HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Gilles Villeneuve

Ricordi alla staccata


Ridicole estensioni del tuo rammentare drammi, della complessità che scorre via a velocità subluminale, nei sensi alterati dalla compressione spaziale… Rivivi ogni volta che arrivi a strappare l’ultimo metro in ritirata dalla via sicura, in recrudescenze adolescenziali mai sopite, mai sane.

35 anni dalla morte di Gilles Villeneuve


Français : Gilles Villeneuve à Imola en 1979

Sono passati 35 anni. Io me lo ricordo bene, quel giorno, quando nella mia sensibilità da adolescente piombò come un incredibile macigno la notizia che l’uomo guida di quei miei anni aveva avuto un brutto brutto incidente. Ricordo sul far della sera la notizia della sua morte cerebrale, ricordo me attonito dietro la finestre a guardare le brume, ad ascoltare Shine on you crazy diamond scivolare via, nell’anima. Nulla fu più lo stesso da allora, nessuno è più riuscito a emozionarmi in quel modo sovrumano.

Ti si ricorda sempre, Gilles…

Fantascienza.com, il meglio della settimana di Villeneuve


Dal post riepilogativo della settimana, il risuonare del nome Villeneuve m’inebria. Riporto tutto il post, in cui mi rispecchio, non potrei scrivere meglio la suggestione.

Fino a qualche tempo fa, chi parlava di un canadese di nome Villeneuve poteva riferirsi a due persone: il leggendario pilota della Ferrari Gilles, morto sulla pista nel 1982, o suo figlio Jacques, uno dei tre piloti nella storia ad aver vinto sia la Indianapolis 500 che il mondiale di Formula Uno.

Oggi c’è un terzo Villeneuve di cui si parla. Anch’egli nato dalle parti di Montreal come i primi due (non sappiamo se esista un qualche grado di parentela). Ma questa volta il suo lavoro non ha a che fare con le corse, ma con il cinema.

Denis Villeneuve è il regista di cui Hollywood è innamorata in questo momento. Dopo qualche ottimo film come Prisoners e Sicario ha sfondato con Arrival, collezionando ben otto nomination all’Oscar. E ha preso due impegni che avrebbero fatto tremare i polsi a gente ben più stagionata di lui: il seguito di Blade Runner e il remake di Dune.

Due film nei quali Villeneuve dovrà affrontare pericoli al cui confronto le curve del Nürburgring o i tentativi di sorpasso di Schumacher sono acqua fresca: confrontarsi con gli originali, diretti da gente come Ridley Scott e David Lynch, e confrontarsi con i fan, che saranno pronti a massacrarlo se il risultato sarà meno che straordinario. E probabilmente lo massacreranno lo stesso.

Se Denis Villeneuve verrà fuori vivo da questa doppia prova sapremo di essere di fronte a un nuovo gigante del cinema di fantascienza. E probabilmente negli anni che seguiranno “un canadese di nome Villeneuve farà pensare a un cineasta, non a un pilota. Sempre che, naturalmente, non venga ingaggiato per dirigere un seguito di Rush dedicato al suo quasi omonimo.

Gilles Villeneuve oggi avrebbe compiuto 66 anni


Da MotorsportBlog, come da titolo del post. Be’, che dire, sono sempre molto legato a quest’eroe futurista. Rimane nella mia anima tutto quello che ha fatto…

Gilles Villeneuve – 30 anni…


Villeneuve fell out with his teammate Pironi a...

Villeneuve fell out with his teammate Pironi at the 1982 San Marino Grand Prix: they never spoke to each other again. (Photo credit: Wikipedia)

Questa del post è l’ora esatta dello schianto di Gilles Villeneuve sul circuito di Zolder, in Belgio, 30 anni fa esatti. Fu lo schianto finale, l’ultimo dei tanti (fino a quel momento incruenti) con cui Gilles aveva costellato la sua breve carriera in Ferrari e, di conseguenza, in F.1.

Senza tanti giri di parole, Villeneuve è stato un uomo capace di modificare la mia vita e i miei atteggiamenti: con quel suo irriducibile “non arrendersi mai” mi aveva conquistato, folgorato nel breve volgere di pochi mesi, fin dalle prime sue corse cui avevo assistito in TV. Quel suo amore sconfinato e senza mezzi termini per la velocità, per il rischio, e la mancanza totale di calcolo nell’economia della corsa (figuriamoci del campionato) lo rendeva forse naif e spontaneo, ma decisamente vivo e diverso da quel calcolatore che l’aveva preceduto in Ferrari, quel Niki Lauda che aveva sì vinto due mondiali, ma al prezzo di tattiche che nemmeno l’ammiraglio Nelson…

Ecco, potrei usare un fiume di parole per descrivere la fascinazione che Villeneuve ebbe su di me adolescente; quindi, dico soltanto che ho passato tutti i trent’anni successivi nel cercare un pilota che avesse caratteristiche simili e che ho trovato singolarmente, di volta in volta, solo in alcuni driver ma mai più insieme in uno solo. Lo stesso imperatore Michael Schumacher aveva caratteristiche di potenza e velocità, astuzia, ma certo difettava e difetta nei duelli veri e propri, e nel cuore; e invece proprio quello era il punto forte del piccolo Gilles, il cuore, che ha usato sempre in ogni curva per cercare di domare e dominare il mezzo meccanico, recalcitrante a seguire quello che lui voleva fare, alla velocità che voleva tenere. Per questo Gilles non ha vinto mondiali; per questo ha vinto solo sei corse.

Chiudo con la frase che Enzo Ferrari gli dedicò, pochi giorni dopo la morte di quel pilota che aveva voluto fortemente in squadra e che proteggeva da tutte le critiche e da tutti coloro che lo denigravano per le innumerevoli macchine distrutte: “Io gli volevo bene“. E aggiungo solo una massima di Villeneuve che adoro ricordare, ancora oggi: “Se vuoi andare piano, vai a piedi“.

Ciao Gilles, contento di aver vissuto tutti i tuoi duelli e non di averli subiti, dopo, da mito (ma forse mito già lo eri, prima di morirci sotto).

Alessandro Rolfini

Be Different...Be Free !!

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: