HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per Ambient

Dark Japanese folk Ambient | Samurai & Kabuki inspired music (by Shogun’s Castle)


La necessità di ascoltare voci esotiche porta la fantasia a nuove consapevolezze, l’Estremo Oriente sa cosa dire.

E-Mantra – Last Transmission [[[[ Full Album ]]]] Ambient/Chill-out/Dark Ambient/Space Ambient


Serie di abissi incapsulati, resi vividi dalla consistenza del gelo siderale.

Tine Surel Lange – Works for Listening 1-10 | Neural


[Letto su Neural]

Album di debutto in solo per la compositrice norvegese e artista interdisciplinare Tine Surel Lange, sperimentatrice avvezza oltre che alla semplice produzione sonora anche a installazioni, performance e opere audiovisive strumentali ed elettroacustiche. Sono piccole partiture molto dilatate ed ambientali quelle presentate, avvolgenti ma mai elegiache, pregne di suoni molto definiti e spazializzati. Tutti i lavori presentati in questa uscita per Sofa sono stati composti in Ambisonics di quinto ordine, un formato audio surround full-sfera che, oltre al piano orizzontale, copre sorgenti sonore posizionate sopra e sotto l’ascoltatore, anche se poi per esigenze pratiche sono stati presentati in molti formati diversi. Il lavoro di Tine Surel Lange con questo sistema permette una rappresentazione spaziale delle informazioni sonore il più realistica possibile e parte da catture auditive mono, solitamente eseguite con microfoni a contatto, registrazioni che spesso possono vantare una grana assai fisica e tattile, decontestualizzate dalle loro provenienze originarie, materiali quasi sempre di natura organica, in varia misura rimodulati operando su toni, percussioni, rumore, risonanze e strati vocali. L’attenzione è focalizzata in particolare all’estetica dell’ascolto e ci s’interroga sulle categorizzazioni psicologiche del suono. Gli ambienti sonori sono quasi sempre creati con materiale tratto dalla vita di tutti i giorni e questo s’imprime come una sorta di realismo magico, emanando un fascino non indifferente venato da sperimentalismi cameristici, elettroacustica e drone music. L’esaltazione d’un simile approccio è chiaramente quella dei live o di installazioni multicanali: non è un caso, infatti, che queste composizioni possano vantare un numero davvero cospicuo d’esecuzioni a più latitudini. Anche nella più semplice decodifica stereo si apprezzano, tuttavia, i movimenti verticali dei suoni, si distingue una particolare cura dei dettagli e quanto i flussi musicali nelle differenti composizioni risultino avvincenti sin nei minimi passaggi, frutto d’iterazioni davvero rarefatte e coinvolgenti. Nelle composizioni di Tine Surel Lange le forme astratte di gran parte delle manipolazioni audio diventano palpabili, molto tangibili, in un processo d’ascolto sicuramente realistico e suggestivo. Le registrazioni ambisoniche, la cui scoperta come tecnica risale agli anni settanta, godono di grande attenzione negli ultimi tempi, grazie proprio alla loro affinità con il mondo delle telecamere 3D e della realtà virtuale. Tine Surel Lange è una specialista di questa metodologia e il suo lavoro per questo album ne è la dimostrazione.

 

VegvisiR : Dark Ambient Festival


Segnalo il festival VegvisiR di Dark Ambient che si svolgerà sabato 10 luglio a Modena – qui l’evento FB – dove si esibiranno per molte ore artisti legati al genere musicale etereo e oscuro. Questo è l’abstract della manifestazione, chi può vada:

La caduta determinata dalla vertigine chiamata progresso ci impone, oggi, un necessario risveglio. Oggi difatti noi soli rappresentiamo una sfida aperta alla civiltà moderna, simbolo del totale oblio dello spirito. Ciò che solamente conta è che ci troviamo in mezzo ad un mondo in rovina, e a domandarci sempre più dolorosamente: esistono ancora uomini tra queste rovine?

– – – VEGVISIR : DARK AMBIENT FESTIVAL
9 live acts + fire rituals + after party
+ urbex art expo + pagan market
– BORMANVS
– MILANO SATANICA
– STEFANO ROSSELLO
– AKTARUS AKSAM
– ÆTERNUS
– NOORGLO
– EPHESIAN ZAP
– MEDICAMENTOSA
– MYSTICETI
+ dj tbc dj set
// SPAZI APERTI PER BANCARELLE
info : 349.1281461 //
Ingresso gratuito con tessera Ancescao
10 Euro inclusa prima consumazione
@ Kinder Garden Modena – Ingresso Lato Novisad
– – –
La devastazione che abbiamo d’intorno è soprattutto di carattere morale in un clima generalizzato di anestesia e disorientamento. È quindi questo il nostro compito: rialzarci e risorgere interiormente, darsi una forma, creare in noi stessi l’ordine.

Black To Comm – Oocyte Oil & Stolen Androgens | Neural


[Letto su Neural]

S’incomincia con un omaggio all’artista e attivista Gustav Metzger – uno dei padri fondatori della pittura cinetica e teorico della auto destructive art – e nella composizione il sovrapporsi di voci e campionamenti è subito affascinante, un lungo racconto sul male della guerra, senza punti di riferimento, un viaggio onirico dove fanno capolino una serie di suoni trovati ed altri reperti auditivi, in parte folk dell’Europa Orientale, “rubati” e modificati meticolosamente in nuove e seducenti configurazioni. Nella successiva “Stolen Androgens” i campionamenti di una voce maschile e di una femminile determinano in maniera preponderante la struttura del pezzo, che è molto ipnotico, ripetitivo e ammaliante, come una dolce nenia o quasi una ninna nanna. In “Oocyte Oil” si distinguono field recording che sembrano di liquidi versati dall’alto su una superficie orizzontale, a queste sono associati accordi melodici e i suoni di una voce gutturale, oltre a svariati piccoli inserimenti e trattamenti, sbuffi e intermezzi di svariati strumenti, tecnica che è un po’ il tratto distintivo di Marc Richter, noto ai più come Black To Comm, un artista che dà vita alle sue produzioni letteralmente incastrando una moltitudine di piccoli eventi sonori. “Gepackte Zeit (für Hanne Darboven)” è la composizione più corale dell’album, una partitura cameristica infarcita da droni e registrazioni, traccia un poco inquietante ma a suo modo elegiaca ed assai stilizzata. Si chiude con “Rataplan, Rataplan, Rataplan (Arms and Legs Flying in the Air)” che è più gioviale e dove di nuovo è in evidenza una voce femminile, incastonata questa volta tra i frammenti di un obliquo e sintetico jazz free form. Insomma, il miscuglio di ambient, musica da camera, folk, post-rock e musica ripetitiva è indistinguibile e i riferimenti s’incrociano fra loro spesso in maniera caotica e poco decifrabile. L’effetto è ricercato ad arte e non è affatto incontrollata la miscela d’elementi messi in gioco, sibillini e sempre sfuggenti per loro natura e capacità di astrazione da un contesto troppo precisamente definito.

Schegge di ossidiana @hyperhouse.bandcamp.com


Schegge di ossidiana – Fiabe dall’Impero Connettivo è un progetto di musicalizzazione dell’Impero Connettivo, uno Stato a metà strada tra il weird e la SF che, come l’Impero Romano, si espande sullo spazio, ma anche sul tempo. A capo dell’ecumene di postumani c’è un imperatore nephilim, la moneta corrente è l’informazione.
L’album presente su BandCamp trae ispirazione dalla saga imperiale che ho ideato, composta da decine di racconti e circa dieci romanzi; in particolare si fa riferimento al racconto “Tre colonne di ossidiana” reperibile sui numeri 2 e 3 di Molotov Magazine, edito da Independent Legions. Gli artisti coinvolti in questo progetto musicale sono: Stefano Bertoli, Lukha B. Kremo (Krell) e Arnaldo Pontis (Magnetica Ars Lab). Parole e voci su “Flaminae suit” mie e di Ksenja Laginja. Cover di Ksenja Laginja.

Mebitek – Ostalgie (DDR Dark Modular Ambient)


Il delirio livido del potere assoluto e distaccato, l’angoscia disumana che sfocia nell’inumano.

Vi presento HyperHouse su BandCamp


HyperHouse è su BandCamp. Sonorità che intessono il continuum espresso su questo blog, realizzate da artisti di musica elettronica, noise, droni e oscurità più innovative, sono ospitate sulla piattaforma professionale più alternativa e diffusa del web. È attualmente disponibile per l’ascolto e il download:

Schegge di ossidiana – Fiabe dall’Impero Connettivo, un progetto di musicalizzazione dell’Impero Connettivo, di uno Stato a metà strada tra il weird e la SF che, come l’Impero Romano, si espande sullo spazio, ma anche sul tempo. A capo dell’ecumene di postumani c’è un imperatore nephilim, la moneta corrente è l’informazione.

L’album trae ispirazione dalla saga imperiale che ho ideato, composta da decine di racconti e circa dieci romanzi; in particolare si fa riferimento al racconto “Tre colonne di ossidiana” reperibile sui numeri 2 e 3 di Molotov Magazine, edito da Independent Legions.

Gli artisti coinvolti in questo progetto musicale sono: Stefano Bertoli, Lukha B. Kremo (Krell) e Arnaldo Pontis (Magnetica Ars Lab). Parole e voci su “Flaminae suit” mie e di Ksenja Laginja. Cover di Ksenja Laginja.

Il nuovo HypeHouse, lunedì 1 febbraio


Lunedì 1 febbraio nascerà un nuovo HyperHouse, le stagioni dell’Impero Connettivo diventano spesse e diverse.

Un nuovo HyperHouse?


Sta per nascere un nuovo modo di fruire HyperHouse. Il vernissage a Imbolc…

AppartenendoMI

Ero roba Tua

AERIA VIRTUS

"L'unico uccello che osa beccare un'aquila è il corvo. Si siede sulla schiena e ne morde il collo. Tuttavia l'aquila non risponde, nè lotta con il corvo, non spreca tempo nè energia. Semplicemente apre le sue ali e inizia ad alzarsi piu'in alto nei cieli. Piu' alto è il volo, piu' è difficile respirare per il corvo che cade per mancanza di ossigeno".

ONLINE GRAPHIC DESIGN MARKET

An Online Design Making Site

Sanguinarie Principesse

E del viaggio nulla mi resta se non quella nostalgia. (N. Hikmet)

CARTESENSIBILI

Colui che non riesce a trovare spazio per gli altri manca di comprensione, e a chi manca di comprensione tutti risultano estranei.- Zhuāngzǐ

ADESSO-DOPO

SCIVOLO.

Unclearer

Enjoyable Information. Focused or Not.

Free Trip Downl Hop Music Blog

Free listening and free download (mp3) chill and down tempo music (album compilation ep single) for free (usually name your price). Full merged styles: trip-hop electro chill-hop instrumental hip-hop ambient lo-fi boombap beatmaking turntablism indie psy dub step d'n'b reggae wave sainte-pop rock alternative cinematic organic classical world jazz soul groove funk balkan .... Discover lots of underground and emerging artists from around the world.

boudoir77

"Scrivete quel che volete scrivere, questo è ciò che conta; e se conti per secoli o per ore, nessuno può dirlo." Faccio mio l'insegnamento di Virginia Woolf rifugiandomi in una "stanza", un posto intimo dove dar libero sfogo - attraverso la scrittura - alle mie suggestioni culturali, riflessioni e libere associazioni.

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Stories from the underground

Come vivere senza stomaco, amare la musica ed essere sereni

Luke Atkins

Film, Music, and Television Critic

STAMPO SOCIALE

Rivista di coscienza collettiva

La Ragazza con la Valigia

Racconti di viaggi e di emozioni.

simonebocchetta

Qui all'ombra si sta bene (A. Camus, Opere, p. 1131)

TRIBUNUS

Duemila anni di Storia Romana

Alessandro Giunchi

osirisicaosirosica e colori

Dreams of Dark Angels

The blog of fantasy writer Storm Constantine

Bagatelle

Quisquilie, bagatelle, pinzillacchere...

HORROR CULTURA

Letteratura, cinema, storia dell'horror

Oui Magazine

DI JESSICA MARTINO E MARIANNA PIZZIPAOLO

Eleonora Zaupa • Writer Space

Una finestra per un altro mondo. Un mondo che vi farà sognare, oppure...

Gallerie da Vinci

Paesaggi dell'Anima

Through the Wormhole

“Siamo l’esperimento di controllo, il pianeta cui nessuno si è interessato, il luogo dove nessuno è mai intervenuto. Un mondo di calibratura decaduto. (…) La Terra è un argomento di lezione per gli apprendisti dei.” Carl Sagan

AI MARGINI DEL CAOS

un blog di Franco Ricciardiello

Tra Racconto e Realtà

Guardati intorno

Roccioletti

Arte altra e altrove.

Sharing

NEUTRALIZE THE FREE RADICALS

Novo Scriptorium

ἀνθρώποισι πᾶσι μέτεστι γινώσκειν ἑωυτοὺς καὶ σωφρονεῖν.

Arte Macabra

per gli amanti del macabro e del grottesco nell'arte moderna

CineFatti

Almeno un film al giorno, come il caffè.

Alessandro Rolfini

ESPLORA L’AVVENTURA

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

L'edera

e le altre poesie in ordine sparso by MerMer

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: