HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Paul Di Filippo

La trilogia steampunk arriva in edicola | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione dell’Urania collezione del mese, già segnalato genericamente qui. Parlo di Paul Di Filippo e della sua Trilogia Steampunk. La quarta:

Una delle definizioni migliori di questa corrente letteraria è: lo steampunk immagina come sarebbe stato diverso il passato se il futuro fosse accaduto prima. Lo steampunk è uno stile a metà tra la fantascienza e il postmodernismo, impertinente, ironico e imprevedibile, e Paul Di Filippo ne è l’impareggiabile araldo. I tre romanzi brevi di questa trilogia sono ambientati in un diciannovesimo secolo molto alternativo in cui si muovono diverse figure storiche e immaginarie. Nel primo la regina d’Inghilterra scompare dal suo trono e viene sostituita da un clone sexy. Nel secondo il Massachusetts è minacciato da mostri dell’abisso, e nel terzo Emily Dickinson, insieme all’amante Walt Whitman, finisce in una dimensione oltre il tempo in cui incontra il futuro Allen Ginsberg.

Annunci

Anticipazioni mondadoriane di agosto 2018 | SherlockMagazine


Su SherlockMagazine le anticipazioni da edicola di Mondadori; in evidenza, alcuni numeri di Urania che riguardano, tra gli altri, Paul Di Filippo e il già citrato Ian McDonald.

Torna Paul Di Filippo in un vera orgia nerd | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione di una nuova uscita Delos Digital per Paul Di Filippo: Delitto a Geektopia. Un estratto che farà felici i nerd:

Cosa sarebbe successo se all’inizio del secolo scorso, quando ancora i media avevano reale influenza sull’opinione pubblica, il più importante imprenditore dell’informazione, William Hearst, avesse deciso di opporsi in tutti i modi alla guerra e alla violenza imponendo la cultura e la scienza?

Secondo Paul Di Filippo, gli Stati Uniti e buona parte del mondo avrebbero potuto diventare una specie di utopia dei geek. Un mondo dove conoscere la fantascienza, la cultura pop, la scienza sono valori assoluti e plasmano la società. In una girandola incredibile di citazioni e riferimenti, che farebbe andare in corto circuito anche Sheldon Cooper di Big Bang Theory, Paul Di Filippo costruisce un mistero e un’indagine che porterà a scoprire un grande segreto che potrebbe minare le fondamenta stesse della geektopia.

Cosmocopia di Paul Di Filippo | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione del nuovo Urania dedicato a Paul Di Filippo, Cosmocopia. Eccone una descrizione intrigante.

Quest’opera e il suo seguito La principessa della giungla lineare sono ambientate in un mondo davvero particolare, decine di milioni di isolati stretti tra una ferrovia e un fiume smisurato.

Scrittore eclettico ed eccentrico, Di Filippo non disdegna incursioni nel campo del fumetto e della satira, dissacrando temi e autori della fantascienza nella sua rubrica “Plumage From Pegasus”. Anche il protagonista di Cosmocopia appartiene al variegato mondo del fantastico, un anziano disegnatore in crisi che per riguadagnare la vena creativa commette un errore che avrà conseguenze inimmaginabili.

Il libro

Prima che venisse colpito da un ictus e che la vecchiaia lo aggredisse senza dargli scampo, Frank Lazorg era il re degli illustratori fantastici, con un ego a dir poco smisurato. Ma ormai non può più dipingere. Almeno fino a quando non inizia a prendere una nuova, bizzarra droga che sembra in grado di ridare sostanza alle sue capacità creative, ma che lo porta a una dipendenza assoluta e alla follia. Infuriato, e con la capacità di comprendere la realtà gravemente compromessa, Lazorg arriva a commettere un atto irreparabile, e a sua volta viene trascinato… da qualche altra parte. Nudo e indifeso, il grande artista si aggira in uno scenario bizzarro ed estraneo, pieno di cose mostruose che sembrano deridere, eppure in qualche modo anche stranamente rispecchiare, la precedente realtà del suo mondo. Ecco allora comparire Grucciasentina, una creatura straordinaria, che potrebbe forse aiutare Lazorg a salvarsi mentre precipita attraverso la Cosmocopia, avvicinandosi sempre più al misterioso Conceptus…

All’interno, i racconti Ascensione negata di Lorenzo Davia e Ripristino di Silvio Sosio.

Pisa, Paul Di Filippo alla Steamcon, convention internazionale dello Steampunk | Fantascienza.com


Come segnala Fantascienza.com, a Pisa questo weekend c’è la Steamcon, una convention Steampunk davvero grandiosa, con ospiti ruggenti e stellari; ecco qui sotto la news, chi può vada!

  • Un weekend tra scienza e fantascienza nell’area dei Vecchi Macelli: installazioni, workshop, concertima anche un picnic in abiti vittoriani, una mongolfiera e sfide a colpi di tè e biscotti.
    Tra gli ospiti d’onore lo scrittore Paul Di Filippo, che presenterà un racconto scritto appositamente e pubblicato da Elara: protagonista un giovane Giosuè Carducci.
    Scrittori di fama internazionale, fumettisti, scienziati e divulgatori scientifici, fan club di visionari inventori d’altri tempi caduti in disgrazia e un esercito di cosplayer e appassionati di fantascienza si danno appuntamento a Pisa, dal 23 al 25 giugno 2017, per Steamcon, festival internazionale interamente dedicato allo Steampunk, genere letterario che cavalca scienza e fantascienza, ambientato in una ipotetica Inghilterra ottocentesca dove il primo antenato del computer – la macchina di Babbage – avrebbe potuto imprimere una svolta nella storia dell’Occidente.
    Tra gli ospiti d’onore anche Bruce Sterling, autore cult per il genere tra hi-tech e macchine a vapore, Bryan Talbot, celebre disegnatore di graphic novel come The Adventures of Luther Arkwright e GrandvilleAlfredo Castelli, il padre di Martin MystèreTuono Pettinato, fumettista di fama internazionale, che “illustrerà” live alcuni appuntamenti, oltre a presentare un nuovo gioco di carte.

Fantasy & Science Fiction, ecco cosa c’è nel nuovo numero | Fantascienza.com


Da Fantascienza.com la segnalazione del nuovo numero di Fantasy & Science Fiction, la pubblicazione periodica di Elara che sonda sistematicamente tutto il campo del Fantastico, con predilezione per il Fantasy e la SF. In questo numero:

Annunciato da una inquietante ma bellissima copertina arriva nelle edicole il numero 14 di Fantasy & Science Fiction. Come di consueto i racconti spaziano tra fantasy, horror e fantascienza, graffiante come al solito la rubrica Plumage from Pegasus di Paul Di Filippo. Degno di nota un racconto inedito di Leigh BrackettIl mezzolino (The Tweener, 1955), con cui la grande signora della fantascienza regala una delle sue storie poetiche ed emozionanti, protagonista un cucciolo molto, molto lontano da casa.

Una scienza avanzatissima permette la resurrezione nel racconto Gli anni insonni, di Steven Utley, riprova che l’alta tecnologia non sempre avanza di pari passo con l’etica e la morale. Il tema della creazione della vita è comune ai racconti di Laird Barron, Jeffrey Ford e Manly Wade Wellman, già apparso sul dodicesimo numero della rivista. Shiva, apri il tuo occhio e Creazione sono racconti diversi ma entrambi intriganti, scritti in sfumature diverse di horror, Sulle colline e in ogni dove uno splendido esempio di fantastico, come pure Sepoltura domestica di Dale Baley, legato a un’antica leggenda della Virginia.

Il racconto di chiusura del volume è I colori della sabbia di K. J. Kabza, un fantasy che racconta lo scontro/incontro tra uomini e gatti, gatti parlanti, naturalmente. Ultimo ma non ultimo Bruce Sterling che con Negazione regala una grande storia fantastica, dove l’elemento dissonante emerge lentamente ma inesorabilmente.

Kipple blog: Kipple intervista Paul Di Filippo: il processo di scrittura e il futuro della fantascienza / Kipple’s interview with Paul Di Filippo: the writing process and the future of science fiction


Splendida intervista su KippleBlog a Paul Di Filippo, a opera del sempre superbo e supremo Roberto Bommarito. Da leggere attentamente e con venerazione, Di Filippo è un mostro sacro dell’attuale panorama mondiale della SF; un estratto:

Hai scritto sia racconti brevi che romanzi. Quali sono le differenze principali che caratterizzano entrambi, specialmente per quanto riguarda il processo di scrittura?
Ho iniziato con i racconti brevi, che rappresentavano il normale percorso professionale, se non altro durante gli anni della mia giovinezza. Bisognava prima praticare con il racconto nella sua forma breve, poi iniziare a vendere delle storie alle riviste specializzate, e solo alla fine passare ai romanzi. Se guardiamo agli autori della Golden Age, così come agli anni ’80, questo era il percorso generale dello scrittore di fantascienza. Ma poi, per via di alcuni cambiamenti sia culturali che di mercato, la situazione si è capovolta e spesso oggi l’esordiente inizia la propria carriera subito col romanzo.
 
Quindi, avendo adottato un percorso di crescita professionale classico, ho scoperto di amare i racconti brevi per la loro immediatezza e per la possibilità di scriverli e pubblicarli in breve tempo. Un buon racconto breve può avere un impatto forte sul lettore, diciamo “violento”, che un romanzo invece non può sperare di ottenere. Basta comparare The Lottery di Shirley Jackson, ad esempio, con qualcosa come A CANTICLE FOR LEIBOWITZ. D’altro canto il romanzo riesce però ad arrivare più in profondità e a rimanere più tempo nella mente del lettore.

Leggi il seguito di questo post »

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 27 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist ♠ Edizioni Underground? ♠ Edizioni Open ♠ Panesi edizioni 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Sabbiature Magazine

Società, costume, cultura

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: