HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Poesia

Poeme Electronique – Siena (LastSeal)


Stasera 31 marzo, alle 20.00, la manifestazione Poeme Electronique si sposterà dalla consueta location genovese a Siena, presso la Bottega Roots, per un evento che vedrà protagonisti gli animatori essenziali di Poeme, ovvero Ksenja Laginja e Stefano Bertoli, più io come special guest.

La parola incontra la sperimentazione musicale in un connubio di vibrazioni vocali e strumentali. Il poeta si fa veggente nella pratica della lettura ad alta voce.

Questo è l’abstract di Poeme Electronique, e questo sarà il filo conduttore delle nostre letture poetiche intime e sciamaniche, con interventi musicali electronoise a riempire l’atmosfera, mentre un menu studiato ad hoc dallo staff del locale allieterà gli ascoltatori. Per maggiori info, qui l’evento FB della serata.

Ci vediamo ?

Annunci

Poeme Electronique – Siena (SecondSeal)


Domenica 31 marzo, alle 20.00, la manifestazione Poeme Electronique si sposterà dalla consueta location genovese a Siena, presso la Bottega Roots, per un evento che vedrà protagonisti gli animatori essenziali di Poeme, ovvero Ksenja Laginja e Stefano Bertoli, più io come special guest.

La parola incontra la sperimentazione musicale in un connubio di vibrazioni vocali e strumentali. Il poeta si fa veggente nella pratica della lettura ad alta voce.

Questo è l’abstract di Poeme Electronique, e questo sarà il filo conduttore delle nostre letture poetiche intime e sciamaniche, con interventi musicali electronoise a riempire l’atmosfera, mentre un menu studiato ad hoc dallo staff del locale allieterà gli ascoltatori. Per maggiori info, qui l’evento FB della serata.

Ci vediamo lì?

Poeme Electronique – Siena


Domenica 31 marzo, alle 20.00, la manifestazione Poeme Electronique si sposterà dalla consueta location genovese a Siena, presso la Bottega Roots, per un evento che vedrà protagonisti gli animatori essenziali di Poeme, ovvero Ksenja Laginja e Stefano Bertoli, e che mi vedrà nella veste dello special guest.

La parola incontra la sperimentazione musicale in un connubio di vibrazioni vocali e strumentali. Il poeta si fa veggente nella pratica della lettura ad alta voce.

Questo è l’abstract di Poeme Electronique, e questo sarà il filo conduttore delle nostre letture poetiche intime e sciamaniche, con interventi musicali electronoise a riempire l’atmosfera, mentre un menu studiato ad hoc dallo staff del locale allieterà gli ascoltatori. Per maggiori info, qui l’evento FB della serata.

Ci vediamo lì?

Le notti bianche della materia | POCHI AMICI * MOLTO AMORE :: Il blog di Carmine Mangone


Dal blog di Carmine Mangone un estratto dal suo lavoro Vieni: tumulto, carezza. Ne incollo alcuni tratti, poesie molto particolari, per certi versi vicine alla mia ispirazione da sesso quantico che ho riversato in Sensorium. Devo dire che fa un po’ meno solitudine vedere e sentire in giro peculiarità affini, sperimentazioni di un mondo completamente umano visto da parapetti inumani.

L’evidenza dei corpi viene posseduta e mediata da un nome, da un’identità che li governa, da una determinazione sociale che li massifica.
Nella diuturna ricombinazione dell’esistente, i corpi sono le notti bianche della materia, la misura di un ordine che nega ogni ordinamento e che si pone come ottuso rilancio delle proprie forme, della propria sostanza.

Sentirti dormire. Cullare con gli occhi la tua espressione di pace. Nutrire la mia notte accarezzando dolcemente le tue cosce nude.
Tutto quello che potrei mai volere dal fatto di vivere, è qui, ritengo che sia qui, ne sono certo, e niente potrà separarmi da quest’evidenza.
In un attimo di sovrana concordanza, vengo colmato da qualcosa che il corso della vita non potrà disfare.

* * *

Il tuo culo è la maggiore contraddizione del mondo fenomenico. Attraverso la sua epifania, le cose della carne si rivelano al mondo per ciò che sono – una frattura nel cuore della presenza – e il mondo non può più tenerle distanti e distinte da sé, ma deve prenderle senza possederle o deve possederle senza mai riuscire a ridurle dentro uno schema conoscitivo, dentro una ragione.

Oggi tira vento. Gli ulivi ondeggiano come un mare in burrasca. Mi manchi, ho una gran voglia, ma mi vengono in mente solo dei luoghi comuni del cazzo.
Inutile far poesia, quando vorrei solo sborrarti sulle tette.

Poi arriva la tenerezza, quasi in punta di piedi, e relega in un angolo della mente il sesso che urge, che mi scalmana.
Una tenerezza fatta di foglie che resistono alla tramontana, di gatti che ronfano e di mani che si cercano anche al buio, soprattutto al buio.

Decadere nell’eterno. Trittico decadente David P. Barnitz, Eric S. Stenbock e Algernon C. Swinburne | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

Kipple Officina Libraria è lieta di presentare un’opera inusuale eppure moderna, che contiene quello che potremmo definire un inganno, poiché i tre autori presentati sono considerati come se fossero poeti contemporanei, forse sconosciuti ma ascoltati e letti per caso per la loro prima volta: David P. Barnitz, Eric S. Stenbock e Algernon C. Swinburne presentano, perciò, grazie alla riscoperta di Marco Raimondo, Decadere nell’eterno. Trittico decadente.
Poeti lontani nel tempo, scandalosi, maledetti o forse poeti di una contemporaneità non detta in quest’epoca nostra così inautentica? Tre morti abbiamo letto, tre modi di eternare attraverso la morte: in Barnitz era la bellezza dell’amata, in Stenbock l’amore stesso e in Swinburne la brama e il desiderio, la passione erotica. Tre poeti che hanno avuto il maledetto coraggio di raccontare il loro decadente desiderio di eternità, qualunque questa fosse, qualunque cosa volesse significare.
La magistrale introduzione è del curatore di collana Alex Tonelli e la traduzione è di Marco Raimondo; la copertina è Oh, What’s That in the Hollow…?, olio su tela di Edward Robert Hughes.

Dall’introduzione

In questo nuovo VersoGuasto, grazie al prezioso lavoro di riscoperta e traduzione di Marco Raimondo (già autore del volume sesto di questa collana, DNAbyss), abbiamo cercato di compiere un’operazione di archeologia poetica. O meglio, abbiamo voluto scavare fra pile di libri ammassati nello scorrere del tempo e impolverati di quella sostanza biancastra, che il tempo lascia al suo passare sino a estrarre tre antichi tomi, tre volumi probabilmente dimenticati per aprirli nuovamente ai nostri occhi di lettori.
Chiediamo a chi si appresta a queste pagine di condividere il nostro inganno, mio e di Marco Raimondo, e di considerare i tre autori presentati come se fossero poeti contemporanei, forse sconosciuti ma ascoltati e letti per caso, qui presentati per la loro prima volta. Che sia questo VersoGuasto un debutto, il debutto di tre poeti decadenti di fine Ottocento: poeti lontani nel tempo, scandalosi, maledetti o forse poeti di una contemporaneità non detta in quest’epoca nostra così inautentica? Tre poeti che hanno avuto il maledetto coraggio di raccontare il loro decadente desiderio di eternità, qualunque questa fosse, qualunque cosa volesse significare.

La quarta

Abbiamo cercato di compiere un’operazione di archeologia poetica. O meglio, abbiamo voluto scavare fra pile di libri ammassati che il tempo lascia al suo passare sino a estrarre tre antichi tomi, tre volumi probabilmente dimenticati: le poesie di David P. Barnitz, Eric S. Stenbock e Algernon C. Swinburne, tre poeti decadentisti, letti come se fossero poeti contemporanei, forse sconosciuti ma ascoltati e letti per caso, qui presentati per la loro prima volta.

Gli autori

David Park Barnitz nacque nel 1878 a Wheeling, West Virginia e morì nel 1901 per patologia cardiaca congenita.
Eric Stanislaus Stenbock (Conte) nacque nel 1860 a Cheltenham, Inghilterra e morì nel 1895 di cirrosi epatica.
Algernon Charles Swinburne nacque 1837 a Londra, Inghilterra e morì nel 1909.

Il curatore e traduttore

Marco Raimondo nasce nel 1988 in provincia di Torino. È fortemente affascinato dalle contraddizioni dell’umano; s’interessa di biotecnologia e dei lati oscuri del progresso, di nuove forme di comunicazione, studio e conservazione di antiche tradizioni gnostiche e dualiste.

La collana VersiGuasti

VersiGuasti è la collana di Kipple Officina Libraria diretta da Alex Tonelli interamente dedicata alla poesia e alla letteratura lirica in versione digitale, alla costante ricerca di connessioni e poetiche appartenenti al Connettivismo e non solo.

David P. Barnitz, Eric S. Stenbock e Algernon C. Swinburne, Decadere nell’eterno. Trittico decadente
Introduzione: Alex Tonelli
Copertina: Edward Robert Hughes
Cura e traduzione: Marco Raimondo

Kipple Officina Libraria – Collana Versi Guasti – Pag. 54 – 0.95€
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-32179-03-3

Link:

Martina Vidaić vince il Premio Ivan Goran Kovačić per la migliore raccolta di poesie del 2019 con “Mehanika peluda” | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

Una raccolta di poesie integrale e completa che sembra di carattere corale ed è come se fosse composta da una serie di particolari testimonianze di innumerevoli facce, cose, fenomeni. La maggior parte dei titoli della raccolta finisce con i due punti, quindi la poesia che segue dovrebbe essere intesa come una dichiarazione da parte di altri. Strutturalmente ricorda Spoon River Anthology di Edgar Lee Masters, una raccolta lirica di epitaffi personificati. Tuttavia, ha uno stile omogeneo e personale, che con riserva prende in prestito maschere di altri, di diversi, entra in circostanze e situazioni di mezze personalità emarginate, alienate e frustrate dall’anonimato. Dalla posizione che il titolo dichiara, la poetessa riesce ad estrapolare la massima incentivazione e liberare il discorso con straordinaria freschezza e originalità.
L’espressione poetica di Martina Vidaić è caratterizzata da una metaforica pittoresca e una vividezza pungente, riesce ingegnosamente ad amalgamare l’amarezza e la gravità, la crudeltà e la tenerezza, l’intreccio e la chiarezza, l’esuberanza e la sordità. Con una componente di consapevolezza sociale, al confine tra l’effimero e l’attuale, questa poetessa riesce a preservare l’autonomia fondamentale dello spazio poetico, segnare in modo unico motivi stereotipici o convenzionali, dare un marchio di non indifferente partecipazione creativa.

Questa la motivazione per il Premio Ivan Goran Kovačić assegnato a Martina Vidaić, per la miglior raccolta di poesia, L’insopportabile delicatezza della polvere, edita da Kipple Officina Libraria. La redazione si congratula con l’autrice ed è felice di confermare l’alta qualità delle nostre selezioni editoriali, riconosciute anche all’estero.

La quarta

In questo contrasto ricercato fra il tono sottile e il contenuto drammatico delle sue narrazioni, Martina Vidaić gioca il confine fra reale e irreale, tra ciò che appare verosimile per il tono e per la semplicità del racconto, e ciò che per immagini e tragedia si svela essere come assurdo e surreale, quasi impossibile.

La collana VersiGuasti

VersiGuasti è la collana di Kipple Officina Libraria diretta da Alex Tonelli interamente dedicata alla poesia e alla letteratura lirica in versione digitale, alla costante ricerca di connessioni e poetiche appartenenti al Connettivismo e non solo.

Martina Vidaić, L’insopportabile delicatezza della polvere / Nepodnošljiva nježnost praha
Introduzione: Alex Tonelli
Copertina: Francesco D’Isa
Traduzione: Cristina Antonac

Kipple Officina Libraria – Collana Versi Guasti – Pag. 43 – 0.95€
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-32179-02-6

Link:

Strani giorni: Premio “Il Sublime- Golfo dei poeti” 2018


Con colpevole ritardo, segnalo questo coreading di Ettore Fobo, a Lerici, avvenuto il 9 marzo. Dal suo blog:

Sabato 9 marzo al Castello di Lerici, in provincia della Spezia, dalle 17.30 si terrà la cerimonia di premiazione de “Il Sublime – Golfo dei poeti”. Avverrà sotto forma di reading aperto a tutti con precedenza agli autori premiati. Io leggerò alcune mie poesie.

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi. Poche parole... solo per le opere per cui vale la pena spenderle... Sponsored by CSBNO

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

🇮🇹 27 y/o ♍ ✏ Drawing artist 📚 Cover artist Edizioni Underground? / Edizioni Open 🗨 Cartoonist 🌋 Sicilian blood ♥ Goth lover 📨evelynartworks@virgilio.it 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Sabbiature Magazine

Società, costume, cultura

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

"L'attualità tra virgolette"

Ottobre

Giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: