HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Infection

Roger Waters, al Circo Massimo di Roma. Incoming…


Sta per cominciare il concerto finale, l’acme del grandioso, del creativo, del geniale e totale che fino a questo momento è stato possibile concepire, perché va in scena l’addio ai concerti (tramite il tour finale Us+Them) di Roger Waters e quindi dei Pink Floyd. L’arte di Waters ha trascinato i Floyd, la sperimentazione musicale e non solo per decenni e tutt’ora lui ne è l’anima più emblematica; mancare a questo tour equivale a mancare un appuntamento con la Storia e con le energie sottili, surreali: assorbite le vibrazioni floydiane di Waters e dimenticate definitivamente le lordure capitaliste del pop.
Adesso, nel celebrare la chiusura del cerchio, sono lì proprio dove la Storia dell’Occidente è cominciata: al Circo Massimo, nell’antica Vallis Murcia, davanti ai palazzi imperiali che tuttora guidano la nostra cultura. Davanti a me, tra poco, ci sarà Waters in compagnia dei fantasmi floydiani che amo e che mi ispirano da una vita, con l’Impero Connettivo che vibra olografico dentro di me.

Annunci

Perfidia di ritorno


Hai superato l’acme della sopportazione, la singolarità della perfidia è dilagata in te.

Independent Legions presenta “Putridarium” | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di Putridarium, il romanzo di Paolo di Orazio che gli ha permesso di aggiudicarsi il Premio Laymon 2017. Per Independent Legions. Ecco la quarta:

Arroccato sulla torre del convento, a strapiombo sul mare, il Putridarium è il luogo più temuto dalle sorelle di clausura, un antro buio e dall’aria mefitica in cui scontare i peccati più gravi, senza certezza di uscirne vive. Angie, novizia da appena tre mesi, è sicura di non aver fatto niente che meriti un simile castigo, eppure è proprio lì che viene rinchiusa. L’odore di marcio, le tenebre, il silenzio, la fame e la sete, tuttavia, non sono le sole cose a riempire la cella. Angie non ha il coraggio di voltarsi a guardare, ma avverte minacciose presenze alle sue spalle, il contatto con qualcosa di soffocante e ineffabile che non vuole assolutamente affrontare. Mentre il terrore si intensifica e il tempo si dilata, scandito dalle onde del mare, i peggiori incubi prendono forma, sfumando i confini fra sogno e veglia, in un crescendo di dolore e solitudine in cui si annida un’insospettabile verità.

Filo del tramonto


Il disfacimento nuota e ruota nelle mie parole infinite di finitezza incarnata. Lasciami sfarinarle sul filo del tramonto…

Nugoli matematici


Aggiungi le parole in un deflagrante abisso di nulla, e poi i simboli li ritrovi appresi oltre le barriere in un profondo nesso di nugoli matematici apparentemente immortali.

Intervista a Danilo Arona – Dimensione Parallela


Una bella intervista – ed è l’ennesima – a Danilo Arona, su DimensioneParallela. Un estratto che mi dà i brividi.

  1. Ti hanno definito l’indagatore dell’incubo, a causa delle tue inchieste sul paranormale. Un episodio che ti ha particolarmente colpito?

Una lunga inchiesta su una catena di tragiche morti nella vicina (ad Alessandria) Valcerrina che purtroppo al momento  non posso pubblicare per ragioni sin troppo ovvie. Morti che riguardano persone molto giovani, tutte decedute per cause non naturali, quasi un’assurda maledizione. Ci ho lavorato a lungo con la collaborazione di una ragazza del luogo e, nonostante 400 cartelle, siamo a un punto morto e soprattutto con un prodotto difficilmente utilizzabile. La mia socia, che è nativa della zona, sostiene che la “Valle” – che, scritto così, pare una sorta entità, e temo che sia vero… – ci impedisce di rendere pubbliche le nostre interpretazioni. Posso combattere contro tutto, ma contro le valli, le montagne, le pianure che fanno paura e le colline che hanno gli occhi, purtroppo no. Ho conosciuto gente che ci ha provato e ci ha lasciato le piume. Se la risposta ti sembra troppo criptica, purtroppo non posso aggiungere altro.

  1. Domanda difficile da fare… Sembra che gli italiani leggono poco e sembra che coloro che lo fanno, sono attirati più da nomi stranieri piuttosto che dai nostri e la percentuale scende se ci inoltriamo in questo genere. Io stesso per decenni sono rimasto vittima di questa miopia. Secondo te, da cosa può essere causato questo fenomeno? Argomento ostico? Poca pubblicità? Poco interesse?

Nulla è così poco curabile come la miopia. Perché quella culturale è un pregiudizio. E nell’Italia del 2018 i pregiudizi sono difficili da sfatare. Comunque, per non farne un caso Italia contro il resto del mondo, tolto King anche tanti suoi illustri anglosassoni fanno una fatica assoluta a pareggiare i conti. Purtroppo, a certi piani alti, un italiano che scrive “gotico” fa ancora sorridere. E c’è malauguratamente da aggiungere che non sempre le vendite sono incoraggianti.

  1. Arona però non è solo scrittore, è anche un musicista. Saresti l’uno senza l’altro?

Assolutamente no. Ho molti lavori che incrociano musica e letteratura. Il punto in comune è certo la notte, dimensione spazio-temporale in cui si fa musica e accadono cose ai confini della realtà. Ho un lungo elenco di titoli che ci sguazzano, da Rock ad Ancora il vento piange Mary, da Palo Mayombe a Morgan e il Buio. I chitarristi sono una razza dannata che traffica con le tenebre, lo garantisce uno strimpellatore di Fender Stratocaster.

Razzismo: chiamiamo le cose con il loro nome – Carmilla on line


Su CarmillaOnLine un lungo excursus sul razzismo e l’intervento, chirurgico e deflagrante, della senatrice a vita Liliana Segre ha espresso recentemente al Senato, in merito alla ventilata schedatura di alcuni gruppi etnici presenti in Italia.

In poco più di cinque minuti la senatrice Segre ha ribadito come i crimini di cui fu vittima siano da ascrivere innanzi tutto all’Italia e al fascismo; ha ricordato – scegliendo con esattezza “geometrica” parole allusive – di aver conosciuto la condizione di migrante e richiedente asilo, di carcerata, di lavoratrice schiava; ha equiparato la Shoah ebraica a quella di rom e sinti, per poi concludere dichiarando che si opporrà con tutte le forze che le rimangono a qualsiasi progetto di legge speciale e discriminatoria nei confronti dei popoli migranti dovesse essere avanzato da qualsivoglia forza politica. Se una senatrice della Repubblica italiana ha sentito la necessità di pronunciarsi in questi termini, allora tutti i sistemi d’allarme a vigilanza della capacità di tenuta civile, politica, culturale della nostra società avrebbero dovuto scattare all’unisono, mentre invece il paese assiste, oscillando tra la passiva indifferenza e la malcelata approvazione, all’imbarbarimento quotidiano del pensare comune e collettivo, del dibattito pubblico, del linguaggio corrente.

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Scrittore horror.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

Drawing artist 🇮🇹 26 ♍️ I'm an artistic spirit. 👩‍🎨 I draw, therefore I am. 📨 evelynartworks@virgilio.it 🌛🌓🌜 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Con me, nell’universo!

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: