HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Iron Sky

Sky Sharks: horror splatter tra squali, nazisti e zombie ∂ HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di un nuovo probabile prossimo film che ha come protagonisti i nazisti, riesumati in improbabili vesti di zombie a cavallo di squali volanti. Dopo Iron sky e altre amenità del genere (vedi nazi_zombie che tornano dalla tomba per sterminare gli Olandesi, finalisti contrapposti alla Germania per la Coppa del Mondo di Calcio) il filone continua a essere rimpolpato: le risate sono però assicurate 😉 Qui sotto il trailer:

Iron Sky The Coming Race: preparatevi all’invasione dei nazi T-Rex ∂ Fantascienza.com


Ricordate il film Iron Sky, la demenziale saga sui nazisti che tornano sulla Terra dal lato oscuro della Luna? Bene, ora c’è in cantiere il sequel, e ce ne parla Fantascienza.com:

Era il 2012 per noi, il 2018 nel film, quando si scopriva che i nazisti erano sì stati sconfitti, ma non per questo avevano accantonato i loro nefasti piani, nascondendosi sul lato oscuro della luna e pianificando la loro vendetta. E sarebbe toccato a degli sfortunati astronauti americani di fornire i mezzi per il loro ritorno.

Comico, satirico, fortemente assurdo, Iron Sky nasce come produzione finlandese/australiana/tedesca, con un budget di circa 7,5 milioni di dollari (fonte IMDb) per arrivare a incassarne circa 8,135 milioni in tutto il mondo e gettare le basi per un ulteriore ritorno. Con una fondamentale differenza: i produttori hanno deciso di affidarsi al crowfunding per il sequel, nello specifico IndieGoGo, con l’ambizioso piano di arrivare a 16 milioni di dollari.

Sono già intrigato da tutto ciò, spero davvero che il progetto vada avanti, senza intoppi, la voglia di vedere fino a dove si arriverà è forte.

Iron Sky, nazisti dalla Luna con furore ∂ Fantascienza.com


Iron Sky "They are landing to Helsinki on...

Iron Sky “They are landing to Helsinki on April 4” (Photo credit: Hannu-Makarainen)

Ancora Delos 148. Ancora Fantascienza.com. Si parla ancora del film del momento, Iron Sky. I nazisti sulla parte oscura della Luna sono una bella suggestione, ma nell’articolo si parla del fenomeno mediatico e del sistema crowd funding – ovvero del finanziamento di massa – adottato per produrre questa pellicola. Non vedo l’ora di vederla.

si tratta di una commedia “dark” ambientata nel 2018 quando i Nazisti, che nel 1945 si sono salvati a bordo di un razzo diretto nella parte oscura della Luna, decidono di reinvadere la terra. Si tratta di una coproduzione costata 7,5 milioni di Euro che coinvolge Finlandia, Germania e Australia. La regia è stata affidata a Timo Vuorensola, ovvero a una delle menti dietro il progetto di Star Trek: The Pirkinning (non ditemi che non l’avete mai visto sul web, nel qual caso rimediate subito, mi raccomando).

Laibach – Under The Iron Sky


La bellissima sontuosità di questo promo di Iron Sky, i nazisti che tornano dal lato oscuro della Luna, con il commento sonoro dei Laibach. Splendido, tutto. E oscuro da vibrare di nero a contatto.

Iron Sky ∂ Fantascienza.com


Un’altra recensione a Iron Sky – se possibile ancora più entusiasta della segnalazione precedente – è apparsa su Fantascienza.com. Qui i toni sfiorano il capolavoro, e se pensiamo che il film è stato realizzato con davvero pochi soldi, ciò rafforza i miei propositi di andarlo a vedere. Certo, non parliamo di Solaris o di 2001 Odissea, però lo sfruttare un’idea così particolare (nazisti fuggiti alla fine del ’45 sulla faccia oscura della Luna così da riorganizzarsi e tornare più feroci e potenti di prima) a me intriga da morire.

Iron Sky  fila che è un piacere, è ricco di trovate buffe e spiritose e ha quell’aria da sberleffo nonsense che riporta a gloriose parodie del passato in un fitto gioco di citazioni.

Siamo dalle parti del trash intenzionale, tutto è studiato nei particolari e condotto con intelligenza.

Dal punto di vista della confezione siamo a livelli più che buoni. Nonostante il budget piuttosto risicato (circa 7,5 milioni di euro) l’intelaiatura visiva è più che convincente e anche la battaglia che infuria nella seconda parte del film in cui astronavi simili a Zeppelin partoriscono navicelle più piccole che sembrano rubate ai film sci fi  anni ’50, è  visivamente notevole grazie ad un uso intelligente e non invasivo della computer grafica.

Iron Sky più che un film è un fenomeno mediatico peculiare: coproduzione tra Finlandia, Germania e Australia, diretto dal 32enne  finlandese Timo Vuorensola (che è anche il vocalist di una band black metal), recitato in tedesco ed inglese, è un’opera  che  è stata finanziata per circa un milione di euro dai contributi dei fan che hanno anche aiutato nella scelta dei nomi dei personaggi e in quella del design delle astronavi.

Se l’idea dei nazisti sulla Luna è decisamente vintage, per il resto questo film è decisamente proiettato nel futuro.

Leggi il seguito di questo post »

∂| FantasyMagazine | Iron Sky


Su FantasyMagazine la recensione a Iron Sky, il film che racconta il ritorno dei nazisti nascosti, fin dal 1944, sulla faccia oscura della luna.

Non solo, la scelta del luogo di atterraggio sembra essere guidata dalla ricerca di un elemento molto importante, l’elio 3.

Gli astronauti della missione scopriranno loro malgrado che però la Luna non è disabitata come credono. Vicino al luogo del loro atterraggio c’è una base dove in realtà si è rifugiato nel 1944 un gruppo di nazisti.

L’antefatto non è spiegato, non importa. È un dato di fatto.

Lì i rifiugiati lavorano indefessamente sul progetto di tornare sulla Terra per “liberarla” dai suoi oppressori. Come in ogni regime totalitario infatti, quella che viene raccontata ai giovani è una versione alterata e stravolta dell’esito della Seconda Guerra Mondiale. Quindi da un lato si sta forgiando la nuova razza ariana, dall’altro la colonia è impegnata a sviluppare la tecnologia necessaria per la conquista militare.

Sarà proprio il primo contatto con gli astronauti statunitensi che innescherà la catena di eventi raccontata nel film, con scontri spaziali e terrestri, rocambolesche fughe, alleanze labili e voltafaccia improvvisi. Il tutto farcito da tanta ironia e molta, moltissima satira, di quella che nessuna produzione hollywoodiana potrebbe permettersi, visto che colpisce dritta al cuore dell’american way of life.

La tesi è molto simile a quella di tanti film d’invasione aliena, nei quali la razza umana non si scopre molto diversa dai suoi avversari. A tutti gli effetti l’enfasi imperialista statunitense, sia pur portata all’eccesso per esigenze di copione, appare quindi speculare a quella dei suoi avversari. Non c’è quindi una parte realmente “buona” nel film. Direi che se manca la classica contrapposizione tra buoni e cattivi, nel film non mancheranno gli innocenti, vittime di un conflitto assurdo e insensato come tutti i conflitti.

Dove tutto questo porterà è compito degli spettatori scoprirlo. Ne vale la pena.

Pronti ad andare al cinema?

AERIA VIRTUS

"l'unico uccello che osa beccare un acquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'acquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Jakob Iobiz

Scrittore

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: