HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Magia della voce

Vocalizzi


Nella costanza che esprimi a parole, filtrano immagini surreali che non potrai mai espletare in versi, se non con vocalizzi rapiti ed estesi.

Tomomi Adachi & Jaap Blonk – Asemic Dialogues | Neural


[Letto su Neural]

A marchio Kontrans arrivano Tomomi Adachi e Jaap Blonk, sperimentatori improvvisativi straordinari, dei veri specialisti nell’interazione voci ed elettroniche. È proprio il musicista giapponese, in un video del 2013, a renderci edotti della sua operatività in musica, chiedendosi candidamente: come si può trovare un significato nel suono? La risposta è in qualche modo implicita: non c’è nessun significato nel suono, così come discutere su chi è detentore di una migliore tecnica strumentale è per Adachi assai poco interessante. “La voce è la mia stessa cosa” spiega “usando la voce si possono scoprire nuovi suoni e lavorare con la storia allo stesso tempo”. Naturalmente quella alla quale ci si rifà è anche la tradizione della sound poetry e i due performing artist, che hanno spesso collaborato a partire dal 2004, suonando in varie location fra Tokyo e Amsterdam, utilizzano parole e frammenti fonetici, sibili, clic, abrasioni, gong e altre manipolazioni, in una commistione assai vivida di voci e di speciali strumentazioni, realizzate appositamente per i loro live. La voce può essere provocante oppure aggressiva, evolvere verso una comicità didascalica o farsi lamentosa, mentre sovvengono rimandi dadaisti, ma anche alla cultura del grammelot, con suoni, onomatopee, parole e foni privi di significato, oppure come nel gibberish, una meditazione dinamica che viene utilizzata al fine di liberarsi della mente attiva arrendendosi a una dimensione trascendentale. Le tracce presentate in questi Asemic Dialogues sono solo due e la reciprocità fra strumenti e suoni gutturali ci sembra particolarmente insistita e liberatoria soprattutto nella seconda delle registrazioni. Tuttavia entrambe possono essere definite ottimi esempi di poesia nonsemantica, per le quali le finalità inaspettate, sorte inconsapevolmente nel corso dei processi creativi, sono infine anche frutto di una mediazione, di un incontro certo non troppo codificato, in un mix d’eterodossi virtuosismi molto bene gestiti a livello interpretativo. Questo è il primo album per il duo, nonostante i molti anni di militanza assieme sui palcoscenici experimental più disparati. Siamo certi non sarà l’ultimo, perché la potenza espressiva di questo combo è subito chiara ad appassionati e – egualmente – anche ad assoluti neofiti di tali scene.

Nina Sun Eidsheim – Sensing Sound: Singing and Listening as Vibrational Practice | Neural


[Letto su Neural.it]

Perfino considerando “la voce” come una sorgente sonora, in un “suono” consueto, immaginario e personale, questa è identificata come qualcosa di esterno, mentre in realtà “la voce” è qualcosa d’interno e intimo. Se a questo aggiungiamo l’estrema potenza del linguaggio, “la voce” è ancora più difficile da trattare (e percepire) come un “suono”. La Eidsheim esplora nel suo libro queste contraddizioni con conoscenza e visione d’insieme e la sua teoria del suono come una “connessione universale d’identità”, per esempio, è assolutamente accattivante su come i bisogni e le prospettive umane sono state trasformate attraverso forme disincarnate di comunicazione, comunque sostenendo che, alla fine, “siamo tutti connessi gli uni agli altri attraverso e per mezzo del suono”. Quattro principali casi di studio vengono analizzati: le performance di canto sottomarino di Juliana Snapper; Meredith Monk e il progetto Vocal Ensemble, con i performer trasportano e “custodiscono” le loro voci con i loro corpi; Christopher Cerrone e la sua Invisible City, un pezzo per orchestra e voce, eseguita in una stazione e ascoltato attraverso le cuffie; e Alba Triana con le sue uniche composizioni Body Music, che sviluppano il canto come una “interna corporea coreografia”. La Eidsheim è in grado di delineare un nuovo percorso attraverso il canto e l’ascolto; questo comporta anche che s’illustrino pratiche nelle quali è stata personalmente coinvolta, come ad esempio i Noisy Clothes di Elodie Blanchard, coinvolgendo il linguaggio ed i problemi ad esso relativi, come un ulteriore elemento, alla fine legittimando tutto il suono del corpo come un medium decisamente complesso e stratificato.

Message Past Future, Corrupted Tomorrows | Neural


[Letto su Neural.it]

Le registrazioni audio di una voce evocano una persona e anche il periodo in cui quella persona ha quello specifico tono di voce. Nel nostro passato analogico, i nastri sono stati gli archivi più popolari per le voci, in quanto media personali a basso costo. Message Past Future di Adam Basanta è un’istallazione artistica costituita da tre registratori portatili a cassette d’epoca con cassette modificate risalenti come produzione al periodo compreso tra la fine degli anni Sessanta e la fine degli anni settanta. Su uno dei nastri troviamo questa citazione di Peter Drucker “l’unica cosa che sappiamo del futuro è che sta per essere diverso”, raccontata per l’occasione da un algoritmo di sintesi vocale che era disponibile quando la frase è stata scritta (1973 ). Il contrasto tra le tecnologie utilizzate – “vintage” sia per l’hardware che per il software – ed il contenuto, rafforzano l’enunciazione, ma è difficile non notare una sfumatura malinconica ed anche una certamente contemplativa. L’intera macchina può essere vissuta – infatti – come proveniente da un futuro passato, accadimento che non avrà mai effettiva realizzazione.

Skyfall


Dormendo strali inattaccabili, di gioco musicale vocale, la melodia romantica si dispiega sempre e totale fino alla definizione del quadro, magnifico incredibile, impareggiabile… Solitaria.

Mareducata

Chi volete che io sia?

The Nefilim

Fields Of The Nephilim

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

Tesla Afterburner and the Infinite Sadness

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: