HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Lucid dream

Scienza e pratica del sogno lucido tra Tibet e California – L’INDISCRETO


Su L’Indiscreto un lungo articolo che esplora i meandri del Sogno Lucido, tecniche di visione sciamaniche arrivate fino a nostri giorni. Un estratto:

La storia del sogno lucido in Occidente è piuttosto recente, soprattutto se comparata con quella di alcune tradizioni contemplative che, come quella tibetana, mostrano di conoscere a fondo il fenomeno da oltre un millennio. Benché la possibilità di sognare sapendo di sognare fosse nota già ad Aristotele e se ne trovi menzione qua e là nella letteratura filosofica, è solo nel 1867, con il marchese d’Hervey-Saint-Denys, che viene pubblicata la prima opera interamente dedicata all’argomento: si tratta di un volume prezioso, contenente oltre vent’anni di resoconti, ipotesi ed esperimenti sul tema (d’Hervey-Saint-Denys, 1867). Probabilmente anche grazie alla fama del marchese, l’esistenza del sogno lucido giunge alle orecchie di Sigmund Freud, che tuttavia pare non sia mai riuscito a reperire una copia dell’opera (LaBerge, 1988, p. 15). Sarà forse anche a causa di questa sfortunata circostanza che il padre della psicoanalisi dedica scarsissima attenzione al sogno lucido, menzionandolo in pochissimi passi nei quali il fenomeno viene perlopiù ricondotto alla tipica concezione freudiana dei sogni come “guardiani del sonno”: dire a se stessi “non è che un sogno”, secondo Freud, sarebbe soltanto un modo per acquietarsi qualora si manifestassero nel teatro della psiche contenuti onirici troppo disturbanti, una maniera cioè per scongiurare il risveglio e proseguire il sonno, garantendo la soddisfazione del desiderio di dormire.

L’autore de L’interpretazione dei sogni, dunque, non sembra riconoscere il fenomeno della lucidità onirica in tutta la sua portata, forse anche per la sua dissonanza con i fondamenti teorici della teoria psicoanalitica, entro la quale i sogni sono sempre contenuti camuffati dell’inconscio, intelligibili soltanto a posteriori e pertanto incompatibili con uno stato di piena consapevolezza, in cui tutte le capacità critiche del soggetto siano attive. Questo disinteresse ha evidentemente influenzato anche i successivi sviluppi della corrente psicoanalitica, i cui esponenti si sono mostrati assai refrattari nei confronti del sogno lucido – con l’eccezione di Jung, il quale, benché inizialmente ritenesse il fenomeno impossibile, mutò opinione proprio in seguito all’incontro con il Buddhismo tibetano.

Una seconda figura significativa per lo studio del sogno lucido in Occidente è invece Frederik Willems van Eeden, psichiatra olandese che conia il termine “lucid dream”: nel 1913 è autore del primo articolo sull’argomento pubblicato in una rivista scientifica, nel quale l’insorgenza della lucidità onirica è descritta nei termini di una completa reintegrazione delle funzioni psichiche, uno stato cioè di perfetta consapevolezza nel quale è possibile controllare e indirizzare volontariamente la propria attenzione, nonché compiere svariate azioni deliberatamente (van Eeden, 1913). Nonostante l’apprezzabile attitudine sperimentale e analitica dell’autore, il limite di questa stagione di studi è che, come nel caso del marchese d’Hervey-Saint-Denys, si tratta di ricerche basate unicamente sull’esperienza in prima persona – l’articolo di van Eeden, per esempio, si concentra su trecentocinquantadue sogni avuti dallo psichiatra stesso – e dunque ancora lontane dagli standard di oggettività e ripetibilità richiesti dal moderno concetto di scienza.

Manuale del sogno lucido: come dominare i propri sogni | L’indiscreto


Su L’Indiscreto un articolo che illustra le tecniche per scatenare il sogno lucido, ovvero la dominazione sul materiale onirico così da renderlo malleabile, indirizzabile dalla propria volontà.

La lucidità (la consapevolezza del sogno) è diversa dal controllo (il potere sull’esperienza onirica, che può includere la creazione di oggetti e persone, il possesso di superpoteri e il viaggio in mondi fantastici). Ma le due cose sono strettamente legate e molte antiche tradizioni spirituali insegnano che, con il tempo e la pratica, si possono controllare i sogni. Ma come?

In veste di ricercatore in psicologia, ho affrontato la questione scientificamente. Nonostante la storia dei sogni lucidi sia antica, solo nel 1975 i ricercatori hanno escogitato un ingegnoso metodo per verificare empiricamente il fenomeno. Il primo passo è stato intuire che, a differenza del resto del corpo, i muscoli degli occhi non sono paralizzati durante il sonno. A partire dal lavoro di Celia Green, l’ipnoterapista britannico Keith Hearne ha immaginato che questo poteva permettere ai sognatori lucidi di comunicare con il mondo esterno. Ha invitato un sognatore esperto a trascorrere diverse notti in un laboratorio del sonno, e gli ha insegnato a muovere gli occhi da sinistra a destra effettuando dei segnali quando fosse entrato in un sogno lucido. Il volontario ha avuto successo ed Hearne è stato in grado di registrare i movimenti – che corrispondevano con la fase del sonno detta “Rapid Eye Movement” (REM). Molti studi successivi hanno replicato questi risultati.

Sviluppare dei metodi affidabili per indurre i sogni lucidi si è rivelato però molto difficile. Sebbene dagli anni ’70 siano stati condotti circa quaranta studi sull’argomento, la maggior parte di essi ha riportato uno scarso successo – nella maggior parte delle ricerche, circa dal 3 al 13 per cento dei tentativi ha portato a un sogno lucido. Quando ho iniziato il mio dottorato però, ho notato che la maggior parte della ricerca era limitata dalle piccole dimensioni del campione e da misurazioni inaffidabili – così ho iniziato a osservare questi limiti e studiare alcuni dei metodi più promettenti.

FataVerde lucida


Una sorta di FataVerde si agita in sogni lucidi postottocenteschi…

Recinto del reale


Concreta nelle azioni risolute del sogno, l’accademia si stagliava su una balza accesa di trascendenza, delimitata dalle volontà inferenti al recinto del reale.

Controllo lucido


Mi discosto dalle colonne marziali che intravedo da qui e quindi cambio il mio punto di vista sulla scena onirica, che controllo lucidamente: il controllo è estrinsecato attraverso un feticcio, che assume significati polivalenti, come un crocicchio posto sulle dimensioni.

Nirvana


Insensibile e assennato, mi muovevo sulle coordinate del sogno lucido assestando percezioni e momenti di evasione dal corpo come se fossi uno sciamano, un perfetto sciamano alla ricerca del suo perfetto stato psicofisico, del nirvana.

Sogno lucido a colori


Sono in attesa di una folgorazione sinaptica, estensioni karmiche che soffiano sul mio immaginario e rendono la patina del reale flessibile, pieghevole, come un sogno lucido a colori.

Nella notte


La terrificante sensazione di essere circondato da strali sempre più avvolgenti di codici mortali, l’evocazione quasi per gioco dell’abisso e la sua pronta e melliflua risposta, ovunque respiri mefitici. Nel sonno di stanotte ho vissuto la consumazione completa del ciclo vitale, ogni oggetto era immerso nella quiete mortale, ogni pensiero apriva la via alla visione della fine.

Nella notte, nel sonno, nessuno può ascoltarti mentre urli: sei solo. Solo…

Lucid dreams


Il bisogno è quello di affrontare le continue ondate di energia psichica e prepararle al time-out; utilizzare quel flusso come comprensione del nulla senziente, riconvertirlo alla fluttuazione abiologica, oltre l’istinto.

Leggi il seguito di questo post »

Sogno lucido


vanishing

Image by AlicePopkorn via Flickr

Le immagini si susseguono a ritmo serrato, incandescenze di altri continuum in cui la mia energia è incastrata. Decisiva è la conoscenza dei limiti dimensionali a cui sono sottoposto, vedo la dislocazione delle mie dipartite in sequenze quantiche.

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Jakob Iobiz

Scrittore

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: