HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per giugno 19, 2018

Caleb Kelly – Gallery Sound | Neural


[Letto su Neural]

L’ambiente “espositivo” (il cubo bianco), assunto come contenitore universale dell’arte, è stato concepito e sviluppato per valorizzare la presenza dell’opera d’arte e il suo incontro sociale. Per questi spazi vengono create opere d’arte strategiche, geneticamente programmate per esporre opere d’arte principalmente visive. Dall’altro lato, la sound art è ancora travolta dal mercato dell’arte contemporanea, anche se l’immaterialità e l’invisibilità del suono sono accoppiate dalla sua onnipresenza negli spazi espositivi attraverso varie forme (rumore, suoni di sottofondo, parole parlate…). Caleb Kelly, autore di Cracked Media (cfr. Neural #35) e curatore del Sound (cfr. Neural #42), pubblica questo nuovo straordinario libro sul rapporto tra gli spazi architettonici per l’arte e le opere d’arte sonore. Elabora un’attenta analisi di questi spazi, dal museo alla galleria, ai luoghi di incontro, e di come essi si relazionano con il suono. Inizia con il momento cruciale della fine degli anni Sessanta, quando il suono entra negli spazi dell’arte attraverso nuove pratiche performative, rimanendo finalmente lì in nuove incarnazioni multimediali, tra cui sculture sonore e installazioni immersive. Prosegue l’esame di varie opere utilizzando gli spazi dell’arte con tattiche uditive e tecniche specifiche, producendo esperienze inedite. Infine si occupa di performance musicali nelle gallerie d’arte e del rapporto reciproco che si è instaurato nel tempo. Questa prospettiva strutturale è di grande aiuto nella comprensione dell’intero spettro della sound art e di come essa indaghi le possibilità sonore non comuni ed esperienziali.

Annunci

Abisso surreale


Le cognizioni si risolvono in completi disagi dimensionali, sommovimenti impercettibili delle regioni sovrastrutturali divengono cataclismi per il tuo piccolo mondo, e tu non sai cosa è davvero l’abisso surreale.

ATAVICA – Performance e Reading | ferrantepaolo.com


Sul blog di Paolo “Evertrip” Ferrante la segnalazione di un bell’evento di cui lui sarà parte integrante: ATAVICA. Cos’è? Vi lascio alle sue parole, chi può vada perché mi sembra davvero qualcosa di molto intrigante.

C’è stato un ritrovamento.
Una scoperta archeologica bizzarra.
Oggetti arcaici di un’epoca che precede la storia della civiltà moderna.
Piccoli strumenti per uso apparentemente manuale e quotidiano, dalla funzionalità incomprensibile.
Utensili misteriosi che sembrano rievocare qualcosa… forse un altro tempo, un altro mondo, qualcosa di alieno e distante, preistorico. Atavico.
Tali reliquie, perfettamente ripulite e conservate, saranno presentate per la prima volta al pubblico il 22 giugno alle ore 22, presso l’Arci Nardò Centrale (Lecce).
A mostrarne il valore emotivo inestimabile ci saranno due esperti del settore: l’artista Paolo Ferrante che li esibirà uno a uno, e la scrittrice Luciana Manco che commenterà ogni reperto con dei testi prodotti appositamente.
Trattandosi di oggetti antichi dalla raffinatezza unica, si raccomanda la massima puntualità, in quanto l’esibizione performativa durerà poco per non esporre troppo gli elementi alla radiazione luminosa.
Vi aspettiamo tutti a Nardò alle ore 22 del 22 giugno.
Passate parola e siate puntuali.

Essere altro


Si tendono i cavi monomolecolari sulle sponde olografiche del reale, affinché tu possa integrarti ed essere altro.

Monolithe, inextricable artificial nature | Neural


[Letto su Neural]

Il “Monolithe” di Fabien Léaustic è un monolite che ospita il biotopo di un fitoplancton che cresce al di fuori dell’acqua, producendo ossigeno e influendo sull’ambiente del visitatore. È un’opera d’arte vivente, con una forma simbolica riconoscibile, aperta alle interpretazioni, con un ecosistema strutturalmente modificato, verosimilmente buono. C’è una chiara tensione nell’opera: la forma monolitica dell’opera è preponderante nei confronti dello spettatore, imponendo la sua presenza nello spazio: la sua natura biologica salvifica, testimoniata visivamente dalla crescente intensità del suo colore, attenua la preponderanza a favore di un supporto. La combinazione dei suoi elementi naturali e artificiali è quasi inestricabile e la sua natura vivente incoraggia lo spettatore ad accettarla. Inoltre, come per ogni opera di questo tipo, pone sorprendentemente la questione della durata di tali opere d’arte, che è solo un’altra questione aperta, generata dalla nostra capacità di costruire liberamente su sistemi molto complessi.

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Il fumetto quotidiano di Michele Nuzzi

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

il mio mondo diverso

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn

👩‍🎨 Drawing artist 🇮🇹 27 y/o ♍️ 📨 evelynartworks@virgilio.it 🌛🌓🌜 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

Chiara Prezzavento

editing, scrittura, lettura

patrizia arcari

LIFESTYLE BLOG - appunti e brevi considerazioni su economia circolare, slow life, trasporto sostenibile, cucina del riuso e ... quantistica

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Ottobre

Giornale dei lavoratori

Arte&Cultura

Arte, cultura, beni culturali, ... e non solo.

bertolinometalartist

GIACOMO BERTOLINO

Diario Esoterico

Un diario non è che un registro di viaggio.

mayoor

Il ponte di nessuno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: