HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Malattia

Fuga psicogena omaggia Fiori per Algernon | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione di Fuga psicogena, novelette di Erica Tabacco che esce per DelosDigital e che racconta in modo molto intenso una degenerazione mentale assai comune in tarda età. Ecco la quarta:

Tra le pareti di Villa Palmax le persone scompaiono un giorno alla volta, un ricordo alla volta, sotto la falce impietosa dell’Alzheimer. Sara, ottantasette anni, seguirà la stessa sorte. Quando a suo figlio Thomas viene offerto di inserirla in un innovativo trial clinico che può curarne la malattia, si riaccende la speranza. Ma i ricordi possono essere più dolorosi della loro assenza…

Con un racconto delicato che omaggia il classico Fiori per Algernon, Erica Tabacco ci regala un viaggio dentro il labirinto di una mente che sbiadisce; ricordandoci, come scrisse Cicerone, che “la memoria è tesoro e custode di tutte le cose”.

Come cambiamento climatico e malattie hanno favorito la caduta dell’Impero romano | L’INDISCRETO


Su L’indiscreto un saggio che indaga a fondo e in modo molto acuto le possibili cause della caduto dell’Impero Romano, individuandole nei cambiamenti climatici e nelle conseguenti evoluzioni delle malattie infettive. Al di là dell’interessante e dettagliata analisi, è sconvolgente la chiosa, che dovrebbe insegnarci molto:

Il nostro mondo è molto diverso da quello dell’antica Roma. Abbiamo la sanità pubblica, la teoria dei germi e gli antibiotici farmaceutici. Non saremo impotenti come i romani, se saremo abbastanza saggi da riconoscere le gravi minacce che incombono intorno a noi e utilizzare gli strumenti a nostra disposizione per mitigarle. Ma la centralità della natura nella caduta di Roma ci dà motivo di riconsiderare il potere dell’ambiente fisico e biologico sulle sorti delle società umane. Forse potremmo vedere i Romani non tanto come una civiltà antica, al di là della nostra epoca moderna, ma piuttosto come gli artefici del mondo contemporaneo. Hanno costruito una civiltà in cui le reti globali, le malattie infettive e l’instabilità ecologica erano forze decisive per il destino delle società. Anche i Romani pensavano di avere il sopravvento sul potere volubile e furioso dell’ambiente naturale. La storia ci avverte: si sbagliavano.

Ecco, in parte, un dettaglio dell’analisi storica. Che mi sento di condividere appieno:

Leggi il seguito di questo post »

Crollo strutturale


Resistono gli interventi di restauro in un abisso strutturale, come cercare di voler mantenere un manufatto bimillenario in stato d’agibilità d’uso. E infine, ti accorgi di essere sopravvissuto al tuo stesso crollo.

Declino


Nei trascorsi indecenti di un abisso immorale, mi trovo a desistere oltre le distanze attutite dal crepuscolo cognitivo. Sono oltre me stesso, che è rimasto indietro.

Senso estetico


Rispetto al tuo diverso senso estetico, poni le parole in un enclave di dubbio gusto, poi ne lasci andare i significati e non ritrovi più dov’eri, cos’eri.

Refoli stellari


Un refolo di esistenza si alza oltre il velo della noia, le paranoie si estinguono in continue visioni stellari notturne.

Lasciami stare


Oh, lasciami stare, mentre non so ancora bene cosa sarà della mia cognizione.

Sfarinarsi finale


Non c’è alcuna movimentazione surreale nel tuo intimo esistere, soltanto le parole che si sfarinano dentro di te per essere redarguite dalla coscienza rimasta affilata, in attesa dello sfarinarsi cognitivo finale.

Lacan e le parole imposte | L’indiscreto


Un paziente di Lacan, il celebre psichiatra, soffriva di una strana malattia: la “sindrome da automatismo mentale”. È la dimostrazione finale, estrema, del linguaggio che è un virus, come sosteneva Burroughs. Su L’Indiscreto.

Quel che è certo, poiché rifiuta il carattere allucinatorio delle sue parole imposte, è che la cosa ha «aspetto di parola nella misura in cui è costruita come un discorso, come io parlo a lei. Io non restituisco la logica delle visioni, sono parole che sento nel mio cervello». E poi: «Non è qualcosa di pensato, arriva con il contatto, arriva tutto d’un colpo, ci sono delle frasi parassite che vengono a innestarsi». Ecco il carattere di parassita, di cancro della parola. Ecco l’aggressività sempre mortale e inaccettabile. Ecco il suo ritorno nel transfert: l’allucinazione.

LA CONOSCENZA DEL MONDO | VERDE RIVISTA


Un racconto che mi ha rimandato all’Effetto Mandela, della confusione incipiente e deflagrante, del collasso di realtà quantiche lì lì per divenire venire, sull’orizzonte degli eventi…

Da VerdeRivista, una proposta di Claudio Bagnasco.

Nella verità minuscola di questa mattina di luglio, in spiaggia è appena comparsa una persona morta. So perfettamente che questa persona è morta (in un incidente automobilistico, qualche mese fa) eppure so, vedo, che questa persona ha steso l’asciugamano a una ventina di metri da me, ha guardato nella mia direzione (magari chiedendosi se fossi o non fossi io: non ci si conosceva bene ma ci si salutava con cordialità) e adesso sta sdraiata supina ad abbronzarsi.
Conosciamo così poco del mondo che non possiamo nemmeno dire dove finisca la verità minuscola di una mattina di luglio.
Se non ci siamo mai persi, nei posti, e se siamo sempre tornati, dai posti, è perché finora ci è andata bene.
Nei posti, a me, sembra sempre di perdermi; dai posti, a me, sembra di non saper mai tornare.
Come ci si fa a fidare di una strada, di un muro, o anche solo di un albero? Che conoscenza abbiamo del mondo?
Per poi scoprire che non è mai stato come pensavamo. Nei posti, noi, continuiamo a perderci; e da nessun posto, noi, siamo mai tornati.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Television, and Music Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

corruptio pessima optimi

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

Per me cultura significa creazione di vita. (Cesare Zavattini)

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, o...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Sincronicità Spicciola

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana del cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Astro Orientamenti

Ri orientarsi: alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: