HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Simbolismo

Immaginario contemporaneo e vita d’artista sugli schermi – Carmilla on line


Su CarmillaOnLine un articolo di Gioacchino Toni sulle elucubrazioni mitologiche e sulle necessità di esistenza dei miti e dell’estetica. Alcuni estratti da tenere sempre a mente quando ci si trova a contatto con la realtà postmoderna di stampo liberista, presi da un saggio di Marco Senealdi, Van Gogh a Hollywood. La leggenda cinematografica dell’artista:

L’Immaginario appare allora come quella formazione che sorge storicamente quando il Simbolico mostra la sua intima crisi, e quando di conseguenza i soggetti, nella loro singolarità e nel loro insieme, non si accontentano più delle risposte che il Simbolico offre loro, e si sentono esposti al non-senso del Reale. Il tipo di risposta che i singoli individui o intere società richiedono dall’Immaginario non è riducibile a una scorciatoia nei mondi della fantasia o del sogno; si tratta invece di un’autentica deriva socio-culturale in grado di rimodellare i fondamenti anche istituzionali di un corpo sociale (p. 25).

Quando le grandi strutturazioni simboliche non sono più in grado di dare risposte, «l’Immaginario forgia gli strumenti della propria esistenza a sua immagine e somiglianza» (p. 26) sia che si tratti di mezzi si riproduzione delle immagini, come la fotografia o il cinema, che di strumenti di riproduzione di eventi, come la radio e la televisione, o di tecniche di duplicazione della vita (clonazione) e di diffusione capillare di immagini, come nel caso dei social media, o di esperienze locative, immersive e mediali. «Non sono dunque i media a creare l’Immaginario, ma, viceversa, è solo l’irresistibile avvento di quello che permette il sorgere di questi» (p. 26).

La definizione concettuale di Immaginario deve pertanto essere colta nella sua differenza rispetto al Simbolico e al Reale. Se il Simbolico, per rispondere al “vuoto di senso” del Reale, tende a definire/strutturare le identità e se stesso per opposizione/somiglianza (identità/alterità…), l’Immaginario tende invece a cancellare le definizioni e le opposizioni strette: in esso ogni soggetto/collettivo si articola nella riflessione-contraddizione con se medesimo. Affermare che l’Immaginario è una configurazione riflessiva significa dire che il soggetto include in sé il suo altro. «La dimensione riflessiva-obversiva dell’Immaginario è ciò che ha spinto alla creazione di sistemi di riproduzione mediale: i media nascono come mediazioni immaginarie» (p. 27).

Secondo Barthes nella società borghese moderna il mito è uno strumento del passaggio dal reale all’ideologico; la sua funzione diviene quella di “svuotare il reale”. Il mito, secondo il francese, non sarebbe soltanto una forma di “dominio ideologico” borghese, ma costituirebbe piuttosto «un potere a parte che detiene sotto di sé anche la struttura di classe e che va identificato come un’autentica formazione storico-culturale, un “momento”, a cui il nome stesso di “mito” risulta inadeguato» (p. 30). In questo modo, però, Barthes finisce per «riportare ancora una volta i sintomi del presente entro un quadro diagnostico appartenente a culture del passato […] mostrandone sì il modo in cui il mondo è stato ridotto a immagine di se stesso, ma non il fatto che quest’immagine sia appunto “rovesciata”» (p. 30).

Fabrizio catalano videointervista Sandro Battisti – stasera 7 settembre


Stasera 7 settembre, alle 20.30, su RadioRosBrera ci sarà una videointervista al sottoscritto a cura di Fabrizio Catalano; argomento: parlare di fantascienza, nostrana e non, e rapportarla al Simbolismo per valutare se è un’operazione corretta. Ovviamente si è parlato anche di molto altro; ci vediamo lì?

Fabrizio catalano videointervista Sandro Battisti


Lunedì 7 settembre, alle 20.30, su RadioRosBrera ci sarà una videointervista al sottoscritto a cura di Fabrizio Catalano; argomento: parlare di fantascienza, nostrana e non, e rapportarla al Simbolismo per valutare se è un’operazione corretta. Ovviamente si è parlato anche di molto altro; ci vediamo lì?

Guidano le volontà


Lascio i simboli disegnati su un muro perché nulla sia davvero interiorizzato, perché nulla guidi involontariamente la tua volontà.

Simboli in significati fallaci


I simboli ancestrali si perfezionano di complessità ineffabili ai sensi umani, che li colorano di continue ridefinizioni sempre più fallaci.

L’evoluzione


Non poche eccezioni lungo l’argine dei tuoi pensieri; i simboli lasciati decantare nelle tue emozioni sono vivi, acquisiscono nuovi significati e vita man mano che tu invecchi.

La creazione


I crismi sono stati rispettati rapportandoli a uno stretto range di possibilità, non esistono ancora sensi né definizioni, il tuo sguardo vaga ancora per territori protostorici, stai inventando i simboli proprio adesso.

Eggregore


La scelta della complessità interiore è agganciata alla continua epifania dei simboli, che si eternano attraverso le aggregazioni energetiche e le espressioni usate. I concetti enunciati, però, sono sempre gli stessi.

Il Gufo: mitologia e simbolismo | The Omega Outpost


Articolo esaustivo sulla presenza del gufo nelle credenze e nelle mitologie del passato, non solo Classico e arcaico. Oedipa_Drake ci porta nei meandri di queste leggende sviscerandone le caratteristiche antropologiche, sfiorando in più punti il flame magico. Un passo:

I Romani lo reputavano un uccello di cattivo auspicio, annunciatore di sventure e decessi; inoltre era associato ai maghi che praticavano la magia nera.
Da notare, inoltre, che il nome “strige” in greco significa “gufo“, con il quale allora veniva talvolta confuso; sembra, infatti, che proprio l’aspetto e il verso del gufo diedero lo spunto per l’invenzione della romana “strige bevitrice di sangue“.
La morte sia di Augusto che di Cesare, si tramanda, vennero preannunciate dal verso di un gufo, così come prima che l’imperatore Aurelio Commodo perisse, un gufo era entrato nella sua camera. Agrippa, dopo essere caduto in disgrazia presso Tiberio, venne arrestato a Capri mentre un gufo reale era posato sui rami dello stesso albero al quale egli era legato; un augure germanico lì presente, profetizzò che sarebbe stato rilasciato divenendo re dei Giudei, aggiungendo tuttavia che quando avesse visto nuovamente il medesimo gufo, la sua morte sarebbe stata vicina. In quel modo avvenne: mentre Agrippa sedeva sul trono di Cesarea, avvistò proprio tale uccello su una delle corde tese attraverso il teatro; non appena lo riconobbe, fu colpito da malattia e dopo cinque giorni morì.
Ovidio scrisse a proposito del gufo: “Evita lo sguardo degli uomini e la luce. Nasconde la sua vergogna nell’oscurità e da tutti gli altri uccelli è scacciato dal cielo”, ricordando, successivamente, che era invocato da Medea mentre preparava le sue pozioni magiche.
La strega di Orazio, Canidia, usava piume di gufo nei suoi incantesimi: “Et uncta turpis ova ranae sanguine, / Plumamque nocturnae striges”.
Nelle “Metamorfosi” di Apuleio la strega Pànfile, spalmatasi un unguento, si trasforma in gufo; nel decimo libro delle “Metamorfosi” di Ovidio viene di nuovo indicato quale nunzio di morte (“Per tre volte il piede, inciampando, l’ammonisce di ritrarsi, / per tre volte il funebre gufo l’avverte col suo verso di morte”).

Cavallette neanche tanto Criptiche

http://waitforthericochet.blogspot.com/

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La community italiana sul cinema

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

MultaPaucis

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: