconto uscito su NeXT 05 (poi recentemente ripreso da NeXT-Station) si sta trasformando in film. Esiste già un promo, le intenzioni di Roberto e di Gabriele Calarco che vuole realizzare in immagini le percezioni di Ro sono diventate slide disegnate che diverranno, poi, immagini; lo potete vedere qui sotto:

Quelle che seguono, invece, sono note esplicative di Furlani stesso, che aiuteranno a districare chi non conosce lo splendido racconto di Roberto, nella selva delle percezioni. Che dire di più, se non “in bocca al lupo”?

“Neuronica” è la storia di Defrag, nome in codice del miglior hacker sulla piazza, che viene contattato da una grossa impresa di costruzioni per realizzare una joint-venture lampo con un altro colosso industriale per realizzare una transazione illecita finalizzata all’acquisizione a titolo definitivo del Tunnel della Manica.

Non mi addentro sui dettagli e sui motivi dell’operazione, ma vale la pena sottolineare che Defrag è munito di innesto neurale, il quale potenzia enormemente le sue performance (i dati vengono trasferiti con un elevato bit-rate, con enorme sicurezza e via dicendo).

D’altra parte Defrag è anche un fuorilegge che nel corso della sua carriera ha fatto perdere a compagnie private e statali capitali enormi, motivo per il quale si ritrova con i Servizi Segreti alle calcagna.

E questo non è nemmeno l’unico problema che il protagonista deve affrontare, visto che deve vedersela anche con la gamma di marginalità, cioè l’alterazione della percezione sensoriale entro un limite di non-pericolosità (in altre parole, l’innesto permette all’innestato di vedere gli alberi fosforescenti, se così gli piacciono, però non di vedere come verde un semaforo che invece è rosso).

Un’opzione simpatica, che però presenta qualche controindicazione…

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

listen to the tales as we all rationalize

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: