HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Luís Antero

Luís Antero & Darius Čiuta – Sound | Neural


[Letto su Neural]

Due sole tracce, “G” di ventinove minuti ed “S” di trentatré minuti e trentasei secondi, così Luís Antero e Darius Čiuta inaugurano il loro esordio in coppia su Crónica, dando corpo al risultato di un personalissimo processo esplorativo che sembra interrogarsi sulla natura intima e astratta dei suoni e in quanto tale possiede una duplice istanza, sonora e anche grafica, contenente tuttavia lo stesso tipo d’informazione. Con Sound siamo ai limiti dell’udibile per l’orecchio umano seppure – alcuni le sentono – ci siano un sacco di frequenze basse che fanno capolino fra i solchi. Suoni uditi e presunti allora si sommano, provocando un conseguente aumento della percezione ma anche della nostra stessa capacità nell’immaginare fenomeni vibrazionali. “Le particelle subatomiche e tutta la materia da esse formata, comprese le nostre cellule, tessuti e corpi, sono di fatto schemi di attività, piuttosto che cose” spiegava Fritjof Capra e tutta la materia è energia che esiste come vibrazione. Non esiste suono senza fenomeni vibrazionali, così come il suono ha bisogno di un mezzo (generalmente aria o un altro vettore elastico) e di una sorgente. Il numero di volte in cui questo movimento vibratorio si ripete nel tempo, invece, viene detto frequenza. Sempre attorno a noi ci sono emissioni sonore d’ogni tipo, basta averne la percezione, oppure amplificare i volumi di quello che è infinitesimale. In questo caso abbiamo semplicemente utilizzato delle buone cuffie, perché dagli altoparlanti audio anche di personal computer di fascia alta sarebbe stato davvero arduo distinguere qualcosa. Quello che ne viene fuori (dalle cuffie) è un ronzio sostenuto e più morbido in “G”, con frequenze per lo più molto basse, mentre in “S” le vibrazioni sembrano più vicine, probabilmente perché si lavora sulle frequenze ancora più basse e le si spinge maggiormente in evidenza. Insomma, qui siamo di fronte ad esperienze d’ascolto abbastanza estreme, che possono indurre a stati meditativi soltanto se davvero ci si lascia andare e si ha voglia di farlo perdendosi in un movimento continuo, minimale ed ipnotico. Il duo non fa sconti alcuni e la gradevolezza dell’esperienza non può essere mediata se non assumendosi per intero l’onere dell’ascolto. Come diceva W.S. Burroughs, “non puoi semplicemente passare per il dessert, carino”. Per goderti qualcosa, devi esserci.

Annunci
Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬Cartoonist 🌋Sicilian blood 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: