HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per RAI

Pupi Avati: «Vivo questo tempo sospeso con gli occhi chiusi. La Rai ne approfitti per farci crescere»


Sul Corriere una lettera aperta di Pupi Avati che, lucidamente, analizza questo momento storico del Covid-19 e ne apprezza le possibilità culturali, che normalmente non sarebbero colte. L’estratto finale:

Ecco questo tempo che sto vivendo che non somiglia a niente, è un pezzo della mia vita che vivo con gli occhi chiusi, in attesa di poterli riaprire. E quel mondo che si sta allontanando, che non tornerà più ad esserci, che non piaceva a nessuno, del quale tutti si lamentavano, eppure temo che di quel mondo proveremo una crescente nostalgia. E allora mi chiedo perché in questo tempo sospeso fra il reale e l’irreale, come in assenza di gravità, i media e soprattutto la televisione e soprattutto la Rai, in un momento in cui il Dio Mercato al quale dobbiamo la generale acquiescenza all’Auditel, non approfitti di questa tregua sabbatica di settimane, di mesi, per sconvolgere totalmente i suoi palinsesti dando al paese l’opportunità di crescere culturalmente. Perché non si sconvolgono i palinsesti programmando finalmente i grandi film, i grandi concerti di musica classica, di jazz, di pop, i documentari sulla vita e le opere dei grandi pittori, dei grandi scultori, dei grandi architetti , la lettura dei testi dei grandi scrittori, la prosa, la poesia, la danza, insomma perché non diamo la possibilità a milioni di utenti di scoprire che c’è altro, al di là dello sterile cicaleccio dei salotti frequentati da vip o dai soliti opinionisti.

Perché non proporre quel tipo di programmazione che fa rizzare i capelli ai pubblicitari ! Perché non approfittiamo di questa così speciale opportunità per provare a far crescere culturalmente il paese stravolgendo davvero i vecchi parametri, contando sull’effetto terapeutico della bellezza ? Il mio appello va al Presidente, al Direttore Generale, al Consiglio di Amministrazione della RAI affinché mettano mano a un progetto così ambizioso e tuttavia così economico. Progetto che ci faccia trovare, quando in cabina finalmente saranno stati in grado di aggiustare la pellicola, migliori, più consapevoli di come eravamo quando all’improvviso si interruppe la proiezione . E potremo allora riaprire gli occhi.

What We Do in the Shadows: la serie comedy-horror arriva su Rai4 | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di What We Do in the Shadows, sit-com sui vampiri odierni.

Cosa farebbero dei vampiri centenari se fossero costretti a convivere in un appartamento nella New York dei giorni nostri? Probabilmente quello che farebbe qualsiasi coinquilino, tra divergenze personali e la costrizione a collaborare per un obiettivo comune. È quello che accade a Nandor, Laszlo, Nadja e Colin, quattro succhiasangue al centro di un bizzarro progetto atto a documentare proprio la vita quotidiana dei non-morti. Seguiti 24 ore su 24 da una troupe televisiva, i quattro dovranno anche vedersela con un Maestro della Notte, risorto proprio a New York, che chiede loro fedeltà assoluta con l’obiettivo della conquista della Grande Mela.

Frutto di un mix di linguaggi che va dalla sitcom all’horror grandguignolesco, utilizzando la tecnica del falso documentario, What We Do in the Shadows nasce come adattamento televisivo del film cult Vita da vampiro – What We Do in the Shadows, scritto, diretto e interpretato nel 2014 da Taika Waititi e Jamaine Clement.

La serie, ideata e in parte diretta dagli stessi Waititi e Clement, espande il concept del film mostrandoci un inedito gruppo di vampiri alle prese con i problemi di tutti i giorni e annovera nel ricco cast Kayvan Novak, Matt Berry, Natasia Demetriou e Mark Proksch.

Tutti i lunedì sera su RAI4, in seconda serata.

Wonderland, puntata speciale su Trieste Science+Fiction | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione della puntata di stasera di Wonderland, su RAI4, dedicata al TriesteScience+Fiction Festival di Trieste, appena conclusosi, con interviste agli ospiti principali del mondo cinematografico. Tutti sintonizzati stasera sul canale?

Mario Gazzola collaboratore di Wonderland, RAI 4


Riporto integralmente il comunicato stampa di Wonderland, il programma culturale di Rai 4 dedicato al Fantastico e al Crime. La notizia saliente, oltre alla ripresa delle trasmissioni, è che nella crew del programma figura ora anche Mario Gazzola, un amico prima di tutto e un connettivista – che nelle nostre visioni sono due caratteristiche imprescindibili. A presto, quindi, dal primo ottobre, sugli schermi di Rai 4.

Il programma inizia dalla risata perfida e isterica del Joker, protagonista della prima puntata. Wonderland ha infatti incontrato Joaquin Phoenix e Todd Phillips, freschi trionfatori con Joker alla 76^ Mostra del Cinema di Venezia, che hanno raccontato il loro originale approccio al celebre supercriminale dei fumetti DC Comics.

Nella nuova stagione di Wonderland tornano le copertine dedicate all’immaginario cult e pop. La novità “cult” della settimana è Missions, la serie fantascientifica di produzione francese che immagina le coraggiose gesta di un team di astronauti bloccati durante la prima missione umana su Marte. La serie andrà in onda in prima visione assoluta dal 6 ottobre, ogni domenica alle 15:45, su Rai4.

Sul versante “pop”, Wonderland vi racconta GreedFall, videogame in motion capture che rilegge la colonizzazione americana da parte delle potenze europee in chiave fantasy. Le due categorie “pop” e “cult” caratterizzano anche la Wonder Parade, la classifica che chiude ogni puntata segnalando i dieci titoli top della settimana.

Torna la rubrica Sound Invaders, dedicata ai rapporti tra musica, cinema e tv, che in questa stagione acquista la collaborazione dello scrittore e blogger Mario Gazzola.

Sound Invaders si alternerà settimanalmente con la nuova rubrica Short Tales, dedicata ai più interessanti cortometraggi di genere.

In questa prima settimana, si inaugura la nuova rubrica Gotico catodico, racconto a puntate dei più celebri e curiosi sceneggiati Rai di genere gotico e giallo-magico, prodotti tra anni ’60 e anni ‘80. La rubrica si alternerà con Stranger Than Fiction, il racconto immaginifico di Wonderland di improbabili (ma non impossibili) progetti cinematografici e televisivi.

Un’ultima novità di questa stagione del magazine è Amazing News, una rubrica che incontreremo durante le prossime settimane in cui sono presentate le più fantascientifiche notizie dal mondo della scienza e della tecnologia.

Wonderland è un programma di Leopoldo Santovincenzo, Carlo Modesti Pauer, Andrea Fornasiero ed Enrico Platania, con la collaborazione di Alessandro Rotili. Produttore esecutivo Sabrina La Croix, regia di Giuseppe Bucchi e Gabriella Squillace.

 

I canali ufficiali di Rai4:
Web: www.rai.it/rai4
Facebook: https://www.facebook.com/RaiQuattro
Twitter: @RaiQuattro https://twitter.com/RaiQuattro
Instagram: https://www.instagram.com/raiquattro

Wonderland, Mario Gazzola – Puntata del 07/06/2019 su RaiPlay


Su RaiPlay è possibile vedere la puntata di Wonderland andata in odna ieri sera con Mario Gazzola ed Ernesto Assante ospiti speciali, a parlare del loro meraviglioso FantaRock. Buona visione 🙂

Pink Floyd in ‘prima visione’: doppia serata su Rai5 | DangerOfMusic


Segnalo che questa sera e domani 5 giugno, alle 22.50 su Rai5 va in onda lo stupendo documentario Pink Floyd – Reflections & Echoes. Ecco altre info sul programma prese da qui:

Il documentario, arricchito dai contributi dei quattro membri storici della band, di collaboratori e musicisti, raccoglie anche il primissimo repertorio con Syd Barrett.
Nella prima parte, le origini della band sino alla pubblicazione di Meddle nel 1971. Nella seconda puntata, si narrano gli della maturità artistica, sino allo scioglimento della band.

Bruce Sterling a Wonderland su Rai4 | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione che questa sera alle 22.55, su Rai4, Bruce Sterling sarà ospite del programma Wonderland. Di cosa si parlerà?

Wonderland ha incontrato Sterling all’ultima edizione del Trieste Science+Fiction Festival, dove lo scrittore ha ricevuto l’Urania d’argento alla carriera. La novità “cult” di questa puntata è Il primo re, il film del giovane regista romano Matteo Rovere, in cui si racconta l’epopea di Romolo e Remo che, tra Storia e mito, portò alla nascita di Roma. Questa settimana torna la rubrica Umano Post-Umano, nella quale si continua ad esplorare il complesso mondo della robotica, analizzando il confine tra automazione ed esclusività dell’azione umana, in una sfida uomo-robot ai limiti con la fantascienza.

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

COINCIDENZE

Non siamo soli

Roccioletti

Arte altra e altrove.

La Nuova Verde

Protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

My Mad Dreams

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna... punito perché vede l'alba prima degli altri. [Oscar Wilde]

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Francesca Di Meo

Rosa Francesca Di Meo. Ua poetessa ,tra Spleen, Horror e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

La Via del Caos

Cambiare il modo di vedere il mondo per migliorare sé stessi

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

Laudabunt alii claram Rhodon aut Mytilenem...

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Flavio Torba

Flavio Torba non esiste, ma ciò non gli impedisce di descrivere l'orrore.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: