HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Stephen Hawking

Dal 25 giugno arriva Stephen Hawking a fumetti | FantasyMagazine


Su FantasyMagazine la segnalazione di un fumetto su Stephen Hawking, biografia di uno scienziato che già da vivo era entrato nella Storia.

Questo libro, rigorosissimo e ricco di informazioni scientifiche, è uno spassionato atto d’amore nei confronti di una delle menti più interessanti e anticonvenzionali del Ventesimo secolo, ed è uno sguardo illuminante sul mondo della ricerca, tra l’immensamente piccolo e l’immensamente grande.

I due autori – Jim Ottaviani e Leland Myrick – ora si cimentano con la vita del celebre fisico, matematico e cosmologo britannico, che ha consacrato la vita allo studio dell’origine dell’universo e alla natura dei buchi neri, ed è mancato nel marzo del 2018.

L’universo senza Stephen Hawking | Fantascienza.com


Mi associo al lutto, e faccio mie le parole di Silvio Sosio, su Fantascienza.com. Be’, la vita continua in qualche altro universo, parallelo o trasversale. A presto, Stephen

Una vita vissuta di borrowed time, di tempo preso a prestito da quando, a 21 anni, gli venne diagnosticato il morbo di Gehrig e pochi mesi di vita. Senza la possibilità di muoversi e, dal 1985, senza la capacità di parlare a causa di tracheotomia a cui fu sottoposto per salvarlo da una polmonite, Stephen Hawking è riuscito contro ogni avversità a dare un contributo inestimabile alla scienza e all’umanità.

Hawking era un astrofisico. Il settore di ricerca nel quale ha dato il maggiore contributo è stato lo studio dei buchi neri. Di ciò che accade all’interno dei buchi neri, dove la gravità infinita crea una singolarità; di ciò che accade ai suoi limiti, dove le particelle e le antiparticelle che si creano nello spazio vengono separate, con creazione di materia – la radiazione Hawking – e con il conseguente apporto di antimateria al buco nero e la sua lenta ma inevitabile evaporazione. E l’applicazione di queste conoscenze alla storia dell’universo, dando un contributo determinante alla teoria del Big Bang.

Hawking si è battuto per i diritti dei disabili, ha difeso il sistema sanitario pubblico del Regno Unito; ha lanciato l’iniziativa Global Goals che ha coinvolto numerose celebrità per combattere povertà, ingiustizia e cambiamento climatico. Ha espresso anche opinioni che riguardano temi spesso trattati dalla fantascienza, mettendo in guardia dallo sviluppo incontrollato di intelligenze artificiali e sui pericoli di un contatto con civiltà extraterrestri.

Ha anche partecipato, nella parte di sé stesso, a un episodio di Star Trek The Next Generation, Descent (l’ultimo della sesta stagione) e a vari episodi di The Big Bang Theory. Il suo saggio A Brief History of Time (Dal Big Bang ai buchi neri) è uno dei libri di divulgazione che hanno venduto di più di tutti i tempi, anche in Italia.

In preparazione la prima spedizione per Alpha Centauri | Fantascienza.com


Fantascienza.com riprende la notizia di ieri, notizia che supera qualsiasi altra segnalazione antropomorfa planetaria perché, così sembra, la possibilità di esplorare sistemi planetari lontani anni luce sembra sia ora alla portata umana e generazionale. Quale importanza volete abbia un qualsiasi stronzissimo fatto umano rispetto alla possibilità di indagare lo spazio profondo, collegare mondi remoti, affondare nel disegno inumano di ciò che c’ignora? I dettagli qui sotto, cui aggiungo che a tutto ciò c’è la benedizione fisica di Stephen Hawking:

Non pensate a una flotta di astronavi stile Battlester Galactica o stile Star Trek. Non sarebbero ovviamente realizzabili con la tecnologia attuale, e certamente non basterebbero i cento milioni di dollari investiti da Milner. Il progetto invece è interessante, e sembra quasi realistico.

L’idea è di realizzare una collezione di micro veicoli spaziali di pochi grammi, equipaggiati con sensori e un laser per trasmettere informazioni verso la Terra, un minimo di robotica per governare e una telecamera. La propulsione di questi veicoli? La luce. Vele solari, possibili grazie alla recente scoperta di metamateriali che permettono di realizzare una vela spessa poche centinaia di atomi ma larga diversi metri.

Altri due recenti sviluppi della tecnologia che rendono possibile il progetto sono l’ingegnerizzazione di “wafer” gram-scale, ovvero di microcircuiti del peso di pochi grammi, e gli sviluppi nella tecnologia laser, il “pezzo” più complicato e costoso. Sincronizzando tra loro un certo numero di piccoli laser è possibile creare un raggio abbastanza forte da poter utilizzare il laser stesso come propulsione per lanciare i nanoveicoli fuori dall’orbita. Essendo piccoli e vulnerabili, l’idea di Milner è di lanciare diverse centinaia di questi miniveicoli, nella speranza che ne sopravvivano abbastanza per arrivare a destinazione.

L’obiettivo, naturalmente, è raggiungere Alpha Centauri, ovvero il sistema stellare più vicino al nostro, alla distanza di circa quattro anni luce. Si prevede che la flottiglia possa arrivare a destinazione in circa vent’anni di viaggio; considerato che prima che possano essere lanciati ci vorrà ancora qualche anno, e che i loro segnali impiegheranno comunque altri quattro anni per arrivare a noi, mettete in conto che se volete sapere cosa c’è su Alpha Centauri dovete cercare restare in questo mondo almeno una trentina d’anni. È comunque un periodo brevissimo. Con qualunque altro tipo di propulsione conosciuta oggi i tempi per un simile viaggio sarebbero nell’ordine dei trentamila anni.

Alpha Centauri è un sistema ternario, composto da due stelle grandi circa come il nostro sole (Alpha Centauri A e B) e una terza stella molto più piccola, Alpha Centauri C, nota anche come Proxima Centauri perché per un periodo si credette che fosse la stella più vicina a noi (il che in realtà dipende dalla rotazione delle tre stelle nel loro sistema). Diversi pianeti sono stati catalogati, in particolare attorno ad Alpha Centauri B, ma si pensa ce ne possano essere diversi altri.

∂| FantasyMagazine | La teoria del tutto


Recensione a La teoria del tutto, il film che racconta la vita di Stephen Hawking. Su FantasyMagazine, a cura di Emanuele “Manex” Manco.

La teoria del tutto è una storia di sfide vinte. La vicenda che narra è quella di Stephen Hawking e della sua prima moglie Jane Wilde.

Il film inizia proprio con l’incontro tra i due a Cambridge. Stephen (Eddie Redmayne) è un dottorando in cosmologia, socialista ateo, Jane (Felicity Jones) una studentessa di lingue e letteratura, credente anglicana.

Quello che è in agguato per i due giovani è un destino non facile: Hawking è una mente brillante spronata dal suo docente, Dennis William Sciama (David Thewlis) a cercare il supporto matematico alle teorie sull’origine dell’universo.

Ma l’incontro tra i due innamorati non è l’unico elemento presente sin dall’inizio nella narrazione del film diretto da James Marsh: da subito, in modo dapprima sottile, Stephen riscontra una difficoltà via via più evidente a controllare i suoi movimenti. La diagnosi sarà senza appello: una malattia del moto-neurone, il morbo di Lou Gehrig, è destinata a bloccare ogni impulso volontario di movimento fino a destinarlo, entro due anni, a morte certa.

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

Cavallette neanche tanto Criptiche

it takes a fool to remain sane

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

J. Iobiz

Scrittore. In realtà, sono solo un personaggio di fantasia, ma di quale fantasia non ricordo più

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

Mágica Mistura✨

Uma mistura mágica de poesia, imagens, música, citações, atualidades e velharias do Brasil e do mundo,sempre com um toque de inconformismo ...

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Paesaggi dell'Anima

Gallerie da Vinci

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: