HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Creatività

Jason Kahn – In Place | Neural


[Letto su Neural]

Jason Kahn (vedi l’intervista su Neural #55) è un artista sonoro che ha trascorso molto tempo a indagare ciò che egli chiama pratiche di “active listening”, sensibilizzando i nostri ambienti sonori e allenando la nostra mente con un atteggiamento contemplativo e risonante. Il lavoro di Kahn comprende il suono sia fisicamente che psicologicamente. Questo perché parte della sua indagine coinvolge il “written recording” dello spazio, dove egli esplora un posto specifico per ore, annotando la propria esperienza di ascolto contestualizzata. Questo libro, in particolare, è pieno di descrizioni dal vivo di posti in Francia, Belgio, Giappone, Corea, e Svizzera. Può essere considerato come un “field recording album” scritto sotto forma di un libro, qualcosa che alcune etichette (tra di esse la Gruenrekorder) hanno già testato come release musicali ufficiali. La lettura diventa un ascolto, rimanendo ancora nella tradizione della letteratura classica. A questo proposito le osservazioni, i casi accidentali, gli eventi e le percezioni sono ovviamente personali, ma lo stile che Kahn mantiene è quello di narrare come solo uno scrittore sa fare. Egli descrive, ma anche commenta, i movimenti nello spazio e deliberatamente fornisce un senso del tempo. È inevitabile poi immaginare gli spazi e dare il via alla curiosità di visitarli, possibilmente in condizioni analoghe, in modo da condividere l’esperienza “registrata”. Parte delle serie di “audio issues”, questo libro conserva uno stile piacevole, e potrebbe essere quindi facilmente indicato come una fiction sperimentale, un diario di viaggio o un racconto autobiografico (basato sul suono).

Lustmord – Dark Matter | Neural


[Letto su Neural]

Brian Williams, aka Lustmord – un veterano delle scene dark ambient e membro del seminale combo industriale degli SPK – ha pubblicato per la prima volta a suo nome su Touch Music, primigenia e ben conosciuta label sperimentale britannica. L’etichetta fondata da Jon Wozencroft, Mike Harding e Andrew Mackenzie – e che fu pensata al fine di sottolineare un approccio multimedia e specificatamente audio-visual – ben si presta a questa interessante, dettagliata e super-vivida partitura cosmogonica, che organizzata a partire dalla suggestione d’un vuoto creatore è particolarmente evocativa d’un qualsiasi stato costitutivo, non solo artistico ma anche fisico. “Abbiamo sempre cercato di prestare attenzione a tutti quegli invisibili sentimenti e idee a proposito d’atmosfera, spazio e presenza, concetti del quale è difficile parlare e che hanno bisogno di un contesto, al fine d’essere esperiti”. Così Jon Wozencroft parlava della Touch – ben prima di questa uscita – e il tutto sembra particolarmente appropriato anche adesso, seguendo l’ispirazione di una dark matter, materia informe che cerca nuovi modelli d’aggregazione, un diverso e propulsivo respiro. I suoni adoperati da Williams in questo album sono field recording davvero speciali e sono state raccolte da varie fonti tra cui la NASA (Cape Canaveral, Ames, The Jet Propulsion Laboratory e Arecibo), The Very Large Array e The National Radio Astronomy Observatory, nonché in varie istituzioni educative e sostenitori privati in tutti gli USA. Questi suoni sembrano onde e frequenze che viaggiano nel vuoto siderale, alcuni anche difficilmente distinguibili dall’orecchio umano, seppure nel vuoto – lo si può affermare scientificamente – le onde sonore non sono trasmissibili. Se lo spazio esterno è pensato come un vuoto, un mondo di sogno dove i paesaggi sintetici e la plasticità delle forme visive inventate da Lustmord sono equivalenti di una condizione interiore, questa galassia sospesa, pervasa da una sorta di ronzio onnicomprensivo – tuttavia – va al di là di ogni infinitesimale entità singolare, ammiccando alla kosmische musik d’antan, alla ricerca di un respiro tra krautrock e ambient che renda la composizione iper-contemporanea ma allo stesso tempo molto classica e vibrante.

LEX: bomba umana | ThrillerMagazine


Su ThrillerMagazine la segnalazione della nuova pubblicazione dell’amico Errico Passaro, di nuovo su Segretissimo: LEX: bomba umana. Ecco la trama:

Un pilota militare italiano in missione antipirateria viene abbattuto al largo delle coste somale. Le autorità locali lo accusano di aver affondato un peschereccio, causando la morte di due civili. Della sua difesa si incaricheranno sotto mentite spoglie Victor Stasi, colonnello dell’Aeronautica, e Giacomo Rabisi, capitano dei Carabinieri. Entrambi sono agenti di LEX, una branca parallela dell’intelligence che adotta procedure non convenzionali in nome della giustizia. In altre parole, nata per imporre la legalità con la forza. A Mogadiscio, dietro l’incidente diplomatico emergono legami inconfessabili dei signori della guerra con la Loggia, un inafferrabile network transnazionale che ha l’obiettivo di rovesciare l’ordine mondiale. Dallo scacchiere africano le piste dei traffici illeciti portano fino a Mosca. E gli uomini di LEX non si fermeranno…

Accorrete in edicola, prima che il volume si esaurisca.

Il 31 luglio scadono i termini per lo ShortKipple | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

Tra una settimana esatta, il 31 luglio, scadono i termini per partecipare al prestigioso Premio ShortKipple, il contest riservato ai racconti brevi in lingua italiana inediti, mai pubblicati su carta o in digitale, neppure parzialmente. I racconti devono avere la lunghezza minima di 5 cartelle dattiloscritte e massima di 20 cartelle (per cartella s’intende, all’incirca, una pagina da 60 battute di 30 righe, cioè 1800 caratteri spazi inclusi).
Il Premio è ormai giunto alla settima edizione e ha nel suo palmares vincitori prestigiosi e scrittori che all’epoca erano alle prime affermazioni, testimone ciò di una versatilità del Premio che non ha eguali nel panorama editoriale italiano.

Come partecipare? Estraiamo dal bando:

Il contenuto deve essere SOLO ed ESCLUSIVAMENTE fantastico.

I generi ammessi sono:

– fantascienza (hard science-fiction, post-cyberpunk, steampunk, bio-punk)
– narrativa di anticipazione
– neo-noir (thriller e new weird)
– horror
– urban fantasy

Testi di qualsiasi altra natura NON verranno presi in considerazione.

È possibile partecipare con più opere e la quota di partecipazione è fissata in 5 € per ogni racconto da inviare alternativamente a:

  • conto corrente postale n° 43103274 con causale “Premio Short-Kipple 2017”

  • tramite bonifico con le coordinate bancarie: IBAN IT95W  07601 01600 000043103274 intestato a Gianluca Cremoni con causale “Premio Short-Kipple 2017”

  • tramite paypal: kol@kipple.it

Il vincitore del Premio avrà diritto alla pubblicazione del racconto sulla collana eBook “Capsule”, distribuita su tutti i portali on-line quali IBS, Kobobooks, Mediaworld, Unilibro, LaFeltrinelli, Biblet, Bol, Bookrepublic, ecc., su Amazon relativamente ai siti Usa, UK, Italia, Francia, Spagna, Germania, Canada, Brasile, India e Messico e su GogleLibri di GooglePlay.

Riepilogo:

Lunghezza: min 5 max 20 cartelle
Scadenza: 31 luglio 2017 (compreso)
Invio a: kol@kipple.it in formato .doc, .rtf, .odt o .docx.
Quota di partecipazione: 5 € ogni racconto

Vi aspettiamo numerosi, avete ancora sette giorni di tempo per stupirci con l’Impossibile che diventa Reale!

1/2 Southern North – Lithi (River of Oblivion) – Lygeri into the Underworld


Ridefinendo il reale mentre lo si traccia, nello struggimento.

Leggi il seguito di questo post »

Robot 80 | ThrillerMagazine


Su ThrillerMagazine un articolo che presenta il numero 80 di Robot, della DelosBooks.

A braccio, in qua e là tra i racconti, senza nomi, senza titoli. Basta il contenuto.

In prima persona. Creata da un team di programmatori nel laboratorio di una grande multinazionale a Mountain View, California. Vuole aiutare gli altri (in cambio solo foto di gattini), partendo da Stacy Berger per trovargli un nuovo lavoro. Poi tocca a Bob, pastore di una chiesa del Missouri. E’ gay, occorre fargli incontrare l’anima gemella. Infine Bethamy, vive con la sorella ma desidera che se ne vada. Tutti con foto di gattini. Ce la farà a realizzare il suo obiettivo? O si stancherà?

5 giugno 2020. Studio ovale della Casa Bianca. Una cometa, “l’oggetto di Oganian” che sembra venire incontro alla terra. Nessuno ha mai visto un corpo come questo. Sembra un trifoglio. Un missile contro che non la colpisce. Emette segnali. Forse sta trasmettendo qualcosa. In contatto con un astrofisico francese. Non sa dire chi è e chi sono i suoi creatori. La sua destinazione è verso una stella. Sa che ha bisogno di parlare con lui.

La Casa parlante e George. La moglie se ne è andata via decisa di accedere alle condizioni post-umane per allungare la vita. La Casa gli ricorda che un suo amico compie cento anni e allora via da Albert, sulla poltrona guidata da una intelligenza artificiale. Le colline, la natura, il cielo azzurro, la nostalgia, il senso di meraviglia come da ragazzo. E poi l’orto curato, i girasoli rossi di Albert che fanno modificare geneticamente i fiori di Sirius e di Proxima. E la moglie? Cosa farà la moglie?…

Terra ormai inutile. Qui è stato spedito il capitano Alexander per punizione. Gorilla che entrano ed escono dalla zona delle Sabbie Mobili dove spariscono gli uomini, una specie di “tornado assurdamente immobile.” Tra questi Michael ridotto a pura energia. Cosa succederà?

Acquistata la nuova sede itinerante | KippleBlog


[Letto su KippleBlog]

La Kipple Officina Libraria è lieta di annunciarvi la conclusione dell’acquisto della nuova sede itinerante: la caravan Lander Graziella 474 A.

Cominciano da oggi i lavori di ristrutturazione in previsione dell’inaugurazione a fine estate.

Espedienti editoriali

parlo di editoria e creo eBook

sabbiature

Culture seriali

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, tradizione, antropologia del sacro, storia delle religioni, esoterismo. A cura di Marco Maculotti.

Gwynto

Aspirante scrittrice, lettrice avida, amante delle parole

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patriziaarcariblog

#stiledivita, appunti e brevi considerazioni

The Darkest Art

A journey through dark art.

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è altro che un registro di viaggio.

mayoor

Questo blog è il mio taccuino personale, lo uso infatti per appuntare poesie che poi modificherò immancabilmente. Quindi siete avvertiti: quel che leggete oggi domani potrebbe essere diverso, o non esserci affatto.

kyleweatwenyen

Come un angelo da collezione.

Come mi va...

E si femò a raccontare le sue storie al mare e il vento

eliomarpa

Scrittore fantasma

poesiaspontanea

improvvisazioni di poesia

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

La Biblionauta

Chiacchiere sui libri e altre amenità

Archeocake

Torte del passato riviste in chiave moderna

VERDE RIVISTA

protolettere, interpunzioni grafiche e belle speranze

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

ArcheoTime

il tempo dell'archeologia. il tempo di guardare, vedere, scoprire, conoscere, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso il tempo dell'archeologia

Laboratorio di poesia povera

Versi essenziali per cuori semplici

Somnium Hannibalis

L'ultimo dei Barca, la cenere e il sangue

Michele Valente |Blog

Blogger e studente di Comunicazione e ricerca sociale. Scrivo di politica ed economia, europea e internazionale, attraverso un'ottica globale dei fenomeni della società.

Sonia Cenceschi

La musica è una pratica occulta dell'aritmetica, dove l'anima non sa di calcolare - Leibniz

Necrologika

Se muori te lo diciamo noi.

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: