HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per NASA

Apollo 11 | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine, per chiudere il ciclo dei festeggiamenti – almeno per oggi – dell’allunaggio, la recensione ad Apollo 11, documentario che descrive scrupolosamente la spedizione che portò al risultato storico di mezzo secolo fa. Un estratto:

Per realizzarlo Todd Douglas Miller ha avuto a disposizione centinaia di ore in formato pellicola a 70mm, ritrovate di recente da un archivista del Nara (National Archives and Records Administration)  l’agenzia statunitense che si occupa di preservare documenti governativi e storici, e poi poi digitalizzate in 4K. Al materiale video si sono aggiunte circa 11mila ore di dialoghi, poiché durante gli oltre 8 giorni della missione ogni singola discussione, avvenuta anche in contemporanea ad altre, è stata registrata. Il risultato è un racconto che riesce a rendere perfettamente l’idea di quanto la missione Apollo 11 sia stata tutt’altro che una passeggiata trionfale, bensì un lavoro meticolosamente preparato e controllato da centinaia di occhi e di orecchie secondo per secondo.

Annunci

Un buco nero, in diretta | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com lo streaming della NASA che illustra la prima fotografia fatta a un buco nero. Siamo oltre l’epopea, è qualcosa che definisce un nuovo evo, postumano e siderale. L’umanità non è nulla al confronto delle forze, energie e potenze surreali del cosmo e della matematica.

Lankenauta | Challenger


Su Lankenauta la recensione a Challenger, romanzo di Guillem López (già affrontata su CarmillaOnLine) che parte da un evento noto (l’esplosione della navetta Challenger e dei suoi occupanti nei cieli americani pochi secondi dopo il decollo) per partire con un’iperbole fantastica verso ogni lido del genere, e anche non di genere, sottolineando la caoticità e la natura quantica del nostro universo. Interessante…

Da qualche parte abbiamo letto che lo scrittore Guillem López ha sempre avuto una sorta di ossessione per quanto accadde il 28 gennaio 1986 sopra il cielo della Florida. O quanto meno ci è sembrato di aver letto qualcosa del genere: anche se non proprio rispondente al vero questa idea è in fondo una possibilità, qualcosa di plausibile. Difatti, proprio in virtù dell’idea di “possibile”, López ha voluto realizzare il suo “Challenger”: 73 capitoli, 73 short stories per un romanzo che progressivamente svela il legami esistenti tra personaggi che, poco prima, durante o poco dopo l’ora fatidica 11:39 a.m., gravitano in quel di Miami e che comunque, nei dintorni e nel mare circostante, vengono coinvolti dall’esplosione della navetta spaziale. Interconnessioni sempre più evidenti e che, tra l’altro, sono state messe nero su bianco su di una mappa allegata al libro: elemento che evidenzia non soltanto la filosofia che ha animato l’esperimento letterario dello scrittore spagnolo, ma anche una particolare cura per i dettagli, illustrazioni di Sonny Partipilo comprese; merito indubbio delle edizioni Eris. Il fatto poi che si possa parlare di filosofia non significa affatto che la lettura di “Challenger” risulti complessa oppure faticosa. I racconti – o capitoli – del romanzo, anche se il contesto potrà inizialmente apparire caotico (poi le tante connessioni fanno venire meno anche questa impressione), scorrono via in maniera fluida grazie ad un linguaggio che, sorprendendo il lettore, di volta in volta ha a che fare con il noir, col fantastico, col pulp, con l’horror, con la critica sociale e con molto altro. È del tutto evidente che López, utilizzando anche elementi presenti nelle opere “di genere”, ha inteso rappresentare il caos dell’esistenza, sempre connesso con il probabile, il plausibile; e forse anche con un immaginario che, per il solo fatto di essere presente nella mente di una persona, svela una sua concretezza.

Leggi il seguito di questo post »

Il suono di Giove


Raschio il momento estatico del suono che rincorre la profondità siderale di un pozzo gravitazionale gioviano.

http://video.repubblica.it/84cebd56-cf22-46ba-9e48-35a4f47148d3

Dollari freschi per le missioni su Marte | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com un articolo che segnala una pioggia di dollari in arrivo per le missioni spaziali e Marte, e un nuovo impulso da Elon Musk sempre per la conquista del pianeta rosso. Sono davvero convinto che tutta questa corsa allo Spazio si stia facendo non perché è bello, affascinante e tremendamente estremo, ma perché il Liberismo sta cominciando a mangiare se stesso, e c’è bisogno di nuovi mercati da spolpare.

Il Senato ha approvato il budget NASA da 19,5 miliardi di dollari: un segnale importante e una boccata d’ossigeno per il destino delle future “scappatelle” sul pianeta rosso. Con lo stanziamento di tali somme, adesso il futuro della missione è svincolata dalla partita presidenziale.

Il budget era stato presentato dal presidente uscente Obama e prevedeva già alcuni ridimensionamenti, nonostante la promessa di mantenere comunque l’impegno di realizzare un volo di test senza equipaggio nel 2018 e uno inaugurale con astronauti a bordo nel 2023. Il planning NASA contempla programmi di scienza, operazioni di esplorazione umana, il completamento del successore di Hubble (James Webb Telescope) e, udite udite, lo sviluppo di un nuovo mezzo spaziale o, per usare un lessico più affascinante… un’astronave. Per raggiungere “nuove forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessuno è mai giunto prima”?

Marte è essenziale per la sopravvivenza della razza umana


Su Fantascienza.com un interessante e definitivo articolo per quanto riguarda il nostro futuro sul pianeta Terra. Destinazione Marte, quindi, ma voi siete d’accordo?

La Terra si trova in un’area pericolosa del sistema solare e corre il rischio di essere colpita da asteroidi ammazza pianeti.

Infatti la Nasa sta monitorando 876 oggetti spaziali con estrema attenzione perché Negli ultimi 500 milioni di anni la Terra ha visto 5 estinzioni di massa, l’ultima delle quali ha cancellato i dinosauri. Di quei 876 oggetti, 150 passeranno a cinque milioni di miglia dal nostro pianeta nei prossimi 100 anni e hanno il potenziale di mettere in pericolo la razza umana. Non è una questione di se, ma di quando,

E conclude: la Terra non verrà colpito da un ammazza pianeti per altre centinaia di anni, ma succederà. E se vogliamo sopravvivere come specie, dobbiamo fare un back up in altri posti. e Questo posto è Marte.

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 28 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist 📌 Edizioni Underground? 📌 Edizioni Open 📌 Panesi edizioni 💬 Cartoonist 📌 SkuolaNet 📌 SeiAlTuristico 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: