HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Tersicore

Ager Sonus – Shards of Umm el Qaab


L’esotico si espande attraverso eoni siderali.

Annunci

Progettando forme d’arte


Con Macelleria Mobile di Mezzanotte, che ha appena prodotto un nuovo stupendo disco ricco di atmosfere Ambient, e Ksenja Laginja, in un momento d’intesa sui progetti futuri. @Traffic, Roma

Henna – Waltz in A minor


Lontano, mentre la tempesta va via, e lascia i ricordi in emersione…

Pink Floyd – Fat Old Sun (incomplete) 1970-11-14 – 24/96


Versione stellare di un vecchissimo brano dei Floyd, Fat Old Sun, presente su Atom Hert Mother del ’70. Partite per l’orbita e cercate la Tesla siderale

Katharina Klement – peripheries / sound portrait Belgrade | Neural


[Letto su Neural]

Che ogni città possieda un suo dna sonoro sembra essere oggi un’idea comunemente accettata e condivisibile anche ben oltre le esclusivissime enclave audio sperimentali – ambiti che non sempre hanno brillato nella popolarizzazione di certi contenuti. Per un field recordist, tuttavia, il concetto di audio-genoma urbano può essere modulato in maniere assai differenti e spesso è proprio la sensibilità dell’artista, indirizzata da un particolare modello d’approccio, a infondere qualità e coerenza alla ricerca, che infine diventa essa stessa opera, il risultato finale d’una esperienza percettiva comunque sofisticata e dalle venature anche documentaristiche e psicogeografiche. Nel 2014 Katharina Klement ha trascorso nove settimane a Belgrado accumulando catture auditive in diverse aree della città e intervistando persone sulle ambientazioni di quei luoghi. Quello che ha appassionato maggiormente Klement sono le numerose periferie della metropoli serba, zone circoscritte ai cui confini possono essere colti passaggi improvvisi, transizioni inaspettate per volume e tipologia dei suoni, rumori e feedback, che spesso nelle concatenazioni poetiche dei sensi danno vita a significative interazioni con l’architettura, con il traffico, con le presenze umane e la percezione del tempo, che sembra anch’esso procedere assecondando circolari geometrie e intrecci. Partendo dall’appartamento nel quale l’artista ha stabilito la sua residenza la città è divisa in otto cerchi concentrici e ognuno di questi anelli è strutturato nella seminale partitura compositiva come uno strato a sé. Poi le registrazioni selezionate, alcune grezze ed altre più o meno elaborate, sono mixate assieme utilizzando otto canali audio, ognuno collegato ad un proprio altoparlante, cercando di restituire una sorta di densità metropolitana a tutti questi materiali minuziosamente raccolti. Naturalmente nel CD è possibile ascoltare solo una versione stereo di questo articolato happening sonoro anche se Katharina Klement – che è anche un’apprezzata pianista free form – non si è fatta sfuggire l’occasione di presentare un’intera versione del lavoro live a Vienna, nel Dicembre 2016, all’Alte Schmiede Kunstverein di via Schoenlaterngasse 9.

Ataraxia – Greener Than Grass live @ Traffic – Roma 02/02/2018


Rivisti al culmine di una parabola emozionale, mentre i brividi si diffondevano chiudendo gli occhi, davanti a me. Le ombre delle energie si rivelano nelle dimensioni palpabili nella catarsi.

Sleep Chamber – Mass ov thee Dervish (Sirkle Zero)


Il suono del nero assoluto abisso siderale.

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

N I G R I C A N T E

blog esperienziale di Michele Nigro

Flavio Torba

Scrittore con predilezione per l'horror.

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

✨ Artistic spirit ✨👩‍🎨 🇮🇹 26 ♍️ 📧 evelynartworks@virgilio.it

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Espedienti Editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Con me nell’universo!

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

Maelstrom

Un moto ondulatorio nel fluido e lineare scorrere dei miei pensieri

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

"Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata." Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: