HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Il presidente della Nazione Oscura dichiara Livorno Città Aperta | NeoRepubblica Kaotica di Torriglia


[Letto su NeoRepubblicaKaoticaTorriglia's blog]

Oggi 10 termidoro 133 (31 luglio 2014 d.C.),
il presidente della nazione oscura Neorepubblica di Torriglia, Lukha B. Kremo

Dichiara

Livorno “Città aperta”

ovvero città libera da qualsiasi conflitto e aperta a chi vuole organizzarla, e

Dichiara

altresì la nascita della
Federazione della Nazione Oscura Caotica
che comprende la “Neorepubblica di Torrglia” e “Livorno Città Aperta”.

Il presidente è ufficialmente in esilio volontario a Livorno dal 9 brumaio 133 (2 novembre 2014), dove ha soggiornato per 9 mesi e ha preso atto delle storiche elezioni comunali del 9 giugno 2014 in cui per la prima volta il Centrosinistra perde le elezioni (non era mai successo) in favore del Movimento 5 Stelle, fatto altresì importante per una città con le maggiori percentuali di elettori sinistrorsi in Italia (in effetti la maggiore insieme a Siena), nonché città dove nel 1921 vide la sicssione del Partito Socialista Italiano con la storica nascita del Patito Comunista Italiano.
Livorno ha dimostrato così la sua forza, il suo pensiero utopistico ma pragmatico e la sua voglia di vero cambiamento. E non importa se il Movimento 5 Stelle non sia di Sinistra (ma nemmeno di Destra), ciò che importa è che non si può continuare a votare (come avviene a Siena) un gruppo politico che ha disatteso le speranze di una città. Livorno è di Sinistra, ma prima che di Sinistra è una città che ha voglia di aiutare gli altri (è una delle città con il più alto tasso di volontariato, nonostante la disoccupazione sia tra le più alte della Toscana!). E se la Sinistra oggi non rappresenta più questo “reciproco aiuto”, la città ha deciso di voltare pagina e provare il M5S (rappresentato dal neosindaco Filippo Nogarin).

Leggi il seguito di questo post »

Twin Peaks in Blu-ray


David Lynch speaking in Washington D.C., Janua...

Su HorrorMagazine la segnalazione che è uscito uno speciale cofanetto, in Blu-ray, di Twin Peaks, il celebre serial TV diretto da David Lynch. Si sono spese infinite parole su quest’opera surreale e inquietante, un elemento di disturbo della ragione che ha fatto epoca, non più eguagliato; qui sotto aggiungo solo qualche altra definizione presa dall’articolo: chi può compri questo affascinante oggetto:

Oltre a tutti gli episodi delle due stagioni della serie, in questo esclusivo cofanetto saranno presenti tra i tanti Contenuti Speciali il film prequel della storica serie, Fuoco cammina con me; circa 90 minuti di scene tagliate e alternative dal film; le introduzioni in Alta Definizione ai singoli episodi della serie da parte della Signora del Ceppo; una photogallery con oltre 130 immagini; interviste, spot tv, video sul making of e molto altro materiale inedito che vi farà immergere nelle appassionanti vicende di questa serie cult.

Fuoco cammina con me, il film prequel della serie TV, ci racconta le vicende accadute a Twin Peaks nei 7 giorni precedenti la scomparsa di Laura Palmer. Molti degli attori della serie hanno interpretato i loro ruoli storici anche in questo film, come Kiefer Sutherland, David Bowie, Chris Isaak e Harry Dean Stanton. Dopo il lavoro di conversione della pellicola originale in 4k, nel nuovo cofanetto sarà possibile godere delle attesissime scene inedite della versione originale del film.

Ridondare


Ricordo i memi espansi di pura senzienza, ne disperdo ogni traccia nei continuum adiacenti, un ridondare di energia plastica ed estetica…

Inerzia quantica


Sembra soltanto un urlo, è la conflagrazione delle derive sinaptiche applicate all’inerzia.

Calore frattale


Raccolgo i miei disturbi e ne conseguo i limiti, lasciati lì a essiccare al calore frattale.

Hypnos: Rivista di letteratura weird e fantastica. Numero 3. Primavera 2014 | Ver Sacrum


La recensione alla rivista Hypnos, su Versacrum. Il numero 3. Viene l’acquolina in bocca. Per la serie, il Fantastico non muore mai.

Nuovo  numero per Hypnos, la rivista italiana consacrata al fantastico e al “weird”. Il nome “forte” di questo fascicolo è quello del grande Fritz Leiber, uno dei giganti del fantastico del XX secolo, l’unico forse che è riuscito a proseguire e riammodernare la tradizione del fantastico delirante di H.P.Lovecraft, di cui peraltro è stato un discepolo. Lo scrittore americano è stato una colonna di tutti sottogeneri del fantastico come l’horror, la fantascienza e il fantasy. Qui vengono presentati 2 racconti inediti in Italia (“Il fonditore di bottoni” e “Dormi ancora, Biancaneve”), In particolare il primo è straordinario: si tratta di una riflessione “filosofica” e cosmica sul bisogno e sulla ricerca costante dell’essere umano dello sconosciuto (“In Search of the Unknown” appunto come è intitolato l’editoriale di Andrea Vaccaro). L’altro racconto ha invece una convincente atmosfera sessualmente perversa e necrofila: in ogni caso un’altra grande prova di talento. Il profilo di Fritz Leiber viene poi completato da un competente saggio di Davide Mana e da un’interessante articolo di Andrea Vaccaro che esplora gli aspetti bibliografici della sua opera. Anche il resto dei contenuti si rivela, come di consueto, stimolante: Andrea Bonazzi ci introduce, dopo Laird Barronn, alla scoperta di un altro scrittore americano dell’horror contemporaneo – anche lui sconosciuto purtroppo in Italia-  ovvero John Langan. Di Langan viene pubblicato “Technicolor”, una storia scritta in uno stile originale, sorta di omaggio a Edgar Allan Poe e al suo “La maschera della morte rossa” che non mancherà di sorprendere. Franco Piccinini ci parla di Washington Irving, altro nome importante del fantastico americano di cui viene presentato un piccolo classico come “Il diavolo e Tom Walker”. Spazio poi al Premio Hypnos, vinto all’unanimità da Moreno Pavanello. C’è da dire in effetti che “Il suo sguardo” è un racconto con una vena apocalittica che non lascia indifferenti. Gino Andrea Carosini questa volta esplora l’universo fantastico di Jack Finney sceneggiando a fumetti una sua storia. Spazio infine a “Weird New World”, la consueta rubrica sulle novità editoriali “weird” in lingua inglese curata da Andrea Bonazzi. Come di consueto i contenuti grafici – la suggestiva copertina è di Ivo Torello – sono raffinati e in linea con le ambientazioni oscure evocate dai racconti. La rivista si può acquistare direttamente nel negozio online di Hypnos o sul Delosstore o su Ibs .

Il Grande Avvilente: Anatoliy Volkov Commissario Politico – 5


Un blog di letture, di razza: quello di Alessandro Forlani. Leggete i suoi flussi letterati, imperdibile appuntamento; questo, per esempio…

5.
Plotnikov e Medvedev si svegliarono obnubilati, lo invocarono farfugliando da…
… da dove, diocristo?!
Le loro voci gli si smorzarono e spensero nell’abisso ovattato dello sguardo dell’essere: non c’erano il soffitto, le pareti con i tubi, le cisterne degli alieni che gocciolavano formaldeide; non c’era, quell’abominio pinnato, che era consapevole lo guardasse dal vetro: c’era solo una coltre. Anatoliy sentì il gelo scorticargli la pelle, … se ancora avessi un corpo… e la pelle; il dolore, la scossa elettrica, gli irrigidì gambe e braccia; lo schiacciò al pavimento.
Ma non c’erano il pavimento né si sentiva le estremità.
Soffrì il corso di ogni singolo istante di un milione di anni, ohgggesù; d’un milione di anni, sentì il senno liquefarsi, soffocarlo, tracimargli la gola; lo strozzò l’impressione e l’olezzo di vomito.
Ma non aveva le viscere e la gola.
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 234 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: