HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per eBook

Diana Maat vince il Premio Ossi di Seppia | Kipple Officina Libraria


Letto su [KippleBlog]

Kipple Officina Libraria è lieta di annunciare che Diana Maat, la poetessa autrice di Adyton, coverha vinto il Premio Nazionale di Poesia “Ossi di Seppia”, il prestigioso concorso che vede in lizza i poemi inediti nazionali.

Questa è la motivazione del Premio:

C’è, fra noi in giuria, chi è stato colpito dalla sapiente leggerezza dei versi di Diana Maat. Chi, invece, ha notato la sua capacità di passare con fulminea naturalezza dall’astrattezza di una parola (per esempio “filosofia”, o “geometria”) a un pensiero, prensile, tattile, pieno di sensi. Chi, ancora, ha trovato interessante il sostrato biblico, sul quale il suo dettato si regge così spesso… Tutti, però, ci siamo trovati d’accordo nel rilevare come le qualità più intriganti della poesia della Maat stiano in versi come questi: “Apprenderò la geometria / del piano ultraterreno, / l’apprenderò in silenzio, / perché sono una bambina.” Si tratta di versi brevi, precisi e senza fronzoli. Versi nei quali il cantabile letterariamente scaltrito non è fine a se stesso, non è pura retorica formale, cioè, ma sa sposarsi con levità di tocco con un orizzonte immaginativo alto e fanciullescamente pieno di urgenza di significato. Non è per niente facile, in poesia, raggiungere credibilmente un tono fiabesco. In questo, soprattutto, sta la vittoria della Maat.

La redazione Kipple si complimenta con l’autrice e ricorda qui sotto la quarta di Adyton, la silloge della Maat presente nel catalogo Kipple:

Il lettore della poesia di Diana Maat si trova catapultato in un mondo inospite, un luogo di cui non vi è apparente significato, uno spazio aperto senza punti di riferimento semantici e logici. Viene colto da un vago capogiro, una sensazione di vortice leggero, costante che si fa via via più intensa sino a un completo spaesamento. Le parole fluiscono, se ne intuisce la forza, la musica, lo scorrere impetuoso. Sono tuttavia parole inafferrabili, impossibile fermarle, trattenerle, raccoglierle.

È un’estraneità che sa quasi di profanazione, come se si fosse partecipi di un evento, di una rappresentazione misteriosamente sacra cui non era tuttavia lecito prendere parte. Un culto che si sta recitando secondo canoni antichi di dimenticate liturgie, suoni che riecheggiano e rimbombano nelle volte di templi segreti in cui il lettore è precipitato, inconsapevole e disorientato.

Un grande romanzo breve inedito di Robert Silverberg in ebook | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione di un romanzo in uscita per i tipi DelosBooks, che credo bellissimo: La festa di San Dioniso, di Robert Silverberg. Qualcosa di freak e cerebrale, affascinante e visionario, credo sia da non perdere:

“Eravamo ancora nello stranissimo anno 1971 quando iniziai a scrivere questo romanzo breve; quell’anno portavamo tutti i capelli acconciati in modo strano, indossavamo abiti dai colori bizzarri e sperimentavamo – a diversi livelli di ardimento – sostanze chimiche che alteravano la coscienza. Mi trovavo nel mezzo del processo col quale abbandonavo la mia identità di newyorkese per reinventarmi californiano, il che significava che quando finii La Festa di San Dioniso ero molto avanti sulla strada della capitale di tutte le stranezze, l’area della Baia di San Francisco… Era inevitabile che la nostra immersione nella psichedelia, nelle filosofie orientali, nella musica bizzarra, e in altri fenomeni del momento avrebbe avuto degli effetti sul tipo di fantascienza che stavamo scrivendo in quel periodo. Il mondo aveva uno splendore fluorescente in quei giorni, e la fantascienza non è nient’altro se non un riflesso dell’epoca in cui viene scritta. …E io, che avevo svolto uno studio approfondito dei culti dionisiaci, feci avere a Terry Carr, per la sua antologia An Exaltation of Stars (dedicata ad “avventure trascendentali”), nel gennaio 1972, La Festa di San Dioniso, un romanzo breve che parla di  un astronauta infelice coinvolto da un culto trascendentale nel deserto californiano.” Così narra Robert  Silverberg nella presentazione a quest’opera.

Scritto nello stile limpido e al tempo stesso sofisticato delle migliori opere di questo grande autore, affascinante e visionario,  La festa di San Dioniso è uno dei pochi importanti romanzi brevi ancora inediti in Italia di Robert Silverberg.

Das Apfelstrudel, lo strudel di Francesco Troccoli è in ebook | Fantascienza.com


Segnalazione d’obbligo per Francesco Troccoli, che come ci dice Fantascienza.com, è uscito per i tipi di Imperium col suo Das Apfelstrudel, lo strudel. La storia mi incuriosisce molto:

Peenemunde, Mar Baltico, 1942. Wernher Von Braun, capo progettista incaricato dello sviluppo delle micidiali “armi segrete” del Führer, si ritrova fra le mani un piccolo busto raffigurante Hermann Göring, con un’incisione alla base in caratteri cirillici. A saperne qualcosa potrebbe essere la nuova cuoca, Maria Luise.

La passione per il volo e quella per il cibo sono le dominanti della vita dell’ingegnere. E poi la ragazza è così bella, che forse vale la pena dedicare più tempo a lei e ai suoi manicaretti che al programma bellico dei nazisti. Altrimenti, un giorno…

Può una porzione di dessert cambiare il corso della storia?

Un altro futuro per Luigi Milani | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione della prima raccolta di racconti di Luigi Milani, amico e valido scrittore, editor, curatore ed esperto dell’editoria fantastica. Un estratto dal post:

Il 2016 si apre con una nuova uscita per Luigi Milani. Arriva infatti nelle librerie online l’antologia Un altro futuro. Per l’autore di Nessun futuro, La notte che uccisi Jim Morrison L’isola senza morte si tratta della prima raccolta di racconti a tema fantascientifico. Una fantascienza che mira a suggerire spunti di riflessione su un futuro che può prospettarsi non necessariamente a tinte fosche. Dipenderà da noi, dice Milani, saper cogliere e interpretare i segnali d’allarme che risuonano dall’ambiente in pericolo, dai particolarismi, dai perduranti conflitti etnici e religiosi.

La prosa di Luigi è semplicemente avvolgente, conquista con i suoi messaggi e situazioni interiori complesse: non perdetevi questa sua raccolta, su Amazon.

Jihad su scala galattica: esce in ebook il grandioso Come ladro di notte | Fantascienza.com


Su Fantascienza.com la segnalazione di una riedizione, stavolta in ebook, di un romanzo di Mauro Antonio Miglieruolo, che mi ha molto incuriosito (lo so, sono ignorante, il romanzo e l’autore rappresentano dei pilastri della SF italica); il tema è molto inumano, e la pubblicazione originaria è del 1972. Allego una breve descrizione:

A leggere Come ladro di notte nel 2016 è quasi impossibile non pensare all’ISIS e alla sua crociata sanguinaria. Il romanzo di Mauro Antonio Miglieruolo però è stato scritto oltre quarant’anni fa, pubblicato per la prima volta nel 1972.

La Congrega degli Inumani, non basata sull’Islam ma, vagamente, sulla religione cristiana, ha scopi ancora più radicali: attuare la Parusia, ovvero la fine del mondo. Solo che l’azione si svolge in un lontano futuro, e il “mondo” non è più un solo pianeta, ma un’intera Galassia pullulante di esseri umani, dove gli Imperi contano milioni di stelle e pianeti, milioni di miliardi di esseri umani. Nondimeno lo scopo della Congrega, che per millenni ha ammassato una flotta spaventosa, è assoluto: spazzare via l’umanità dall’intera Galassia.

Come ladro di notte da una parte stordisce con la sua grandiosità, con la sua scala cosmica, dall’altra scava nelle più misere debolezze dell’individuo, in un contrasto unico.

Danze Eretiche – Volume 1 | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine la segnalazione di una nuova uscita per IndependentLegions, la creatura editoriale di Alessandro Manzetti rivolta verso il nuovo horror. Versioni imperdibili di un incubo dai nuovi risvolti.

Danze Eretiche -Volume 1 è una raccolta di racconti horror di alcuni dei più grandi interpreti dello splatterpunk mondiale e nazionale pubblicata da  Independent Legions Publishing e curata da Alessandro Manzetti.

Contiene i racconti, mai pubblicati in lingua italiana: Un Buon Posto Segreto di Richard Laymon, Risvegli di Poppy Z. Brite e Carousel Raiser di Paolo Di Orazio.

Sinossi: Tre diverse interpretazioni dell’horror moderno; George è un ragazzino che si trasferisce in un nuovo quartiere, e tenta in tutti i modi di fare amicizia con un paio di ragazzi più grandi, Rick e Jim, che gli faranno conoscere il loro posto segreto, un sottopassaggio che si trasformerà, per tutti, in un orribile teatro di inquietanti vicende di sangue; Suko sbarca a Los Angeles dalla sua Bangkok, dopo anni di risparmi, frequenta i bar e locali gay della città e incontra Justin, l’uomo alto e biondo che lo coinvolgerà nei più profondi recessi della deviazione umana e post-umana; Nel Nuovo Mondo, nella ottocentesca New Orleans, sbarca il Branzini Medical Show con la sua carovana di mostri, freaks e creature deformi che saranno i protagonisti di un incredibile e raccapricciante spettacolo della natura corrotta dal seme di Satana.

Il Flauto di Pan recensisce Il buio dentro | Kipple Officina Libraria


  [Letto su KippleBlog]

È di pochi giorni fa l’uscita de Il buio dentro, storie di sangue quotidiano con Richard Laymon, Caleb Battiago, Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi. Sul Flauto di Pan è disponibile ora una bella recensione, a cura di Miriam Mastrovito; eccone una piccola sintesi:

La paura del buio coincide con la paura dell’ignoto: temiamo l’oscurità perché non sappiamo cosa possa celare alla nostra vista. L’idea che il buio possa albergare dentro di noi, non può che risultare ancor più terrificante giacché è impossibile scappare da se stessi.
Questa raccolta può essere letta come un invito a fronteggiare questa paura concedendosi un’immersione nelle tenebre rapida ma intensa. A scandire le tappe di questo percorso, dal respiro internazionale,  sono quattro autori d’eccezione: il maestro dello splatterpunk Richard Laymon cui si affiancano le tre penne affilate come coltelli degli italiani Caleb Battiago, Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi.
Cinque racconti in tutto che scandagliano la metà oscura annidata dentro ciascuno di noi o riflettono il male che ci circonda e che spesso si manifesta nei modi e nei luoghi più impensati.

Richard Laymon, Caleb Battiago, Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi, Il buio dentro – Storie di sangue quotidiano
Copertina di Les Edwards
Traduzione di Alessandro Manzetti

Kipple Officina Libraria – Collana k_noir – Pag. 95 – 1.95 €
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-98953-41-7

Link

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

CollettivoD

Il punto di vista delle donne

GamberoSolitario

A great WordPress.com site

Poiesis

La poesia è l’elaborazione profonda di un pensiero. Collana Letteraria Poiesis per Il Vajo del Libro Verona

Perversamente Tua

Come stelo mi piego e ti raggiungo, angelo nel tuo inferno, demone di un perverso paradiso.

PINK FLOYD ITALIA

Il primo blog italiano sui Pink Floyd, news e non solo. Fatto da un fan... per i fans!

lucangreenwaters

Lucania dalle Verdi Valli e dalle Acque Cristalline

ludmill@nte

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Simone Morana Cyla | Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla | Digital Artist

LA FLOTTA DI VEGAN

Cucina verde e ispirazioni nerd

Lezioni Sul Domani

Blog di Fantascienza

Salvatore Leone

Il vizio dell'aria

La Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

A Place For My Head

La vita è una commedia per coloro che pensano e una tragedia per coloro che sentono.

Antares666's Weblog

Just another WordPress.com site

Dimensione Visiva Personale

.....semplicemente quello che vedo e niente più

Indice di lettura

Fantastico e immaginario

Critica.Mente: la sola costanza è il cambiamento

divagazioni letterarie, sociali e politiche

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Kipple Officina Libraria

Let the vision flow

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Psicologia INcambiamento

"Ciò a cui opponi resistenza persiste. Ciò che accetti può essere cambiato" Carl Gustav Jung

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Studio Homo Radix

Tiziano Fratus ~ Libri, visioni & azioni per disegnatori di radici e cercatori di alberi secolari

Free Animals, Loved & Respected

Sustainable Development

La lanterna del pescatore

esperimenti di scrittura

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

sogno di crudele farfalla

"A questo mondo ci sono persone che odiano la realtà. Io vendo sogni a quelle persone"

Verso Ercole

Il blog di Stefano Paparozzi

The Connective World

Siamo i Custodi della Percezione, i Guardiani degli Angeli Caduti in Fiamme dal Cielo, Lupi Siderali. Un gruppo di liberi pensatori indipendenti. Viviamo nel cyberspazio, siamo dappertutto. Non conosciamo frontiere.

1001 Scribbles

Random and Abstract Lines

rogueclassicism

quidquid bene dictum est ab ullo, meum est

Astracon

Blog connettivista e virale

Aquinum muro ducta colonia, a triumviris deducta (Lib. Col., 229)

Nuclear Family

Life without art is stupid

Kira A

|||||||blood is my warm blanket|||||||

il piccolo viaggiatore

consigli di viaggio per ventenni in giro per il mondo

architettura ecosostenibile

Contemporary green building

novecentosessantadue

Pensieri Longobardi.

Il Bloggo di Herr Joe & Ma'am Freida

psichedeliche recensioni & racconti opinabili digitati su una tastiera insettoide

nonquelmarlowe

le indagini di un investigatore bibliofilo

Humani nihil

Angolo di riflessione sui miracoli della creatività umana

Cucina Veg for Dummies

Tra un morso e l'altro

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 364 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: