HyperHouse

NeXT Hyper Obscure

Archivio per giugno 5, 2018

Suspiria: il teaser trailer del film di Luca Guadagnino | HorrorMagazine


Su HorrorMagazine il trailer di Suspiria, il rifacimento non remake che Luca Guadagnino ha fatto della celebre pellicola di Dario Argento. Secondo me, il film è da urlo…

Il film diretto da Guadagnino è ambientato nel 1977 e racconta di Susie Bannion, una giovane ragazza americana che si trasferisce a Berlino per frequentare la prestigiosa accademia di danza Markos Tanz Company. Subito dopo il suo arrivo, un membro della compagnia scompare in circostanze misteriose. Mentre Susie fa enormi progressi sotto la guida di Madame Blanc, direttrice dell’accademia, la ballerina diventa amica di Sara che condivide con lei i sospetti sulla direttrice e sui membri della compagnia, i quali celerebbero un orribile segreto.

Annunci

Alternative Face, physiognomic mapping | Neural


[Letto su Neural]

L’appropriazione dei dati fisici di una persona per generare video programmati facendone uso in modo arbitrario è tecnicamente dimostrabile, utilizzando la biometria e le reti neurali. Anche se i risultati sono ancora scarsi, le preoccupazioni etiche possono sorgere rapidamente, soprattutto dopo aver elaborato manipolazioni specifiche. Quasimondo (Mario Klingemann), nel suo Alternative Face ha dimostrato in modo eccellente questo approccio. Ha utilizzato il volto della cantante francese Françoise Hardy, e ha formato una rete generativa contrastante per generare video del suo volto utilizzando una serie di marcatori biometrici e diversi dei suoi video clip. Il modello risultante è diventato perfettamente controllabile e dopo che i marcatori di Conway sono stati mappati sul volto di Hardy, è stato utilizzato per produrre un video in cui la cantante sembra parlare nella famigerata intervista di Kellyanne Conway su “alternative facts”. Il disagio nell’affrontare questo uso dei dati visivi sull’identità sta solo mostrando il modo in cui questo tipo di manipolazioni verranno utilizzate nel prossimo futuro.

Sensorium Tour 2018, seconda tappa + Exhibition – 8 giugno, Roma (second seal)


Seconda tappa del SensoriumTour che, dopo la prima data di Genova, si sposta a Roma: l’8 giugno alle ore 19.00, presso il caffè letterario MangiaParole di Via Manlio Capitolino 7/9 (qui l’evento FaceBook), Sonia Caporossi introdurrà la pubblicazione e il Vernissage dell’Exhibition delle tavole Sensorium di Ksenja; quest’ultime rimarranno esposte nei locali del MangiaParole fino al 15 giugno, data del Finissage.

Cos’è il SensoriumTour? È una serie di tappe itineranti che Ksenja Laginja e io affronteremo per mesi in molte parti d’Italia per presentare Sensorium, la mia raccolta di racconti di sesso quantico splendidamente illustrati da Ksenja Laginja, edita da DelosDigital in ebook e in cartaceo.

Sette voli senza rete nel mondo dell’eros del futuro, del transumanesimo, del postumanesimo, dell’eterotopia connettivista. Dove il godimento si alterna all’acuto dolore puro e dilaga tormentosamente in ogni vibrazione quantistica dell’essere. Il sesso quantico: un piacere che risuona nel continuum.

Dal vincitore del Premio Urania Sandro Battisti, il più lirico tra gli autori del movimento Connettivista, una collezione di brevi racconti erotico-fantastici.

Ci vediamo lì?

Strani giorni: Psicopolitica – Byung-Chul Han


Sul blog di Ettore Fobo la recensione a Psicopolitica, di Byung-Chul Han. Un significativo estratto, tanto per capire di cosa si parla:

Psicopolitica di Byung-Chul Han, edito nel 2016 da nottetempo e tradotto da Federica Buongiorno, è il classico libro che tutti dovrebbero leggere, in primis gli infatuati del web e della rivoluzione digitale, i cultori dei social network, gli adoratori degli smartphone, i devoti di Facebook e Instagram. Per Han, queste realtà, lungi dall’essere possibilità, si sono progressivamente trasformate in trappole di cui noi utenti siamo quasì sempre inconsapevoli. Ho usato termini religiosi perché tutto ciò per il filosofo sudcoreano si configura proprio come una religione, la religione dei Big Data – stadio ultimo di quel capitalismo di cui già Benjamin aveva indovinato l’aspetto di nuova opprimente trascendenza – dove noi, utilizzando questi strumenti all’apparenza neutri, forniamo la materia prima che muove la nuova produzione, l’informazione, che velocizza esponenzialmente le modalità di accumulo del capitale e mercifica le nostre esistenze fin nelle più riposte fibre psichiche. Da qui il termine psicopolitica. Ho detto materia ironicamente perché si tratta in realtà di produzione di immateriale. Non è più il corpo il produttore per eccellenza ma la psiche, sfruttata, manipolata, schiavizzata. Psiche che tanto più si sente libera tanto più fa girare come un cappio al collo questa economia del desiderio narcisistico di visibilità.

È la libertà ad essere in crisi, se già nell’etimo il soggetto è sub- iectum, sotto messo, ora il padrone non è più esterno ma interno, è il “progetto” stesso della cattiva coscienza del capitalismo. Dallo sfruttamento si passa all’autosfruttamento e la libertà diventa solo il nome che l’individuo dà alla frenesia di dispiegare narcisisticamente tutto il suo potenziale di schiavitù volontaria verso i nuovi feticci del consumo divenuti digitali. Tutto viene appiattito e omologato, le controversie intellettuali diventano risse virtuali, o una bolla di reciprocità fittizia che impedisce un reale incontro con l’altro.

Nicolas Montgermont ‎– Radioscapes | Neural


[Letto su Neural]

Alla Art Kill Art non finiscono mai di stupirci: la tangenziale di Parigi e una fattoria isolata nella campagna francese sono accuratamente analizzate nelle loro emissioni radio e sono oggetto di catture auditive nell’arco di tempo di due settimane. In ogni posizione l’intero spettro di frequenze dei due luoghi prescelti è stato registrato metodicamente e quindi trascritto ognuno su una singola traccia audio. Su ciascun lato del picture disc fa capolino un’immagine che rappresenta i livelli delle frequenze trasdotte, stampate in esatta sincronia con il suono. Si viaggia attraverso onde wi-fi, telefoni cellulari, linee astronomiche e satellitari, comunicazioni aeronautiche, emissioni fm e am, cariche elettriche oppure fra gli sbalzi comunicativi provocati dai temporali. Il vinile è accompagnato da un opuscolo serigrafato che raccoglie un testo dell’astrofisico Eric Chassefière sulle proprietà delle onde radio e sulla loro utilità e dove, inoltre, s’illustra il protocollo utilizzato per effettuare le registrazioni. Siamo inconsapevoli abitatori di paesaggi elettromagnetici – questo è quanto – anche se non c’è nessun compiacimento da parte dell’autore, Nicolas Montgermont, nello svelare qualcosa che dovrebbe essere ovvio a tutti. L’autore pare essere più interessato all’esplorazione sensibile e all’essenza poetica di queste onde, alle vibrazioni che producono e a come si propagano. In assenza di un mezzo di trasmissione non c’è suono. Le registrazioni radio in tal caso vanno dai 3 ai 30 kHz e qualcuno potrebbe domandarsi il perché della scelta di due situazioni ambientali così differenti, una in “una fitta area urbana a 300 m dall’anello di Parigi, a 4 km dall’emettitore della torre Eiffel”, l’altra in “una fattoria isolata in una zona rurale”. Il concetto non direttamente espresso è che forse l’inquinamento acustico non deve essere udibile dalle orecchie umane per avere un impatto, visto che fra le due registrazioni non c’è un’enorme differenza in termini d’attività e virulenza delle emissioni. Nonostante queste premesse e con un approccio così scientificamente rigoroso – con samples volutamente brevi, di 3,6 secondi ciascuno – quello che veramente sorprende è come questo disco, che è anche un oggetto d’arte, ancora risuoni splendidamente, un po’ noise, astratto e spaesante, carico di quella stessa energia che serve al diffondersi delle onde radio.

anche-ombre

percorsi ombreggiati, riflessioni esauste, alcooliche, liberatorie

There was a vision…

… of an outstanding and individual concept, which would last for many years hence.

Giacomo Ferraiuolo

Avevo un sogno e l'ho realizzato.

- GIORNALE POP -

Per informarsi su fumetti, film, serie tv, cartoni, musica e tutto ciò che è pop

Inchiostro e Sanguenero

È impossibile non comunicare. (Primo assioma della comunicazione. Scuola di Palo Alto)

Stregherie

“Quando siamo calmi e pieni di saggezza, ci accorgiamo che solo le cose nobili e grandi hanno un’esistenza assoluta e duratura, mentre le piccole paure e i piccoli pensieri sono solo l’ombra della realtà.” (H. D. Thoreau)

L'occhio del cineasta

La porta su un'altra dimensione

La Sindrome del Colibrì

The more you know, the less you fear (Chris Hadfield)

Terracqueo

multa paucis

Il maestro dei sogni

"Tutti siamo fatti della stessa sostanza dei sogni"

Il Bistrot dei Libri

"Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso" Daniel Pennac

Astro Orientamenti

Ri Orientarsi, alla ricerca del nostro baricentro interiore

Fantasy al Kilo

L'osteria del Fantasy e Sci-Fi

Medio Oriente e Dintorni

Storie, cultura e sport dal Medio Oriente e e Dintorni

Gli Archivi di Uruk

Database di genere in italiano

ˈGŌSTRAK

In Absentia Lucis Tenebrae Vincunt

PostScripts

Il Blog di Francesca Sabatini

Rosa Frullo

Rosa Frullo. Un poeta e un filosofo tra Spleen e Masochismo

BREAKFAST COMICS

Best Comics & Graphic Novels / I fumetti da leggere almeno una volta nella vita. Sponsored by CSBNO

Il Caos dentro

...che genera una stella danzante

Aquilone di pensieri

And into the fields I go to lose my mind and find my soul

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

B-Movie Zone

recensioni di film horror, thriller, gialli, poliziotteschi, sci-fi, exploitation, erotika

I tesori di Amleta

Qualcosa appare e scompare tra tanto buio e luce

VOCI DAI BORGHI

PERDERSI TRA LE EMOZIONI DEI BORGHI ITALIANI

Duplex Ride

electronic music & video

di Ruderi e di Scrittura

Storie della trazione popolare italiana

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

francesca del moro

La differenza tra prosa e poesia è che la prosa dice poco e ci mette molto tempo, la poesia dice molto in pochissimo tempo. C. Bukowski

Istanze & Fantasmi

poesie seminate, di Martina Campi

Astro-Sirio

Astra inclinant non necessitant

The Twittering Machine

Racconti di fantascienza (e altro) di Piero Schiavo Campo

Quel cinema invisibile...

Cinema was made to reunite the Visible and the Invisible

Il Calamaio Elettrico

Versi di Mauro De Candia e influenze varie

ON THE ROAD

Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti

Evelyn 🇮🇹 27 y/o ♍

✏ Drawings are the window to the soul 📚 Book cover artist ♠ Edizioni Underground? ♠ Edizioni Open ♠ Panesi edizioni 👩🎨 Facebook / Twitter / Instagram: @EvelynArtworks

Sull'amaca blog

Un posto per stare, leggere, ascoltare, guardare, ricordare e forse sognare.

Sabbiature Magazine

Società, costume, cultura

A X I S m u n d i

Rivista di cultura, studi tradizionali, antropologia del sacro, storia delle religioni, folklore, esoterismo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: